16/07/17 - 13:10
Risultato finale
Laissac - Le Puy-en-Velay
0km
?km
PERCORSO DELLA TAPPA
Tour de France • Tappa15
avant-match

LIVE
Laissac - Le Puy-en-Velay
Tour de France - 16 luglio 2017

Tour de France – Segui LIVE su Eurosport la corsa ciclistica, che è in programma il 16 luglio 2017 alle 13:10. La nostra diretta ti offre aggiornamenti minuto per minuto e dettagli sui momenti più importanti.
Consulta anche tutta l'attualità di Ciclismo: competizioni, calendari, risultati.

    
30
Luca Stamerra
Highlights 
 
 Rimuovi
- 

Video - Bauke Mollema alza braccia al cielo a Le Puy en Velay. Froome tiene la gialla

01:32
- 

La classifica generale

1. Christopher FROOME (SKY) 64h40'21''

2. Fabio ARU (AST) +18''

3. Romain BARDET (ALM) +23''

4. Rigoberto URAN (CDT) +29''

5. Daniel MARTIN (QST) +1'12''

6. Mikel LANDA (SKY) +1'17''

- 

Arriva adesso il gruppo maglia gialla. Froome mantiene la maglia gialla, 13'' i secondi guadagnati invece da Daniel Martin sugli altri uomini di classifica

- 

ULTIMO KM PER IL GRUPPO MAGLIA GIALLA!

-

Daniel Martin trova altri corridori che facevano parte della fuga iniziale, l'irlandese spera così di recuperare qualche secondo sul gruppo maglia gialla

-

A 1'05'' il gruppo Damiano Caruso. Il corridore della BMC potrebbe rientrare nella top 10, sopratutto visto il crollo di Quintana

- 

Ulissi vince lo sprint su Gallopin e Roglic, 5° Barguil che non fa neanche la volata

17:49

VINCE BAUKE MOLLEMA!!!

Bauke Mollema - Tour de France 2017 stage 15 - Getty Images pub only in ITAxESPxIRLxUKxUSA
-1 km 

A 16'' di ritardo Ulissi, Roglic, Gallopin e Barguil

-1 km

ULTIMO KM

-2 km

2 km al traguardo per Mollema: 11'' di vantaggio sul quartetto alle sue spalle

-3 km 

3 km al traguardo per Mollema: 14'' di vantaggio su Ulissi, Barguil, Gallopin e Roglic

-4,1 km 

Landa accelera in testa al gruppo maglia gialla, lo va a riprendere Vuillermoz. Situazione molto confusa anche nel gruppo dei big. L'obiettivo, comunque, è quello di riprendere Daniel Martin. Landa però fa paura

-5 km 

5 al traguardo per Bauke Mollema: non più di 15'' però il suo margine sul quartetto alle sue spalle

-5,5 km

PARTE DANIEL MARTIN IN DISCESA!!! Froome guarada gli altri, se volete recuperare andate voi sembra dire con lo sguardo

-7 km

Simon Yates, ripreso, parlotta ora in fondo al gruppo con Contador. Si cercano alleanze?

-7 km 

Davanti c'è sempre Mollema: 20'' di margine per lui su Ulissi, Roglic, Gallopin e Barguil

-7,5 km

Arriva adesso il gruppo maglia gialla allo scollinamento, Meintjes deve ringraziare Landa che tutto solo ha ricucito lo strappo su Yates. Ma che condizione ha Landa?

-8,2 km 

L'Ag2r l'aveva lasciato andare, c'è invece un'accelerazione di Landa che riporta sotto tutti i big

-9,5 km 

Meintjes staccato, gli altri big invece lasciano semaforo verde a Simon Yates che cerca di prendere ulteriore margine sul corridore dell'UAE

-9,8 km

Ultima salita anche per il gruppo maglia gialla e attacca Simon Yates

-10,5 km 

Situazione nel gruppo maglia gialla invariata, anzi sono rientrati anche dei corridori. Meintjes ha anche Durasek al fianco, Durasek che era in fuga dal mattino. Ci sono tutti tranne Quintana che ha quasi 2 minuti di ritardo sul gruppo maglia gialla

-11,3 km 

18'' di margine per Mollema su Roglic-Ulissi-Gallopin-Barguil

-12 km

Bravo Diego Ulissi a rientrare sul gruppo Barguil-Roglic. C'è anche Gallopin. Sono quindi in 4 all'inseguimento di Mollema

-13 km 

Mollema intanto si prende l'unico punto a disposizione sulla Cote de Saint-Vidal: a 18'' ci sono Barguil e Pinot. A 30'' ci sono invece Ulissi e Caruso

