Getty Images

Spalletti: "Ramires? Se c'è possibilità di migliorare la squadra..."

Spalletti: "Ramires? Se c'è possibilità di migliorare la squadra..."

Il 13/11/2017 alle 14:24

Il tecnico parla anche del malumore di Joao Mario: "non mi sembra che abbia detto niente di strano: è legittimo che voglia giocare di più".

"Abbiamo fatto tanti punti, a inizio stagione ce lo auguravamo ma non è stato facile. Il merito va ai calciatori, in loro vedo la voglia di costruire qualcosa di ancora più importante anche perché i posti Champions sono quattro e le squadre in corsa sono molte". Così Luciano Spalletti, in un evento di beneficenza a Firenze, ne approfitta per fare il punto in casa Inter ai microfoni di Premium Sport. "Anche il Milan? "In carriera ne ho viste di situazioni ribaltate, anche in un solo girone e quando nessuno credeva fosse possibile", ha aggiunto.

Si passa alle condizioni fisiche di Mauro Icardi: "Ha un leggero gonfiore al ginocchio ma è già in via di miglioramento, sono fiducioso che lo staff medico me lo darà a disposizione per l'Atalanta".

Il tecnico nerazzurro non è preoccupato dal presunto mal di pancia di Joao Mario:

" Normale e giusto che aspiri a un minutaggio più corposo ma finora quelli che hanno giocato non mi pare abbiano fatto male... Comunque per me non ha detto niente di strano."

A gennaio potrebbe arrivare Ramires, ma Spalletti non si sbilancia: "Abbiamo appena parlato di Joao Mario, come gli dico che arriva un altro nel suo stesso ruolo? (ride, ndr). Abbiamo una rosa corretta e forte, certo se ci sarà possibilità di migliorarla lo faremo".

Poi una battuta sui pali colpiti dai suoi:

" Mi spiace che non parliate più di Inter fortunata, mi piaceva dirlo..."

Infine, grande fiducia in vista di Italia-Svezia: "Ho avuto Ventura come allenatore, ti sa emozionare e ti convince a fare qualsiasi cosa per il bene della squadra. Ti toglie le paure. Poi ha una squadra esperta che sa gestire questo tipo di pressioni: faranno la partita che devono fare".

Video - Spalletti: "Grande reazione, ma abbiamo sbagliato tutto ciò che potevamo sbagliare"

01:05
0
0