LaPresse

Napoli, la Champions è dimenticata: roboante 6-0 al Benevento, tripletta per Mertens

Napoli, la Champions è dimenticata: roboante 6-0 al Benevento, tripletta per Mertens

Il 17/09/2017 alle 16:57Aggiornato Il 17/09/2017 alle 17:46

Dopo il ko contro lo Shakhtar, la squadra di Sarri riparte in campionato con il 6-0 nel derby campano. A segno Allan, Insigne, Mertens (tripletta, due gol su calcio di rigore) e Callejon. Nella ripresa, Sarri cambia qualche pedina in vista del match contro la Lazio concedendo un po' di riposo ad Insigne, Callejon e Allan.

La sconfitta in Champions fa suonare la sveglia in casa Napoli che riparte con una roboante vittoria contro il Benevento. Dal primo all'ultimo minuto, la squadra di Sarri produce calcio, con tante occasioni e, soprattutto, tante reti. Il conto lo apre Allan con un gol in tap-in, poi c'è la meraviglia di Insigne che, senza guardare la porta, supera Belec con un destro a giro. Gli azzurri chiudono il match già nel primo tempo, a segno anche Mertens e Callejón per il festival del Napoli. Nella ripresa Mertens fa doppietta su rigore, ma Sarri pensa soprattutto alla Lazio, facendo uscire anzitempo Insigne, Callejón e Allan, un po' per fargli riposare, un po' per concedergli la meritata standing ovation. Nel finale, altro rigore con Mertens che trova la tripletta personale. Certo, questo successo non riscatterà pienamente il ko contro lo Shakhtar, ma è un buon punto di partenza per approcciare al meglio la trasferta dell'Olimpico contro la Lazio. Hamsik, intanto, non avvicina Maradona (sempre 113 gol contro 115), ma gioca gli interi 90 minuti, mostrando un buono stato di forma e soprattutto grande voglia.

Cronaca

Napoli subito all'attacco e al 3' arriva il vantaggio di Allan, lesto nel colpire in tap-in sulla corta deviazione di Belec sul tiro di Mertens. La squadra di Sarri cerca subito il raddoppio che sfiora Callejón con un colpo di testa che per poco non beffa Belec, uscito in ritardo. Il 2-0 arriva poco più tardi con il perfetto destro a giro di Insigne che non lascia scampo al portiere avversario. Anche Hamsik cerca il primo gol della sua stagione, ma Belec questa volta difende bene i pali sul colpo di testa in tuffo del capitano del Napoli. I padroni di casa dilagano già nel primo tempo, arrivano anche i gol di Mertens, ben servito da Insigne, e di Callejón che gira a rete sull'assist di uno scatenato Ghoulam. Nel finale di primo tempo, poi, sfiorano il gol anche Hamsik e Koulibaly.

In avvio di ripresa il copione è lo stesso, con il Napoli che cerca a più riprese il 5-0. Callejón sfiora il pokerissimo di testa, con Belec che salva sulla linea, poi il calcio di rigore conquistato dal neo entrato Giaccherini e concretizzato da Mertens. Sarri pensa alla sfida contro la Lazio, ed ecco che oltre a Giaccherini (entrato al posto di Insigne), entrano anche Ounas e Rog per Callejón e Allan. Nel finale arriva anche il 6-0, sempre su rigore, ancora di Mertens, dopo il fallo di Letizia su Ounas.

La statistica

9 - Con la vittoria sul Benevento, il Napoli raggiunge quota nove successi consecutivi in Serie A (considerando anche le ultime cinque giornate del campionato scorso). Record nella storia del club partenopeo.

Callejon, Mertens, Insigne - Napoli-Benevento - Serie A 2017/2018 - LaPresse

Callejon, Mertens, Insigne - Napoli-Benevento - Serie A 2017/2018 - LaPresseLaPresse

Il Tweet

Un intruso al San Paolo...

Il migliore

Lorenzo INSIGNE - Il Napoli è già in vantaggio, ma la sua pennellata al 15' fa mettere la freccia agli azzurri. Venuti non può far nulla su di lui (e soprattutto su Ghoulam), con Insigne che effettua una delle sue migliori gare al San Paolo. Match completato anche con l'assist per il 3-0 di Mertens.

Video - Insigne: "Sempre sognato di restare a Napoli, ora è tempo di vincere"

00:47

Il peggiore

Samuel ARMENTEROS - Difficile trovare un peggiore nel Benevento, tra le punte, i centrocampisti di interdizione o gli esterni. Chi convince di meno è Armenteros che gioca più per se stesso, non trovando - mai - l'intesa con Coda.

Tabellino

Napoli-Benevento 6-0

Napoli (4-3-3): Reina; Hysaj, Raúl Albiol, K.Koulibaly, Ghoulam; Allan (74' Rog), Jorginho, Hamsik; Callejón (66' Ounas), Mertens, L.Insigne (57' Giaccherini). All. Maurizio Sarri

Benevento (4-4-2): Belec; Venuti, Lucioni, Antei (32' Letizia), Di Chiara; Lombardi (77' Parigini), Chibsah, Viola, Lazaar; M.Coda, Armenteros (55' Cataldi). All. Marco Baroni

Marcatori: 3' Allan (N), 15' L.Insigne (N), 27', 65' rig. e 90' rig. Mertens (N), 32' Callejón (N)

Arbitro: Massimiliano Irrati, della sezione di Pistoia

Ammoniti: 37' Letizia

Espulsi: nessuno

Video - Sarri: "Il Napoli non può programmare lo scudetto, può sognarlo"

01:57
0
0