From Official Website

Ciclismo, classiche di primavera: programma, calendario, dirette tv e live streaming

Ciclismo, classiche di primavera: programma, calendario, dirette tv e live streaming
Di Eurosport

Il 21/03/2017 alle 16:56

Sta per iniziare la stagione delle classiche. Dall'Italia al Belgio, per una primavera ricca di emozioni. A partire dalle Strade Bianche, segui le classiche su Eurosport e LIVE in contemporanea su Eurosport Player. Mettiti "scomodo", arriva il pavè.

Con l’inverno che sembra essere ormai alle spalle, nel ciclismo, è tempo di pensare alla stagione delle classiche. Per gli amanti delle due ruote, si prospetta un bel mese di Marzo all’insegna delle grandi corse da un giorno che quest’anno avranno la prima tappa in terra senese, la Strade Bianche corsa che per la prima volta si affaccia al circuito World Tour.

4 Marzo - Strade Bianche

Il polacco Michal Kwiatkowski (Team Sky) ha vinto l'undicesima edizione della Strade Bianche NamedSport, per la prima volta corsa del calendario UCI WorldTour, da Siena (Fortezza Medicea) a Siena (Piazza del Campo) di 175 km. Primo sul traguardo per la seconda volta in carriera, nella storica piazza ha preceduto i belgi Greg Van Avermaet (BMC Racing Team) di 0.15" e Tim Wellens (Lotto Soudal) di 0.17". Nessun italiano è riuscito a piazzarsi fra i primi dieci.

Video - Eroico Michal Kwiatkowski: vince la “Strade Bianche” e fa doppietta!

01:24

18 Marzo - Milano Sanremo

Il Polacco Michal Kwiatkovski (Team Sky) ha battuto e beffato in volata il campione del mondo Peter Sagan (Bora-HansGrohe) alla Milano-Sanremo. A poco è valso il grande attacco sul Poggio dello slovacco che ha sfiorato di un soffio la vittoria alla Sanremo, traguardo che continua a sfumare. Una classicissima da record che ha visto alla terza piazza il francese Julian Alaphilippe (Quick-Step Floors). Il terzetto ha guidato l'ultima parte di gara, scatenandosi prima sul Poggio e poi sull'Aurelia. Nel finale, Sagan ha fatto partire la volata a 500 metri dal traguardo ma il guizzo di Kwiatkovski ha fermato il campione del mondo giunto, appunto, secondo.

Video - Michal Kwiatkowski batte Sagan in volata e vince la Sanremo

00:55

La classifica UCI World Tour aggiornata:

Corridore Squadra Punteggio
1. Peter SAGAN Bora–Hansgrohe 890 punti
2. Michal KWIATKOWSKI Team Sky 820 punti
3. Richie PORTE BMC 812 punti
4. Julian ALAPHILIPPE Quick-Step Floors 785 punti
5. Rohan DENNIS BMC 653 punti

Video - Il meglio della Milano-Sanremo in 3’: gli highlights della corsa vinta da Kwiatkowski

02:54

22 Marzo - Dwars door Vlaanderen / Attraverso le Fiandre

Sono 203,6 i km da percorrere, con una prima parte in linea di 151,6 km ed un circuito di 13 km da ripetere per quattro volte. Inizia la campagna Belga da qui, con ben quattro tratti in pavé sul circuito ma soprattutto dodici muri a caratterizzare l’intera gara.

Diretta TV: Eurosport 2, a partire dalle 14:30

Favoriti: Timothy Dupont, Stijn Devolder, Jens Debusschere, Dries Devenyns

24 Marzo - E3 Harelbeke

Sarà la corsa di riscaldamento per la Gent-Wevelgem ma non per questo, la si potrà considerare di valore più basso. Al via, di conseguenza, tutti gli specialisti delle pietre e quelli che di certo vogliono far propria la campagna del Nord. Lo scorso anno, si impose Michal Kwiatkowski che di poco superò il campione del mondo Peter Sagan. Chissà che quest’anno lo slovacco non voglia la rivincita sui 15 muri del tracciato di gara, il primo, il Ketteberg, già dopo 20km. Tra le asperità di giornata, anche il Paterberg e il Vecchio Kwaremont che si rivedranno anche nel Giro delle Fiandre.

Diretta TV: Eurosport 2, a partire dalle 15:00

Live Streaming: Eurosport Player (clicca qui e scopri tutte le offerte http://eurosportplayer.it)

Favoriti: Peter Sagan, Alexsander Kristoff

26 Marzo - Gent Wevelgem

Una gara per velocisti, con lo sfondo di una classica. Un monumento, una consacrazione per chi la vince, come Peter Sagan che nel 2016 si è imposto inserendo il suo nome su un albo d’oro che profuma di storia del ciclismo. I muri della Gent-Wevelgem non sono selettivi come quelli del Fiandre o della Roubaix ma posso fornire il giusto slancio anche per un attacco da lontano.