-13,1 km 

Barguil e Roglic rimontano su Mollema: 22'' ora il margine dell'olandese

-13,5 km

Dal gruppo di controattaccanti si sganciano Roglic e Barguil all'inseguimento di Mollema. Più attardati invece Damiano Caruso e Diego Ulissi

-14,5 km

Dietro Uran trova un compagno di squadra: van Baarle che era in fuga dal mattino. Poi Bardet ha due compagni di squadra, e Froome ha sempre Mikel Landa

-14,6 km 

46'' di margine per Mollema sul gruppo di controattaccanti dove ci sono ancora Ulissi e Caruso

A 6'44'' il gruppo maglia gialla con tutti i big tranne Quintana

-14,8 km

Comincia l'ultima salita per Mollema: la Côte de Saint-Vidal (4a categoria) - 1,9 km con pendenza media del 6,8%

-17,2 km 

32'' di vantaggio per Mollema su un gruppo di 12 corridori

A 6'35'' il gruppo maglia gialla

A 8'03'' il gruppo Quintana

-20 km 

Alcuni corridori sono rientrati nel gruppo dei controattaccanti:

Mollema davanti

A 20'' ci sono invece 12 corridori

Damiano CARUSO e Nicolas ROCHE (BMC)

Diego ULISSI (UAE Emirates)

Thibaut PINOT (FDJ)

Serge PAUWELS (Dimension Data)

Tiesj BENOOT e Tony GALLOPIN (Lotto Soudal)

Lilian CALMEJANE (Direct Énergie)

Primoz ROGLIC (Lotto Nl Jumbo)

Pierre-Luc PÉRICHON (Fortuneo)

Dani NAVARRO (Cofidis)

Jan BAKELANTS (Ag2r)

A 6'34'' il gruppo maglia gialla

A 7'50'' gruppo Quintana

-22 km

Quintana ha un ritardo, invece, di 1'20'' sul gruppo maglia gialla

-26 km 

Mollema ha 20'' di vantaggio su altri 8 corridori tra cui Caruso e Ulissi. Ci sono Caruso, Ulissi, Pinot, Pauwels, Benoot, Gallopin, Barguil e Roglic.

Gruppo maglia gialla a 6'29'', gruppo che non ha ancora scollinato

-

Questi i piazzamenti sul Col de Peyra Taillade (1a categoria)

1. Warren BARGUIL (Sunweb) 10 punti

2. Primoz ROGLIC (Lotto Nl Jumbo) 8 punti

3. Tony GALLOPIN (Lotto Soudal) 6 punti

4. Serge PAUWELS (Dimension Data) 4 punti

5. Damiano CARUSO (BMC) 2 punti

6. Thibaut PINOT (FDJ) 1 punto

-29 km 

Gruppo maglia gialla che ancora non è arrivato in cima alla montagna: ci sono tutti i big, Bardet ha ancora un compagno di squadra, stessa cosa per Froome che ha Landa. Ci sono tutti i capitani compreso Contador e i due contendenti per la maglia bianca Meintjes e Simon Yates. Non c'è invece Quintana che si è staccato all'inizio della salita.

-31,6 km 

Su Barguil sono rientrati altri corridori che erano con lui in fuga, ora prova a partire tutto solo Mollema. Questi hanno 6'30'' di vantaggio sul gruppo maglia gialla

-31,6 km

Barguil, intanto, ce l'ha fatta: 10 punti per il francese che scollina per primo

-31,6 km 

Uran lo riprende subito, reagiscono Contador, Aru, Landa e Daniel Martin. Qualche difficoltà in più per Froome

-31,8 km 

ATTACCA BARDET!!! Il primo che lo insegue è Uran

-32,2 km 

Immagina singolare, Landa è sulla sinistra, Froome è sulla destra. Landa dopo aver riportato sotto Froome, adesso fa corsa a sé. Che gamba che ha però Landa

-32,6 km

FROOME RIENTRA CON LANDA!!! E il basco sembra averne di più del britannico...

-33,2 km 

1,4 km allo scollinamento per Barguil ma Pauwels è sempre lì

-33,6 km 

LANDA SI FERMA!!! Il basco si prodiga per aiutare Froome

-33,9 km 

E ora Froome resta da solo. Ci sarebbe Landa, ma il basco è nel gruppo con Bardet-Aru-Uran-Daniel Martin

-34 km 

Froome cerca di recuperare: 25'' ora il suo ritardo

-34,5 km

Quintana invece si stacca anche dal gruppo Froome, il colombiano saluta tutti

-34,8 km

Barguil riprende Tony Martin. Siamo a 3 km dallo scollinamento, c'è ancora Pauwels alle sue spalle.

