Eurosport

Europei Completo: addio argento per la Germania. All’Italia il bronzo a Strzegom

Europei Completo: addio argento per la Germania. All’Italia il bronzo a Strzegom

Il 06/12/2017 alle 14:40Aggiornato Il 06/12/2017 alle 16:45

La squadra tedesca squalificata per il ritrovamento della molecola di un analgesico e antinfiammatorio della lista “controlled medication substance” su Samourai du Thot, cavallo di Julia Krajewski.

La medaglia di bronzo, dunque, spetta all’Italia e finisce nella bacheca degli azzurri dopo l’ultima, conquistata nel 2009, anno storico per l’equitazione italiana, protagonista di una splendida doppietta continentale con l’argento al collo sia nella disciplina del Completo (Fontainebleau, Fra) che del Salto ostacoli (Windsor, Gbr).

La notizia della squalifica della squadra tedesca circolava già da qualche giorno. La Germania ha perso il secondo gradino del podio a causa della positività (di una molecola della lista dei “controlled medication substance”) alle controanalisi dl campione prelevato a Samourai du Thot, cavallo dell’amazzone tedesca Julia Krajewski, componente del team medaglia d’argento, insieme a Michael Jung su Fischer Rocana Fst, Ingrid Klimke su Horseware Hale Bop Old e Bettina Hoy, incredibilmente eliminata nella prova di cross-country, in sella a Seigneur Medicott.

La sostanza ritrovata nel campione prelevato, si tratta di un analgesico e antinfiammatorio, che rientrando nella tabella dei controlled medication substance, è, quindi, permesso in allenamento, solo per scopi terapeutici, ma non in gara.

La squadra tedesca è stata retrocessa in decima posizione. La composizione del nuovo podio vede dunque invariata la prima posizione con l’oro della Gran Bretagna (113.90); la Svezia (148.40) conquista la medaglia d’argento, davanti all’Italia (211.80), medaglia di bronzo.

0
0