LaPresse

La festa della SPAL subisce un altro rinvio: solo 0-0 con la Pro Vercelli

La festa della SPAL subisce un altro rinvio: solo 0-0 con la Pro Vercelli
Di Eurosport

Il 07/05/2017 alle 19:43

Agli uomini di Semplici serviva una vittoria per archiviare il discorso promozione, ma a Ferrara è giunto il secondo pareggio consecutivo: vetta confermata con 75 punti e 14 lunghezze di vantaggio sul Perugia quarto e 4 sul Frosinone terzo. Appuntamento rimandato a sabato prossimo a Terni, quando basterà fare lo stesso risultato dei ciociari per essere promossi in massima divisione.

La Spal rimanda l'attesa festa promozione. La squadra di Leonardo Semplici non va oltre lo 0-0 contro la Pro Vercelli allo stadio 'Mazza' nel posticipo domenicale della 40/a giornata di Serie B. Ai sorprendenti estensi serviva un successo per conquistare la matematica promozione in Serie A. Tutto rimandato alla prossima giornata, dove la Spal, che sale a 75 punti, farà visita alla Ternana. Punto preziosissimo per gli uomini di Longo che raggiungono quota 48 e tengono la zona calda a distanza. Nel primo tempo padroni di casa pericolosi con un incornata di Mora: provvidenziale il vantaggio di Vives.

Rispondono i piemontesi con il tentativo di Morra, sventato da un grande intervento di Meret. Il numero uno della Spal è poi attento su Altobelli, servito da Morra. Prima dell'intervallo altre chance per la squadra di Semplici: Floccari con il sinistro sul cross di Lazzari non inquadra di un nulla lo specchio, poi sugli sviluppi di una ripartenza ancora il numero 10 vede ribattuta la sua conclusione da Vives.

Nella ripresa minaccioso il centravanti di casa Floccari con un sinistro dai 25 metri bloccato da Provedel. Occasione per gli ospiti con Morra che in girata trova l'esterno della rete. Pro Vercelli nuovamente pericolosa con una punizione di Eguelfi. Ci prova poi nuovamente la Spal con Cremonesi che stacca sul corner di Lazzari ma manda oltre la traversa. Sfortunata la formazione biancazzurra che centra il palo con una gran conclusione a giro di Antenucci, con Provedel battuto, a tre minuti dalla fine.

A 60 secondi dal triplice fischio, pubblico del 'Mazza' in piedi per la rete di Zigoni che insacca di testa sulla punizione di Costa: ma il gol è annullato per fuorigioco. Ultimo brivido con il colpo di testa da due passi di Zigoni, ma la palla è fuori. Le reti restano inviolate, la festa della capolista è rimandata.

La classifica:

Spal 75 punti; Verona 72; Frosinone 71; Perugia 61; Benevento (-1) e Carpi 58; Cittadella 57; Spezia 56; Novara e Bari 53; Entella e Salernitana 51; Cesena 49; Pro Vercelli 48; Ascoli, Brescia e Avellino (-3) 46; Trapani 44; Ternana 43; Vicenza 41; Pisa (-4) 34; Latina 31.

Cittadella e Pisa con una partita in meno.

Video - Mihajlovic: "Zingaro? Vengano a dirmelo a casa, dò indirizzo"

01:49
0
0