-34,9 km 

39'' il ritardo ora di Froome su Bardet-Uran-Aru

-35 km

Barguil recupera su Pauwels e lo supera, il francese prova a riprendere Tony Martin prima dello scollinamento

-35,5 km 

Davanti resta in testa Tony Martin che ha un margine di 51'' sugli altri compagni di fuga, fuga dalla quale prova a sganciarsi Pauwels della Dimension Data

-35,9 km 

47'' il ritardo di Froome sul plotone con gli altri big

-36,5 km 

Si ferma anche Nieve per dare manforte a Froome che ha 35'' di ritardo dal plotone: solo Landa rimane nel gruppo, tenendo la ruota di Fabio Aru

-36,8 km 

Comincia adesso la salita per il gruppo, gruppo dove ci sono Landa e Nieve. A 500 metri Froome con Henao e Kiryienka, non c'è invece Kwiatkowski che aveva lasciato la ruota a Froome.

-37 km 

C'è anche Kiryienka a supporto di Froome in questo momento. 500 metri il suo ritardo sul gruppo Ag2r che in blocco sta tirando per attaccare la salita con un certo margine su Froome

-37,8 km 

Froome atteso da Sergio Henao. Oggi, però, niente Fair Play. Ag2r a tutta con Oliver Naesen

-38 km

Aru c'è nella testa della corsa, Froome no che ha cambiato la bici

-38,1 km 

PROBLEMA MECCANICO PER FROOME!!!

-38,3 km

NUOVA ACCELERATA IN BLOCCO DELL'AG2R

-38,5 km 

Molti corridori hanno perso contatto, tra cui la maglia verde di questo Tour Marcel Kittel

-39 km

La Sky riesce a ricucire lo strappo, Froome riesce a rientrare sul gruppo sempre trainato dall'Ag2r

-40,2 km

E ora in discesa attacca l'Ag2r di Bardet. Il gruppo si spezza, c'è Aru, non c'è invece Froome

-40,3 km

Comincia la salita per Tony Martin: Col de Peyra Taillade (1a categoria) - 8,3 km con pendenza media del 7,4%

-40,5 km 

Tony Martin in testa

1'23'' sul gruppo di controattaccanti

9'21'' il gruppo maglia gialla

-42 km

Ricordiamo, Tony Martin campione del mondo a cronometro e campione nazionale tedesco a cronometro. Non indossa però la maglia iridata nelle prove in linea, lo ha fatto nella cronometro di Dusseldorf o lo farà nella cronometro di Marsiglia di sabato prossimo.

Tony Martin - Tour de France 2013
-43 km

Anche i Sunweb capiscono il pericolo, e c'è Geschke ora a tirare il gruppetto dei controattaccanti

-44 km 

Continua la sua corsa Tony Martin che ha ancora 1'33'' di vantaggio sui 27 corridori alle sue spalle. A 9'20'' il gruppo maglia gialla. Situazione molto confusa, perché molti dei controattaccanti possono perdere le ruote della fuga a questa andatura

- 
-46,5 km 

Tony Martin sta spingendo ancora

A 1'30'' il gruppo di controattaccanti tirato da De Marchi e Barguil

A 9'21'' il gruppo maglia gialla con la Movistar che affianca quindi la Sky

-47 km

Fabio Aru invece mantiene le ruote di Froome, attorniato da tutti i compagni di squadra dell'Astana

-48 km 

E cambia la situazione anche in gruppo maglia gialla. Salgono di posizione i Movistar e i Quick Step a fare il ritmo perché Damiano Caruso con questa azione può rientrare in classifica generale e 'far paura' a corridori come Quintana e Daniel Martin

-49 km

Anche Barguil si sta dando da fare nel gruppo di controattaccanti, il francese non vuole perdere il 1° posto sul Col de Peyra Taillade

-50 km 

Tony Martin ha ora 1'15'' sul gruppo di controattaccanti guidato da Alessandro De Marchi, e 9' di vantaggio sul gruppo maglia gialla

- 

Video - I momenti chiave della 1^ tappa: Geraint Thomas soffia la maglia gialla a Tony Martin

02:48
-55 km

Tony Martin che ha conquistato 5 tappe in carriera al Tour de France:

- 20a tappa Tour de France 2011 (cronometro Grenoble)

- 11a tappa Tour de France 2013 (cronometro Avranches/Le Mont-Saint-Michel)

- 9a tappa Tour de France 2014 (da Gérardmer a Mulhouse)

- 20a tappa Tour de France 2014 (cronometro Bergerac-Périgueux)

- 4a tappa Tour de France 2015 (da Seraing a Cambrai)

-57,3 km 

Un minuto di vantaggio per Tony Martin. Ora il gruppetto alle sue spalle prova ad organizzarsi con Moinard in testa, non si muove invece la Sunweb che conta comunque tre corridori in fuga.

