From Official Website

Tanti i 42 milioni per Bonucci? In Premier League si son visti prezzi che voi umani...

Tanti i 42 milioni per Bonucci? In Premier League si son visti prezzi che voi umani...

Il 15/07/2017 alle 09:25Aggiornato Il 15/07/2017 alle 09:26

Bonucci, considerato universalmente tra i difensori più forti a livello europeo e mondiale, passa al Milan per la cifra di 42 milioni di euro, che lo fa diventare l'over 30 più pagato di sempre. I difensori in Premier League vanno via a prezzi ben più alti, e per questo quello del Milan è un vero affare.

È il giorno di Leonardo Bonucci. Dalla Juventus al Milan, a sorpresa, tanto che sembra ancora difficile stabilire i confini e la portata di un affare che nessuno avrebbe immaginato fino a tre giorni fa. Eppure è realtà. Per 40 milioni di euro più 2 di bonus, Bonucci è un giocatore del Milan. 6,5 a stagione per 5 anni al 30enne difensore nativo di Viterbo. Una cifra che, per il valore specifico di Bonucci e per il peso di questa operazione non è nemmeno troppo elevato, ma che a suo modo stabilisce un record: Bonucci diventa infatti il calciatore over 30 più costoso della storia dell'intero panorama internazionale, superando di gran lunga l'affare Batistuta-Roma (32,5 milioni di euro) del 2000.

La storia dei trasferimenti degli ultimi anni è stata però gonfiata da un mercato come quello della Premier League che si rende sempre più inavvicinabile in termini di cifre, anche e soprattutto per quanto riguarda i difensori. Prima di focalizzarci prevalentemente sui centrali di difesa, prendiamo ad esempio una operazione fresca tanto quanto quella di Bonucci. Parliamo del trasferimento di Kyle Walker dal Tottenham al Manchester City: un buon terzino – non un fenomeno – che si sposta per la cifra record di 56 milioni di euro. Sì, 56 milioni di euro. Una valutazione che viene “drogata” dalla massiccia disponibilità economica delle formazioni di Premier League, che dispongono di un contributo sui diritti televisivi che non è minimamente paragonabile all’introito di cui godono le italiane. Giusto per capire, nell’ultima stagione il Sunderland retrocesso ha goduto di un’entrata di 106 milioni di euro per i diritti tv, mentre la Juventus campione d’Italia si è fermata a 103.

Bonucci visual

Questo excursus giusto per stabilire le distanze in potere di acquisto tra un campionato e l’altro, e forse per questo la relativa imparagonabilità tra un mercato interno e l’altro. Fatto sta che i 40 milioni più 2 di bonus sborsati dal Milan per Bonucci sembrano una mancia per camerieri in confronti ai 56 milioni spesi dal City per Walker ma anche per John Stones l’estate scorsa. Nella classifica all-time dei difensori più pagati, Bonucci si piazza all’ottavo posto, quarto tra i centrali. Al secondo posto troviamo invece David Luiz (dal Chelsea al PSG per 49,5 milioni, prima di fare poi il percorso inverso dopo una sola stagione), con Otamendi a chiudere il podio (passato dal Porto al Manchester City per 44 milioni di euro nel 2016).

Non è infatti un caso che durante l’estate scorsa sia il Chelsea che il City si fecero avanti per strappare Bonucci alla Juventus: la formazione allenata da Pep Guardiola si spinse fino ad offrire 61 milioni di euro per l’ex bianconero, ricevendo un no secco. È imbarazzante però la differenza di quotazione tra due campionati come la Serie A e la Premier League: nel panorama europeo, Leonardo Bonucci può essere pacificamente considerato come uno dei difensori più forti, mentre i vari Walker, Stones, Otamendi, Mangala, David Luiz e anche Rudiger sono ben lontani dal vantare uno status di questo genere. La Premier League è un campionato che, a livello di prezzi e di calciomercato, vive e viaggia su un binario parallelo rispetto al resto del mondo, un livello di prezzi che però non è corrisposto da un eguale livello tecnico. Un altro dato da segnalare è quello riportato nel tweet: dall'estate 2014 ad oggi il Manchester City, nel caso in cui dovesse arrivare anche Mendy dal Monaco, ha speso 267 milioni di sterline tra difensori e portieri. Esclusi Walker e Mendy, tutti questi investimenti "gonfiati" hanno prodotto nel caso del City la vittoria di una League Cup, e basta. Ecco, la sintesi è tutta in queste ultime righe.

Video - Bonucci arriva a Casa Milan: tifosi rossoneri in delirio

00:44
0
0