LaPresse

Fabio Aru si ritira dalla Tirreno-Adriatico per tracheobronchite

Fabio Aru si ritira dalla Tirreno-Adriatico per tracheobronchite

Il 12/03/2017 alle 10:39Aggiornato Il 12/03/2017 alle 10:43

Il corridore dell’Astana non ha preso il via della quinta frazione della corsa dopo aver accusato quattro minuti di ritardo nella tappa di venerdì pomeriggio dal vincitore, Nairo Quintana.

Il duello tra Vincezo Nibali e Fabio Aru sul Terminillo non c’è stato, e non ce ne saranno altri, almeno all’interno di questa edizione della Tirreno-Adriatico.

Il corridore dell’Astana ha infatti deciso di non prendere il via della quinta tappa della Corsa dei Due Mari, una delle più dure, a causa dei problemi di tracheobronchite con cui sta combattendo da giorni e che lo hanno bloccato nella frazione di ieri, dove Aru si è staccato a oltre 5 km dall’arrivo accusando un ritardo superiore ai 4 minuti dal vincitore, Nairo Quintana.

Aru fatica a respirare e, questa notte, ha avuto anche difficoltà a prendere sonno e a riposare: di conseguenza, la scelta del ritiro in accordo con lo staff medico per proseguire al meglio la preparazione per il Giro d’Italia.

Video - Quintana dà spettacolo sul Terminillo: vittoria solitaria e leadership della corsa

00:59
0
0