-61 km

Continua a guadagnare Tony Martin: 40'' per lui su tutti gli altri. L'azione del tedesco è solo per scombussolare gli ex compagni di fuga e deresponsabilizzare Lammertink e Kiserlovski che non hanno così l'imperativo di tirare e spendere energie nel gruppo dei controattaccanti.

-63 km 

Tony Martin intanto prova ad andarsene: 20'' di vantaggio sugli altri 27. Gruppo maglia gialla a 7'09''

- 

Video - Juan&Only: "La differenza tra Froome e Aru a Rodez? Il primo aveva squadra, il secondo no"

01:14
-67 km

Prende qualche metro di vantaggio Tony Martin su tutti gli altri in un tratto in contropendenza

-68 km 

7'07'' il vantaggio dei 28 fuggitivi. Ecco chi compone la testa della corsa:

Alessandro DE MARCHI, Damiano CARUSO, Amaël MOINARD e Nicolas ROCHE (BMC)

Robert KISERLOVSKI, Tony MARTIN e Maurits LAMMERTINK (Katusha)

Thomas DE GENDT, Tiesj BENOOT e Tony GALLOPIN (Lotto Soudal)

Michael MATTHEWS, Warren BARGUIL e Simon GESCHKE (Sunweb)

Lilian CALMEJANE e Romain SICARD (Direct Énergie)

Diego ULISSI e Kristijan DURASEK (UAE Emirates)

Romain HARDY e Pierre-Luc PÉRICHON (Fortuneo)

Dani NAVARRO e Luis Ángel MATÉ (Cofidis)

Primoz ROGLIC (Lotto Nl Jumbo)

Bauke MOLLEMA (Trek Segafredo)

Serge PAUWELS (Dimension Data)

Dylan VAN BAARLE (Cannondale)

Tsgabu GRMAY (Bahrain Merida)

Jan BAKELANTS (Ag2r)

Thibaut PINOT (FDJ)

-70 km

Barguil che sta pedalando già nelle posizioni di testa per centrare altri 10 punti:

Col de Peyra Taillade (1a categoria)

1. 10 punti

2. 8 punti

3. 6 punti

4. 4 punti

5. 2 punti

6. 1 punto

-70 km

Ancora 39 km alla terza salita di giornata: la Col de Peyra Taillade: (1a categoria) - 8,3 km con pendenza media del 7,4%, e punte di pendenza massima al 14%

-75 km

Ecco le parole di Nicolas Portal, direttore sportivo della Sky: “Nel finale bisognerà essere attenti, soprattutto sulla discesa dopo il secondo GPM di 1a categoria di giornata. Abbiamo tutta la volontà di lasciare i fuggitivi là dove sono, e se arriveranno con 7 minuti di vantaggio, tanto meglio per noi”.

-76 km

Il miglior piazzato in classifica generale tra i corridori in fuga è Damiano Caruso che stamattina aveva un ritardo di 11'26'' su Froome.

-76,2 km 

Aumenta il vantaggio dei fuggitivi: 7'17'' per i 28 di testa

-

Parlavamo prima di squadre italiane fuori dal circuito World Tour. Oggi è arrivata la bella notizia che la Nippo Vini Fantini continuerà fino al 2019, dopo il prolungamento dell'accordo con il main sponsor Vini Fantini per altri due anni. E' arrivato anche il rinnovo per Marco Canola che firma fino al 2019 e sarà il leader della squadra Francesco Pelosi

Marco Canola giro d'Italia
-84 km 

Situazione invariata, ormai la Sky ha lasciato andare la fuga, anche per evitare che i corridori di classifica possano aggiudicarsi i secondi di abbuono.

I 28 al comando hanno 6'29'' sul gruppo maglia gialla

- 

Video - Matthews: "Come battere Kittel? Non lo so, bisogna provare e riprovare..."

