Tour de France: Sagan: "Grave errore la mia esclusione, non accetto di passare per violento"

Tour de France: Sagan: "Grave errore la mia esclusione, non accetto di passare per violento"

Il 17/07/2017 alle 17:54Aggiornato Il 17/07/2017 alle 18:22

In un'intervista a oltre una settimana dall'esclusione, il velocista slovacco è tornato ad esprimere tutta la sua rabbia e perplessità per la squalifica del Tour de France.

Milano, 17 lug. (LaPresse) - Peter Sagan ha definito "un errore" la decisione della giuria di escluderlo dal Tour de France dopo il contatto con Mark Cavendish avvenuto in volata al termine della quarta tappa. "Ho fatto alcune considerazioni, posso accettare di essere fuori dalla gara, ma non la decisione che ha preso la giuria - ha rivelato parlando al canale belga VTM - Si è trattato di un grande errore". "La giuria non mi ha mai parlato, non mi ha chiesto spiegazioni - ha concluso il campione del mondo - Mi hanno solo detto che ho sbagliato e che sono stato violento. Ma non accetto di essere definito violento, dato che non ho fatto niente di sbagliato".

0
0