LaPresse

Le pagelle di Sassuolo-Juventus 1-3

Le pagelle di Sassuolo-Juventus 1-3

Il 17/09/2017 alle 14:59Aggiornato Il 17/09/2017 alle 15:59

Diamo i voti ai protagonisti del match del Mapei Stadium: il migliore è un fenomenale Paulo Dybala, Lichtsteiner rimandato.

=== Sassuolo ===

Andrea CONSIGLI 6 – Trafitto tre volte da tre capolavori dello stesso autore e non può fare nulla per opporsi. Para il parabile.

Timo LETSCHERT 5 - Contro Mandzukic è dura la vita. Timido sul primo gol subito.

Paolo CANNAVARO 5 – In bambola sul secondo gol, ammira Dybala e il suo gioiello. In affanno.

Francesco ACERBI 5,5 – Il meno peggio della difesa ma balla anche lui. L’attacco della Juve ha troppe soluzioni.

Pol LIROLA 5 – In difficoltà nel duello con Alex Sandro e Mandzukic, giornata complicata per il terzino di proprietà della Juve.

Stefano SENSI 6 - Il tiro da fuori non manca e nemmeno la personalità. È il meno peggio dei suoi, a volte commette qualche fallo ma almeno ci mette cattiveria e grinta.

Francesco MAGNANELLI 5,5 – Agisce in marcatura su Pjanic in avvio, ma si fa sorprendere in ritardo sul gol dello 0-1 perché non aiuta la coppia di difesa (dal 78’ Alessandro MATRI s.v.).

Luca MAZZITELLI 5 - Matuidi e Pjanic lo sovrastano. Bocciato anche da Bucchi a inizio ripresa (dal 58’ Alfred DUNCAN 5,5 – Porta più dinamismo, ma perde anche parecchi palloni).

Claude ADJAPONG 6 – Un po’ inesperto ma utile alla causa. Bravo nelle diagonali e sul pallone che diventa il gol della speranza in virtù di una buona discesa. Salva anche un gol fatto di Cuadrado.

Diego FALCINELLI 5,5 – Tanto movimento, poca pericolosità. Non era facile, solo davanti a Buffon si fa ipnotizzare.

Matteo POLITANO 6 – Giocatore intelligente, bada al sodo. Con un tap-in a porta vuota sveglia i compagni (dal 64’ Antonino RAGUSA 5 – Impalpabile nei minuti a disposizione).

All. Cristian BUCCHI 5,5 – Deve lavorare molto, nelle prossime gare arriveranno impegni alla portata da non sbagliare.

Video - Dybala: "Io come Messi e Ronaldo? La strada è ancora lunga"

00:59

=== Juventus ===

Gianluigi BUFFON 6 – Nessuna parata complicata, sul gol subito viene tagliato fuori da Adjapong.

Stephan LICHTSTEINER 5 – Una dormita colossale spiana la strada ad Adjapong. Una macchia pesante che può condizionare le gerarchie a suo sfavore, anche se la concorrenza nel ruolo non è irresistibile. Vanifica così un primo tempo discreto (dal 72’ Andrea BARZAGLI 6 – Registra il reparto con sicurezza).

Daniele RUGANI 6 - L’uomo del campionato contiene Falcinelli e Politano: l’unica distrazione è quella che costa il gol dell’1-2, ma sono tutti in ritardo.

Giorgio CHIELLINI 6 – In impostazione regala qualche buon pallone, come quello che arriva a Mandzukic per il gol dello 0-1. Combatte come sempre.

ALEX SANDRO 6 – La prima parte del match è buona e garantisce buona spinta in tandem con Mandzukic. Il cross per Higuain dopo una manciata di minuti è ben calibrato, cala alla distanza.

Miralem PJANIC 6,5 - Tira subito in porta e a centrocampo fa girare il pallone con precisione e geometrie per tutto il match.

Blaise MATUIDI 7 – Ruba molti palloni, si propone con gli inserimenti negli spazi e cerca anche di andare al tiro. Molto positivo.

Juan CUADRADO 6,5 – I soliti strappi e la solita spinta sulla destra. Veloce, prezioso negli appoggi e per innescare le punte. Sfiora il gol nel finale.

Paulo DYBALA 9 - Segna in tutti i modi e i suoi numeri sono impressionanti. Per la Juventus è diventato indispensabile: tripletta da antologia per il numero 10 (dall’84’ Federico BERNARDESCHI s.v.).

Mario MANDZUKIC 6,5 – Il tuttocampista di Allegri diventa terzino, centrocampista, ala in base alle necessità. Sforna un assist per Dybala nell’azione che sblocca la partita.

Gonzalo HIGUAIN 5,5 - Pericoloso al volo in avvio e utile nei movimenti offensivi anche per liberare Dybala e nelle combinazioni con la Joya. Gli manca, però, la stoccata ed esce dal campo furibondo con se stesso (dal 78’ DOUGLAS COSTA s.v.).

All. Massimiliano ALLEGRI 6 – Con un Dybala così il suo lavoro è quasi superfluo… Battute a parte, deve registrare meglio la fase difensiva.

Video - Buffon: "L'unico che meritava la 10 era Paulo Dybala"

01:56
0
0