00:52
- 

Questa la classifica a punti aggiornata:

1. Marcel KITTEL (Quick Step Floors) 373 punti

2. Michael MATTHEWS (Sunweb) 294 punti

3. André GREIPEL (Lotto Soudal) 187 punti

4. Alexander KRISTOFF (Katusha Alpecin) 158 punti

5. Sonny COLBRELLI (Bahrain Merida) 128 punti

6. Edvald BOASSON HAGEN (Dimension Data) 115 punti

7. Dylan GROENEWEGEN (Lotto Nl Jumbo) 94 punti

- 

Questi i piazzamenti allo sprint intermedio:

1. Michael MATTHEWS (Sunweb) 20 punti

2. Thomas DE GENDT (Lotto Soudal) 17 punti

3. Jan BAKELANTS (Ag2r) 15 punti

4. Simon GESCHKE (Sunweb) 13 punti

5. Tony GALLOPIN (Lotto Soudal) 11 punti

6. Alessandro DE MARCHI (BMC) 10 punti

7. Lilian CALMEJANE (Direct Énergie) 9 punti

8. Tiesj BENOOT (Lotto Soudal) 8 punti

9. Maurits LAMMERTINK (Katusha) 7 punti

10. Tony MARTIN (Katusha) 6 punti

11. Nicolas ROCHE (BMC) 5 punti

12. Romain SICARD (Direct Énergie) 4 punti

13. Bauke MOLLEMA (Trek Segafredo) 3 punti

14. Diego ULISSI (UAE Emirates) 2 punti

15. Serge PAUWELS (Dimension Data) 1 punto

-93,6 km

Matthews vince lo sprint davanti a De Gendt e Bakelants, altri 20 punti per il corridore australiano

-95 km 

Ci stiamo avvicinando ormai allo sprint intermedio di Saint-Alban-sur-Limagnole. Matthews già in rampa di lancio

- 

Il leader della classifica di questa Ciclismo Cup 2017 è il colombiano Egan Bernal, nome da tenere d'occhio nelle prossime stagioni per le montagne.

Nella classifica a squadre, invece, la squadra leader è l'Androni Sidermec Bottecchia, che dovesse vincere questa classifica sarebbe ammessa di diritto al Giro d'Italia 2018. Un obiettivo importante per la squadra di Gianni Savio, che non è stata invitata all'ultimo Giro d'Italia....

- 

Video - Geraint Thomas: 2 minuti da fenomeno, tappa e maglia!

02:21
- 

Ecco tutte le 'tappe' già percorse della Ciclismo Cup 2017:

Gran Premio Costa degli Etruschi - Diego Ulissi

Trofeo Laigueglia - Fabio Felline

Gran Premio Industria e Artigianato - Adam Yates

Settimana di Coppi e Bartali - Lilian Calmejane

Giro dell'Appennino - Danilo Celano

Tour of the Alps - Geraint Tomas

-

Ricordiamo che oggi si corre anche il Trofeo Matteotti per le strade di Pescara. Trofeo che fa parte del circuito Ciclismo Cup 2017 (ex Coppa Italia), competizione molto importante perché la squadra che vincerà questa competizione sarà poi ammessa di diritto al prossimo Giro d'Italia, parliamo ovviamente di squadre che non fanno parte del circuito World Tour. Ad esempio, lo scorso anno la Coppa Italia è stata conquistata dalla Bardiani (nella classifica a squadre) ed è quindi stata ammessa di diritto e non invitata dal Giro attraverso la sua commissione che sceglie ogni anno le squadre da ammettere oltre a quelle World Tour.

-105 km 

Sale il vantaggio dei 28 di testa: 5'57'' sul gruppo maglia gialla:

Robert KISERLOVSKI, Tony MARTIN e Maurits LAMMERTINK (Katusha)

Dani NAVARRO e Luis Ángel MATÉ (Cofidis)

Primoz ROGLIC (Lotto Nl Jumbo)

Thomas DE GENDT, Tiesj BENOOT e Tony GALLOPIN (LOtto Soudal)

Jan BAKELANTS (Ag2r)

Alessandro DE MARCHI, Damiano CARUSO, Amaël MOINARD e Nicolas ROCHE (BMC)

Diego ULISSI e Kristijan DURASEK (UAE Emirates)

Thibaut PINOT (FDJ)

Bauke MOLLEMA (Trek Segafredo)

Michael MATTHEWS, Warren BARGUIL e Simon GESCHKE (Sunweb)

Lilian CALMEJANE e Romain SICARD (Direct Énergie)

Romain HARDY e Pierre-Luc PÉRICHON (Fortuneo)

Serge PAUWELS (Dimension Data)

Dylan VAN BAARLE (Cannondale)

Tsgabu GRMAY (Bahrain Merida)

-106 km

Zona di rifornimento fisso per il gruppo maglia gialla, la media di corsa dopo due ore è stata di 39,5 km/h

-

E in fuga, c'è ancora Warren Barguil al suo quarto tentativo di fuga oggi. La Sunweb e il corridore francese vogliono ancora lasciare il segno a questo Tour: "Di giorno in giorno le forze vengono meno, ma ho ancora energie da spendere. Ci sono ancora tante tappe favolose a questo Tour e ci proverò altre volte, sia per vincere una tappa sia per consolidare il mio vantaggio nella classifica scalatori".