Diretta TV: Eurosport 2, a partire dalle 14:00

Favoriti: Peter Sagan, Greg Van Avermaet

Video - Il primo acuto del 2017 di Peter Sagan: super volata alla Kurne-Bruxelles-Kurne

01:47

2 Aprile - Giro delle Fiandre

Drappo giallo come sfondo e un leone rampante in rilievo: questo è il simbolo delle Fiandre. Un posto dove le salite si chiamano Muri e la fatica trasuda dai ciottoli del pavè. Si parte da Anversasi arriva sempre a Oudenaarde dopo 260 chilometri, 18 muri e 5 tratti di pavé non in salita. Caratteristico è il Vecchio Kwaremont, nella parte iniziale di gara che già potrebbe fare la selezione anche perchè, l’erta verrà affrontata più volte nei 260km e non sarà l’unica grande asperità di giornata. Lo scorso anno vinse Peter Sagan davanti a Cancellara. Suggestivo il podio del 2012 con Pozzato e Ballan dietro Tom Boonen.

Diretta TV: Eurosport 1, con la telecronaca di Salvo Aiello e Riccardo Magrini, dalle 12:00

Favoriti: Peter Sagan

9 Aprile - Parigi-Roubaix

Sarà la corsa di addio di Tom Boonen, anche per questo la 115 edizione della Roubaix, assume una connotazione ancora più importante. L’arrivo nel velodromo di Roubaix è quanto di più suggestivo possa esserci nel ciclismo e quest’anno più che mai la prima piazza è ambitissima. 257 km da percorrere per un totale di 29 tratti di pavé, 55km km di pietre. Ci saranno gli storici monumenti dell’Inferno del Nord: la Foresta di Arenberg, Mons-en-Pévèle e Carregour de l’Arbre a rendere più sacrale una corsa, la Regina delle Classiche che già di per sé è religiosa.

Diretta TV: Eurosport 1, con la telecronaca di Salvo Aiello e Riccardo Magrini, dalle 11:00

Favoriti: Tom Boonen

Video - Tom Boonen vince la Paris-Roubaix

00:00

16 Aprile - Amstel Gold Race

Iniziano dall’Amstel le classiche delle Ardenne con un Trittico che da sempre offre ai migliori le occasioni più ghiotte. Lo scorso anno, come nel 2012 si è imposto Enrico Gasparotto. Quest’anno sarà un’edizione tutta particolare con un finale stravolto, senza il Cauberg. Si spera in un’edizione più aperta anche alle sorprese e agli attacchi da lontano che con un percorso simile possono aver ragione di esistere.

Diretta TV: Eurosport 2, a partire dalle 15:00

Video - Enrico Gasparotto, l'eroe italiano delle Classiche del Nord

00:50

19 Aprile - Freccia Vallone

Con 200.5 km da percorrere, la Freccia Vallone fondamentalmente si dividerà in due tronconi di gara: i primi 124 km saranno privi di asperità di rilievo, poi i corridori si troveranno a dover affrontare la Côte d’Amay, la Côte de Villers-le-Bouillet e per la prima volta il famoso Muro di Huy con un circuito di 29 km da ripetere due volte quando quest’ultima erta rappresenterà l’arrivo. Nel 2009 vinse Davide Rebellin davanti ad Andy Schleck e Damiano Cunego, uno dei podi più belli tinti d’azzurro.

Diretta TV: Eurosport 1, a partire dalle 14:30

Video - Freccia Vallone nel segno di Valverde: terzo successo consecutivo

02:30

23 Aprile - Liegi-Bastogne-Liegi

Chiude il trittico delle classiche delle Ardenne e di conseguenza anche il circuito della campagna del Belgio. E' conosciuta come la "Doyenne", la decana, e non a caso, è infatti lei la più antica tra le grandi classiche. È la corsa perfetta per chi cerca un grande acuto di stagione, in particolare dopo l’intera campagna Belga, per mettere il sigillo sulle classiche primaverili con uno sguardo che va anche agli appuntamenti più caldi. Lo scorso anno vinse Wouter Poels davanti a Albasini e Rui Costa e anche quest’anno le ruote veloci e pronte a rispondere agli attacchi, saranno quelle favorite nei 258km che portano da Liegi ad Ans, rettilineo finale della classica.

Diretta TV: Eurosport 1, a partire dalle 14:00

Video - Valverde a caccia di poker: prima alla Freccia poi allla Liegi

02:03
0
0