Getty Images

Mollema beffa Ulissi! Froome fora, si stacca, ma rimonta: la maglia gialla è ancora sua

Mollema beffa Ulissi! Froome fora, si stacca, ma rimonta: la maglia gialla è ancora sua

Il 16/07/2017 alle 17:54Aggiornato Il 16/07/2017 alle 19:14

Tappa divisa in due, da una parte ben 28 corridori a giocarsi il successo, dall'altra i big che si sfidano per la generale. Barguil fa il suo per la classifica scalatori, ma sul traguardo di Le Puy-en-Velay è Mollema a vincere anticipando una probabile volata con un'azione in solitaria ai -31, con Ulissi che si piazza 2°. Tra i big c'è l'attacco di Bardet a Froome, che però rimonta grazie a Landa.

Eurosport Player : Guarda tutte le tappe LIVE

Guarda Eurosport

Assalto alla maglia gialla! Aru rimane a ruota, questa volta, vigile e attento, l'attacco lo prova invece Romain Bardet che sulle strade di casa muove tutta la squadra per mettere in difficoltà il Team Sky prima del Col de Peyra Taillade: strategia quasi azzeccata vista la foratura di Froome che lo costringe ad un intenso inseguimento e ad un po' di apprensione per la rimonta da fare (senza che il gruppo attui questa volta il famoso Fair Play). Il britannico però ce la fa, Kwiatkowski gli cede la ruota posteriore, poi sono Henao, Nieve e anche Landa a fermarsi per 'accompagnare' il proprio capitano in gruppo. Attacco, quindi, fallito anche se Froome se l'è vista davvero brutta... Ci provano poi Simon Yates e Daniel Martin, ma solo il secondo guadagna qualcosa, potendo così issarsi in 5a posizione nella generale. Davanti sono invece in 28 a provare la fuga per il successo di tappa, frazione che viene vinta da Mollema che partito in solitaria ai -31,6 km dal traguardo beffa i 'veloci' Ulissi e Gallopin che allo sprint si giocano solo il piazzamento d'onore. Buon salto, invece, di Damiano Caruso: il suo obiettivo era la tappa, rimonta comunque in top 10 a causa del crollo di Quintana.

28 in fuga: ci sono anche Ulissi, Damiano Caruso e De Marchi

Attacca Tony Martin, punti per Barguil: l'Ag2r mette in difficoltà Froome

La fuga accumula un vantaggio di più di 8 minuti e davanti c'è l'attacco di Tony Martin che ai -67 dal traguardo parte tutto solo, anche per deresponsabilizzare i propri compagni Kiserlovski e Lammertink. Dietro è invece l'Ag2r a prendere le iniziative sulla discesa che porta al Col de Peyra Taillade (1 categoria), con Bardet che prova così a mettere in difficoltà la Sky e Froome. Il britannico cade nella trappola, anche per una foratura che lo vede costretto a fermarsi per prendere 'in prestito' la ruota da Kwiatkowski. L'azione dell'Ag2r è decisa, azione che però non coglie impreparati Aru, Uran e Daniel Martin. Froome, con l'aiuto di Landa, riesce però a rientrare in salita, prima dello scollinamento sul Col de Peyra Taillade. Gli unici dei big a staccarsi, sono quindi Quintana che crolla già all'inizio della salita e George Bennett. Davanti, Barguil riesce a rimontare su Tony Martin e a prendere altri 10 punti per la classifica scalatori.

Video - Landa: "Abbiamo risposto bene a un momento che poteva essere delicato"

00:54

A Mollema la tappa, Froome conserva la gialla: Caruso nella top 10 a scapito di Quintana

Video - Bauke Mollema alza braccia al cielo a Le Puy en Velay. Froome tiene la gialla

01:32

L'ordine d'arrivo

1. Bauke MOLLEMA (TFS) 4h41'47''; 2. Diego ULISSI (UAD) +19''; 3. Tony GALLOPIN (LTS) +19''; 4. Primoz ROGLIC (TLJ) +19''; 5. Warren BARGUIL (SUN) +23''; 12. Damiano CARUSO (BMC) +1'04''; 28. Christopher FROOME (SKY) +6'25''; 31. Fabio ARU (AST) +6'25''

Video - Mollema: "Sono felicissimo, finalmente ho vinto una tappa al Tour"

01:53

Video - Flecha: "Tante grandi azioni oggi, Mollema corridore solido e deciso"

01:54

La classifica generale

1. Christopher FROOME (SKY) 64h40'21''; 2. Fabio ARU (AST) +18''; 3. Romain BARDET (ALM) +23''; 4. Rigoberto URAN (CDT) +29''; 5. Daniel MARTIN (QST) +1'12''; 6. Mikel LANDA (SKY) +1'17''; 10. Damiano CARUSO (BMC) +6'05''

Video - I miti del Tour de France: da Coppi-Bartali a Indurain e Froome, senza dimenticare Pantani

01:39
0
0