LaPresse

Niang passa ufficialmente dal Milan al Torino, operazione da 20 milioni di euro

Niang passa ufficialmente dal Milan al Torino, operazione da 20 milioni di euro

Il 31/08/2017 alle 18:05Aggiornato Il 31/08/2017 alle 18:09

Il francese lascia i rossoneri e torna a disposizione di Mihajlovic, che lo aveva già allenato due stagioni fa: manca solo l'ufficialità per il trasferimento a titolo definitivo. I granata abbandonano così la pista Munir.

Adesso è fatta: M'Baye Niang è un nuovo giocatore del Torino, è arrivata anche l'ufficialità. Trasferimento a titolo definitivo per il francese, che lascia dunque Milano dopo 4 anni e ritrova Mihajlovic, che lo aveva già allenato due anni fa. I granata, così, abbandonano la pista Munir.

20 milioni bonus compresi

I due club si erano avvicinati notevolmente nella serata di ieri, spinte dal mancato passaggio di Niang ai russi dello Spartak Mosca. E ora hanno trovato l'intesa definitiva: nelle casse del Milan piovono 20 milioni di euro, bonus compresi. Un buon tesoretto per rientrare, almeno in parte, delle tante spese effettuate negli scorsi mesi per rivoluzionare la rosa di Montella. Arrivato in rossonero nel 2013, Niang se ne va definitivamente, dopo essere stato prestato nel corso degli anni al Montpellier, al Genoa e infine al Watford. Si conclude così un rapporto divenuto pessimo con l'ambiente e con lo stesso allenatore.

Niente Munir

Preso Niang, il Torino abbandona definitivamente la pista parallela che negli ultimi giorni aveva iniziato a percorrere: quella che portava a Munir, stellina del Barcellona accostata anche alla Roma (prima dell'arrivo di Schick) e alla Sampdoria. Mihajlovic riabbraccia così una vecchia conoscenza e aumenta le opzioni a propria disposizione dalla trequarti in su. Con il quasi ex rossonero, con Ljajic, con Iago Falque, con Berenguer e ovviamente con Belotti, sognare in grande non è più proibito.

Video - Tutti i trasferimenti record della storia del calcio

01:31
0
0