Getty Images

Tinkov spara a zero su Contador: “Non vince ed è strapagato. È uno scempio”

Tinkov spara a zero su Contador: “Non vince ed è strapagato. È uno scempio”

Il 16/04/2017 alle 22:57

Il magnate russo, ex-proprietario del team Tinkoff attacca senza quartiere Alberto Contador, accusandolo di aver perso la fame di vittorie e di essere uno scempio in funzione dello stipendio ricevuto.

" Contador non ha vinto una gara del circuito pro Tour negli ultimi 11 mesi, ma ha ricevuto 4 milioni di euro di stipendio nello stesso periodo di tempo. Uno scempio per gli investitori."

Oleg Tinkov, ex-proprietario del team Tinkoff, lancia l’ennesima frecciata ad Alberto Contador, suo bersaglio preferito. Un attacco, peraltro, non particolarmente corretto, visto che il Pistolero ha vinto il prologo del Criterium del Delfinato lo scorso giugno. Il magnate russo, che ha avuto alle proprie dipendenze Contador in maglia Tinkoff-Saxo Bank, è sempre stato piuttosto ficcante nei confronti dello spagnolo: già nel 2013 i suoi commenti erano di questo genere:

" Il suo stipendio non vale le sue performance in gara. Contador è troppo ricco e non ha più fame."

Lo scorso ottobre, Tinkov aveva pronosticato che Contador non sarebbe più riuscito a vncere un altro Grande Giro, e lo aveva bollato come “persona triste”, paragonandolo a Peter Sagan, ragazzo dotato di un carattere molto più guascone. “Non voleva mai bere champagne per festeggiare”. Contador ha poi risposto a quell’accusa in maniera altrettanto piccata: “Bevo champagne con i miei amici, non certo con lui”.

L’attacco senza quartiere di Tinkov è proseguito per l’intera settimana: il magnate russo si è espresso con toni irriverenti: “Avete contato quante volte Contador è già caduto quest’anno? Dovrebbe avere più cura delle sue bici, considerando i soldi che prende”. E poi: “Contador non vincerà più una gara. Dovrebbe smettere di correre e comincare a scopare con sua moglie, finalmente!”.

Video - Contador ci prova: fa la volata, ma perde la Parigi-Nizza per 2"

00:45
0
0