BARGUIL_STAGE
- 

Video - Froome: "Sono molto fiducioso, ho impostato diversamente la preparazione e sono in condizione"

02:44
-

Fuga che prende ora il largo. 5'14'' il vantaggio dei 28 di testa, a condurre le operazione sempre il Team Sky

-

Intanto, Contador un tentativo l'aveva fatto per entrare inzialmente nel gruppo di contrattaccanti insieme a Pantano e Mollema, alla fine solo l'olandese della Trek è riuscito poi ad entrare nella fuga di giornata.

-

Una prima risposta ce l'ha data Contador che non si vede attaccante per la giornata di oggi, magari sulle Alpi...

"Oggi attacco? Penso di no, ho speso tanto negli ultimi due giorni. L'altro giorno sono andato in fuga con Landa e mi sono divertito, ieri abbiamo lavorato per Degenkolb. Proveremo a fare sicuramente qualcosa, ma non mi vedo attaccante. Spero di esserlo settimana prossima sulle Alpi, credo che la mia condizione possa migliorare per i prossimi giorni. Provare tutti i giorni? Devi scegliere bene il momento e la fase di corsa, a volte non ti lasciano andare. Per la classifica si lotta anche per il 7° e l'8° posto e la Sky l'altro giorno voleva tornare su Quintana, non è facile sganciarsi dal gruppo. Aru? Ha avuto solo un momento no, settimana prossima può dare ancora battaglia. Mai vista una classifica così corta? Mai nella mia carriera ho visto così tanti corridori giocarsi la maglia, peccato non esserci anch'io..."

Alberto Contador and Mikel Landa during stage 13 of the Tour de France
-

Ma guardiamo meglio i componenti della fuga perché ci sono corridori che se ripresi potranno essere importanti punti di riferimento sulle ultime montagne e poi in discesa:

Per Bardet c'è infatti Bakelants

Per Contador c'è Mollema

Per Meintjes ci sono Ulissi e Durasek

Segnale che questi corridori vogliono attaccare, o quelli in fuga hanno ricevuto semaforo verde dai loro capitani?

- 

Video - Non solo Barguil: quelli che credevano di aver vinto e invece...

01:04
-

Ecco la nuova classifica scalatori:

1. Warren BARGUIL (Sunweb) 106 punti

2. Thomas DE GENDT (Lotto Soudal) 36 punti

3. Mikel LANDA (Sky) 33 punti

4. Primoz ROGLIC (Lotto NL Jumbo) 30 punti

5. Alexis VUILLERMOZ (Ag2r) 28 punti

6. Christopher FROOME (Sky) 25 punti

-

I corridori hanno già affrontato le prime due salite di giornata, ecco i piazzamenti:

Montée de Naves d'Aubrac (1a categoria)

1. Warren BARGUIL (Sunweb) 10 punti

2. Serge PAUWELS (Dimension Data) 8 punti

3. Damiano CARUSO (BMC) 6 punti

4. Dylan VAN BAARLE (Cannondale) 4 punti

5. Tsgabu GRMAY (Bahrain Merida) 2 punti

6. Robert KISERLOVSKI (Katusha) 1 punto

---

Côte de Vieurals (3a categoria)

1. Warren BARGUIL (Sunweb) 2 punti

2. Serge PAUWELS (Dimension Data) 1 punto

-

Nella testa della corsa c'è anche Thomas De Gendt, col numerino rosso di combattivo della giornata di ieri

Thomas De Gendt in stage 9 of the Tour de France
- 

Dopo 60 km, il gruppo dei 23 ha raggiunto il quintetto di testa. La testa della corsa è formato ora da 28 corridori.

