LaPresse

Thohir: "Vorrei uscire dall'Inter ma gli azionisti me lo vietano"

Thohir: "Vorrei uscire dall'Inter ma gli azionisti me lo vietano"

Il 17/07/2017 alle 12:51Aggiornato Il 17/07/2017 alle 14:26

Dal nostro partner Agenti Anonimi

Erick Thohir, presidente dell’Inter, ha rilasciato una lunga intervista al quotidiano indonesiano Tempo chiarendo la sua posizione attuale e i suoi nuovi progetti.

Suning

" In Europa la competizione tra club sta aumentando sempre di più. La vendita e l’acquisto dei calciatori richiede tantissimi soldi e per questo motivo ho pensato di aver bisogno di un partner, che è già attivo nel calcio cinese. Dei 250 milioni di tifosi che ha l’Inter, oltre cento sono cinesi senza dimenticare come l’Inter sia stato il primo club ad andare in Cina nel 1974. Dietro c’è una storia, quindi un vantaggio reciproco. Quando è arrivata l’offerta di Suning ho pensato fosse un vantaggio economico non solo per me ma anche per il club, tanto che ora il budget del club è triplicato"

Risultati

" E’ sempre il calcio, noi possiamo al massimo minimizzare il rischio, il risultato non è prevedibile. Lo United ha fatto un grande acquisto anche senza entrare nella top 4 della Premier League. Il calcio è fatto di alti e bassi. Credo che le gestioni di club come Inter, Juventus e Milan siano sostenibili perché hanno una grandissima storia e tantissimi fans, cosa che porta grandi entrate. Sono triste nel vedere questi risultati al di sotto dalle aspettative, sono triste anche per i tifosi"

Uscita dall'Inter

" Gli Asian Games mi hanno costretto a uscire dalle mie aziende tranne che da presidente di ANTV e da presidente dell’Inter. Dall’Inter non posso tirarmi fuori perché è vietato dagli azionisti. A Milano andavo una volta al mese, ora l’ultima volta è stata ad aprile. Mi incontrerò con la squadra a Singapore in occasione della ICC contro il Bayern Monaco del 27 luglio, poi tornerò a Giacarta. Ho proposto, durante l’ultimo incontro con gli azionisti, di tirarmi fuori dall’Inter, ho detto loro che non potevo più essere partecipe come prima a causa dei Giochi Asiatici: loro mi hanno risposto che va bene così. C’è il supporto di tutto il gruppo Suning. Dicono che hanno bisogno del mio parere, non so se cambierà qualcosa nei prossimi tre o sei mesi. La mia priorità, però, è il successo degli Asian Games"

Mercato

" Ci sono contatti in vista del calciomercato? Ad esempio, parliamo delle cessioni o dell’acquisto di un giocatore, mi vengono fatti dei nomi e io do una mia opinione. Non ho più tempo come prima di parlare direttamente con gli allenatori"

Onorio Ferraro

Video - L'imperativo di Spalletti: "Riportare l'Inter dentro la sua storia"

01:59
0
0