LaPresse

Mertens: "Maradona? I paragoni si fanno con i gol, non con i giocatori"

Mertens: "Maradona? I paragoni si fanno con i gol, non con i giocatori"
Di Eurosport

Il 12/10/2017 alle 17:01Aggiornato Il 12/10/2017 alle 17:07

All'interno di un'intervista concessa al Guerin Sportivo, Dries Mertens regala il proprio omaggio personale a Diego Armando Maradona e parla della lotta scudetto: "Non solo Juve, attenzione anche alla Roma...".

Dai paragoni con Diego Armando Maradona alla lotta per lo scudetto che vede il Napoli lanciato con due lunghezze di vantaggio su Juventus e Inter in testa alla classifica: Dries Mertens ha toccato diversi temi d'attualità nell'intervista concessa al Guerin Sportivo.

Maradona? "Io sono Dries, tengo i piedi per terra"

" Mi fa piacere il paragone con Maradona, ma ho tanto rispetto per lui: Diego è una leggenda, ha fatto la storia del calcio, il mio è un altro livello. Si possono fare paragoni con le reti, ma non con i giocatori. Io sono Dries: voglio restare con i piedi per terra ed aiutare la squadra."
Dries Mertens in azione contro Kostas Manolas e Federico Fazio nella partita tra Roma e Napoli, Serie A 20176-17

Dries Mertens in azione contro Kostas Manolas e Federico Fazio nella partita tra Roma e Napoli, Serie A 20176-17Getty Images

Scudetto? "Attenzione anche alla Roma"

" La Juventus non è l'unica squadra da battere, ci sono anche altri club come la Roma: è forte, fa sempre grandi partite, e poi c'è Nainggolan, che è belga come me, è un grande giocatore che fa spesso la differenza. Adesso sono concentrato solo sul Napoli: dobbiamo pensare a noi stessi e dare tutto senza guardare gli altri. La città? Adoro vivere a Napoli, girare per le strade, conoscere gente nuova. Qui il calcio è vissuto in maniera pazzesca."

Video - Sarri: "Maradona è al di sopra di tutto, ma Mertens è un fuoriclasse"

01:52
0
0