Robert KISERLOVSKI, Tony MARTIN e Maurits LAMMERTINK (Katusha)

Dani NAVARRO e Luis Ángel MATÉ (Cofidis)

Primoz ROGLIC (Lotto Nl Jumbo)

Thomas DE GENDT, Tiesj BENOOT e Tony GALLOPIN (Lotto Soudal)

Jan BAKELANTS (Ag2r)

Alessandro DE MARCHI, Damiano CARUSO, Amaël MOINARD e Nicolas ROCHE (BMC)

Diego ULISSI e Kristijan DURASEK (UAE Emirates)

Thibaut PINOT (FDJ)

Bauke MOLLEMA (Trek Segafredo)

Michael MATTHEWS, Warren BARGUIL e Simon GESCHKE (Sunweb)

Lilian CALMEJANE e Romain SICARD (Direct Énergie)

Romain HARDY e Pierre-Luc PÉRICHON (Fortuneo)

Serge PAUWELS (Dimension Data)

Dylan VAN BAARLE (Cannondale)

Tsgabu GRMAY (Bahrain Merida)

- 

Video - Dario Cataldo, che sfortuna: coinvolto in una caduta al rifornimento e costretto al ritiro

01:53
-

Ma vediamo quanto detto ieri da Fabio Aru dopo aver perso la maglia gialla, maglia che si è ripreso Froome: “Dobbiamo restare sereni, possiamo stare più tranquilli senza maglia, poi ci sono ancora le Alpi. Non credevo di perdere la maglia, ma se guardiamo forse è meglio così perché la tappa di domani è davvero difficile da gestire. 18'' secondi non sono pochi, ma sulle salite si possono recuperare”.

Fabio Aru, Tour de France, Getty Images
-

Sono quindi 13 i corridori italiani rimasti al Tour de France dopo i ritiri di Felline, Cataldo, Mori e gli addii di Trentin e Guarnieri, finiti fuori tempo massimo nella tappa di Chambéry di domenica scorsa:

2. Fabio ARU (Astana) +18''

14. Damiano CARUSO (BMC) +11'26''

49. Gianluca BRAMBILLA (Quick Step Floors) +1h14'45''

55. Diego ULISSI (UAE) +1h24'14''

83. Alberto BETTIOL (Cannondale Drapac) +1h40'28''

101. Marco MARCATO (UAE) +1h52'09''

109. Alessandro DE MARCHI (BMC) +1h59'24''

124. Matteo BONO (UAE) +2h07'03''

129. Daniele BENNATI (Movistar) +2h10'22''

132. Sonny COLBRELLI (Bahrain Merida) +2h12'49''

133. Andrea PASQUALON (Wanty Gobert) +2h13'43''

157. Fabio SABATINI (Quick Step Floors) +2h33'26''

158. Davide CIMOLAI (FDJ) +2h33'45''

-

Chi vincerà il Tour de France? Mikel Landa ha una opinione ben precisa: "Non mi piace dare percentuali anche perché non ne sono capace. Dico, però, che sono quasi sicuro che Froome riuscità a vincere il Tour. Nel caso in cui non dovesse farcela, ma è difficile che sia così, lo vincerei comunque io...".

Chris Froome y Mikel Landa
-

Il gruppo maglia gialla è a 4'30'' dal quintetto di testa con il Team Sky a fare il ritmo dopo aver recuperato la maglia gialla ieri con Froome

Chris Froome, Fabio Aru et Romain Bardet
- 

A 1'13'' dal quintetto di testa c'è un gruppo di controattaccanti composto da 23 corridori:

Robert KISERLOVSKI, Tony MARTIN e Maurits LAMMERTINK (Katusha)

Dani NAVARRO e Luis Ángel MATÉ (Cofidis)

Primoz ROGLIC (Lotto Nl Jumbo)

Thomas DE GENDT, Tiesj BENOOT e Tony GALLOPIN (LOtto Soudal)

Jan BAKELATNS (Ag2r)

Alessandro DE MARCHI, Amaël MOINARD e Nicolas ROCHE (BMC)

Diego ULISSI e Kristijan DURASEK (UAE Emirates)

Thibaut PINOT (FDJ)

Bauke MOLLEMA (Trek Segafredo)

Michael MATTHEWS e Simon GESCHKE (Sunweb)

Lilian CALMEJANE e Romain SICARD (Direct Énergie)

Romain HARDY e Pierre-Luc PÉRICHON (Fortuneo)

- 

Al km 0 sono partiti in 5 con la presenza ormai classica di Warren Barguil davanti con il corridore della Sunweb a caccia di punti per la maglia a pois. Chissà che la Sunweb voglia fare tripletta di vittorie....

Insieme a Barguil ci sono altri 4 corridori tra cui il nostro Damiano Caruso

Ecco la composizione del quintetto di testa:

Warren BARGUIL (Sunweb)

Serge PAUWELS (Dimension Data)

Damiano CARUSO (BMC)

Dylan VAN BAARLE (Cannondale)

Tsgabu GRMAY (Bahrain Merida)

- 

Video - Tour de France 2017, tappa 15: Laissac-Le Puy-en-Velay, percorso e altimetria

00:35
- 

Lo sprint intermedio è posto molto lontano dalla partenza, al km 96 a Saint-Alban-sur-Limagnole dopo i primi due GPM di giornata. Matthews, comunque, è in fuga e vuole centrare almeno il 6° posto...

