LaPresse

Gaviria è un missile! Il colombiano cala il poker e vince anche la volata di Tortona

Gaviria è un missile! Il colombiano cala il poker e vince anche la volata di Tortona
Di Luca Stamerra | CA Technologies

Il 19/05/2017 alle 17:19Aggiornato Il 20/05/2017 alle 13:02

Quarto successo del corridore della Quick Step, che allo sprint batte Bennett e Stuyven. Era dal Giro d'Italia 2004 che un corridore under 23 non riusciva a vincere 4 tappe nella stessa edizione, l'ultimo era stato Damiano Cunego che in quell'anno vinse anche la maglia rosa. Ewan viene chiuso da Richeze e finisce 8°, fa peggio Greipel che si piazza 9° nel suo ultimo giorno al Giro.

Ultima volata e ultima vittoria di Gaviria. Quella di Tortona era l'ultima possibilità per le ruote veloci, ma ancora una volta è stato il colombiano ad avere la meglio nonostante un finale concitato. Il corridore della Quick Step si era ritrovato molto indietro rispetto alle posizioni di testa, ma ha saputo rimontare con grande progressione, andando poi a scavalcare Bennett e Stuyven sulla linea del traguardo. Male Greipel che lascia con un 9° posto, a testimoniare una clamorosa regressione dalle tappe sarde ad oggi, mentre Ewan si fa chiudere da Richeze, peccando in inesperienza con l'australiano che cerca di infilarsi nel varco sbagliato. Niente da fare dunque, Gaviria è semplicemente il più forte, ed ora non gli resta che arrivare sino a Milano per portarsi a casa la classifica a punti e la maglia ciclamino (un bel risultato, considerando che è solo un classe '94). Il colombiano è quasi da record, quattro tappe nello stesso Giro da under 23 non le vinceva Damiano Cunego dal 2004 (parlando di record, Alfredo Binda vanta il primato di vittorie di tappa in una singola edizione: 12 nel 1927). Resta a bocca asciutta Mareczko mentre Sbaragli e Modolo, per caratteristiche, potranno riprovarci domenica con la tappa Valdengo-Bergamo con una fuga da lontano. Questa la 'quiete' prima della tempesta, da domani torneranno a sfidarsi gli uomini di classifica, anche se nel gruppo dei migliori mancherà Geraint Thomas, non partito quest'oggi. Chi vorrà vincere il Giro sfiderà tutti gli altri ad Oropa, la montagna di Marco Pantani.

Continua la maledizione Sky, non parte Geraint Tomas che dice addio

Video - Contatto tra il gruppo e una moto della polizia: cadono Geraint Thomas e Mikel Landa

02:16

Continua quindi la maledizione per il Team Sky al Giro: in otto partecipazioni, solo una volta i britannici sono saliti a podio, nel 2013 con il 2° posto di Rigoberto Uran alle spalle di Vincenzo Nibali. Nessuno è riuscito a trionfare in Italia, da Wiggins a Froome (che al Giro fu addirittura squalificato nel 2010), passando quindi per Uran, Cataldo e Landa. Le uniche gioie sono le none vittorie di tappa (1 Wiggins, 3 Cavendish, 1 Uran, 1 Viviani, 1 Kiryienka, 1 Nieve e una cronosquadre nel 2013), la maglia bianca di miglior giovane di Uran nel 2012 e la maglia azzurra di miglior scalatore di Nieve nel 2016.

Fuga a tre: c'è anche Vincenzo Albanese, il più giovane del Giro100

Ultima tappa per velocisti, ma sono molti i corridori che provano ad inserirsi nella solita fuga di giornata. Al km 0 si forma un drappello di quattro uomini composto da Mohoric (UAE Emirates), Vincenzo Albanese (Bardiani), van Zyl (DDD) e Brutt (Gazprom). Dopo qualche km si rialza van Zyl, mentre gli altri tre battistrada vengono tenuti a distanza di sicurezza, non superando mai i 2'30'' di vantaggio con Lotto Soudal e Wilier Triestina a controllare. Niente GPM sul percorso da Reggio Emilia a Tortona (con Fraile che resta tranquillamente in maglia azzurra), mentre Gaviria regola il gruppo sia nel traguardo volante di Fiorenzuola che in quello di Broni, prendendosi altri punti per la maglia ciclamino: nessuno del gruppo va ad ostacolare il colombiano, chiaro segnale che gli altri velocisti sono concentrati solo sull'arrivo, prima di dire addio al Giro 100 con largo anticipo.

Che rimonta di Gaviria: è lui il miglior velocista del Giro

Video - Fernando Gaviria fa poker: sua anche la 13^ tappa

01:29

L'ordine d'arrivo

1. Fernando GAVIRIA (QST) 3h47'45''; 2. Sam BENNETT (BOH) st; 3. Jasper STUYVEN (TFS) st; 4. Roberto FERRARI (UAD) st; 5. Ryan GIBBONS (DDD) st

La classifica generale

1. Tom DUMOULIN (SUN) 56h28'53''; 2. Nairo QUINTANA (MOV) +2'23''; 3. Bauke MOLLEMA (TFS) +2'38''; 4. Thibaut PINOT (FDJ) +2'40''; 5. Vincenzo NIBALI (TBM) +2'47''; 8. Domenico POZZOVIVO (ALM) +3'59''

Video - Da Coppi a Pantani, i miti del Giro d'Italia

01:51
0
0