LaPresse

Implacabile Samuel Costa, a Seefeld concede il bis

Implacabile Samuel Costa, a Seefeld concede il bis

Il 28/01/2017 alle 16:50

Dal nostro partner OAsport.it

Strepitosa doppietta di Johannes Rydzek nella seconda delle tre gare della Nordic Combined Triple di Seefeld, settima tappa della Coppa del Mondo 2016/17 di combinata nordica in corso di svolgimento nella splendida località austriaca. Dopo il successo conseguito ieri, infatti, il fuoriclasse tedesco si è reso autore di un’altra impresa memorabile chiusa con il tempo di 24:36.5, grazie al quale ha sconfitto ancora una volta al fotofinish l’acerrimo rivale nonchè connazionale Eric Frenzel, costretto dunque ad accontentarsi della piazza d’onore in seguito ad un duello a dir poco appassionante. Grazie a questo trionfo, inoltre, Rydzek scavalca Frenzel in vetta alla classifica generale con i due separati da appena sei punti, preludio verosimile ad un testa a testa appassionante che ci accompagnerà nel prosieguo della stagione.

Una splendida conferma arriva dal nostro Samuel Costa, terzo al traguardo a +11.3 dalla vetta, protagonista di una gara di fondo estremamente solida a coronamento di un weekend davvero da ricordare fino a questo momento. Si tratta del secondo podio in carriera centrato in Coppa del Mondo, il secondo consecutivo dopo quello altrettanto meraviglioso di ieri, un giusto premio per il 24enne gardenese i cui progressi sono sotto gli occhi di tutti. Quarto il padrone di casa Bernhard Gruber, il quale aveva collezionato un ottimo salto senza però riuscire a dare la giusta continuità nella frazione di fondo conclusa proprio davanti al connazionale Mario Seidl, dal quale si sono comunque intravisti miglioramenti notevoli rispetto alle ultime uscite sottotono. Delude, invece, il tedesco Fabian Riessle, soltanto sesto nonostante un salto in cui era stato ancora una volta molto efficace a limitare i danni rispetto ai più quotati compagni di team.

Ci si attendeva qualcosina di più anche dal giapponese Akito Watabe, incapace di replicare le buone sensazioni destate nella prima giornata complice anche un salto non all’altezza delle sue aspirazioni. Completano la Top 10 il beniamino del pubblico David Pommer, vittima di un calo prevedibile rispetto alla quarta piazza collezionata nella prova di ieri , il finlandese Ilka Herola e il norvegese Magnus Krog, entrambi staccatissimi dal resto della concorrenza a testimonianza di una gara di altissimo livello.

Beffa enorme per Alessandro Pittin, il cui 31° posto odierno non è tuttavia sufficiente ai fini della qualificazione all’ultima giornata, premettendo infatti che alla prova conclusiva del trittico austriaco accederanno soltanto i primi 30 classificati. Circa un minuto e mezzo il distacco che l’azzurro doveva recuperare dopo il salto per superare il taglio, anche se stavolta anche un pochino di sfortuna gli ha impedito di ottenere un risultato probabilmente meritato. Nulla da fare fin da stamattina, infine, per Lukas Runggaldier e Armin Bauer, entrambi partiti con il wave a 4’00 e impossibilitati ad andare oltre la 40esima e 44esima posizione finale.

Video - Costa e Pittin terzi nella sprint a squadre in Val di Fiemme

00:29

0
0