1. 20 punti

2. 17 punti

3. 15 punti

4. 13 punti

5. 11 punti

6. 10 punti

7. 9 punti

8. 8 punti

9. 7 punti

10. 6 punti

11. 5 punti

12. 4 punti

13. 3 punti

14. 2 punti

15. 1 punto

-

Ma veniamo alla tappa di oggi. Tappa che può essere decisiva o che potrà vedere un nulla di fatto visto i tanti km in discesa nel finale. Ci sono 4 GPM; qualcuno proverà ad attaccare e andarsene da solo agli ultimi 31 km?

- Montée de Naves d'Aubrac al km 28,5 (1a categoria) - 8,9 km con pendenza media del 6,4%

- Côte de Vieurals al km 43,5 (3a categoria) - 3,3 km alla pendenza media del 5,9%

- Col de Peyra Taillade al km 158 (1a categoria) - 8,3 km con pendenza media del 7,4%

- Côte de Saint-Vidal al km 176,5 (4a categoria) - 1,9 km con pendenza media del 6,8%

- 

Video - L'analisi di Flecha: "Matthews il più reattivo a scattare, Gilbert ha atteso troppo"

01:49
- 

E' cambiato qualcosa anche nella classifica a punti con il successo di ieri di Michael Matthews, anche se Marcel Kittel resta saldamente in maglia verde:

1. Marcel KITTEL (Quick Step Floors) 373 punti

2. Michael MATTHEWS (Sunweb) 274 punti

3. André GREIPEL (Lotto Soudal) 187 punti

4. Alexander KRISTOFF (Katusha Alpecin) 158 punti

5. Sonny COLBRELLI (Bahrain Merida) 128 punti

6. Edvald BOASSON HAGEN (Dimension Data) 115 punti

7. Dylan GROENEWEGEN (Lotto Nl Jumbo) 94 punti

- 

Video - Pierre Latour, il ciclista che parla con le proprie gambe

01:03
-

Vediamo anche la maglia bianca, con Yates che guadagna ancora qualche secondo su Louis Meintjes:

1. Simon YATES (Orica Scott) 59h54'11''

2. Louis MEINTJES (UAE) +3'07''

3. Pierre-Roger LATOUR (Ag2r) +8'54''

4. Emanuel BUCHMANN (Bora) +14'50''

5. Guillaume MARTIN (Wanty Gobert) +20'11''

- 

Ecco la nuova classifica per la maglia gialla:

1. Christopher FROOME (Sky) 59h52'09''

2. Fabio ARU (Astana) +18''

3. Romain BARDET (Ag2r) +23''

4. Rigoberto URAN (Cannondale) +29''

5. Mikel LANDA (Sky) +1'17''

6. Daniel MARTIN (Quick Step Floors) +1'26''

7. Simon YATES (Orica Scott) +2'02''

8. Nairo QUINTANA (Movistar) +2'22''

9. Louis MEINTJES (UAE) +5'09''

10. Alberto CONTADOR (Trek Segafredo) +5'37''

---

11. George BENNETT (Lotto Nl Jumbo) +6'39''

12. Pierre-Roger LATOUR (Ag2r) +10'56''

13. Mikel NIEVE (Sky) +10'58''

14. Damiano CARUSO (BMC) +11'26''

15. Warren BARGUIL (Sunweb) +14'50''

- 

Video - A Rodez è il giorno di Matthews, Fabio Aru perde la maglia gialla ed è a 19" da Froome

00:58
-

Si riparte dalla tappa di Rodez, tappa che ha visto la vittoria di Michael Matthews che ha dimostrato di essere uno dei corridori più in forma in questo momento. Battuti allo sprint van Avermaet, Boasson Hagen e Gilbert, con l'australiano che centra la prima vittoria a questo Tour dopo tanti piazzamenti.

E' stata, però, anche la tappa che ha restituito la leadership a Froome che non si è fatto sorprendere sul muro finale, anzi, guadagnando 24'' su Fabio Aru.

13:55 

Buongiorno a tutti gli amici di Eurosport e benvenuti da Luca STAMERRA (Twitter: @StamLuca). Quest'oggi seguiremo insieme la 15esima tappa del Tour de France, frazione da Laissac-Sévérac-l'Église a Le Puy-en-Velay di 189,5 km.