Eurosport

Longines Global Champions Tour 2017: applausi per De Luca e Zorzi

Longines Global Champions Tour 2017: applausi per De Luca e Zorzi

Il 14/11/2017 alle 10:08Aggiornato Il 14/11/2017 alle 10:09

Al termine del prestigioso circuito mondiale, l’aviere scelto chiude al terzo posto mentre il Caporal maggiore ottiene la quinta posizione. Miglior risultato azzurro di sempre. Dopo il titolo di Harrie Smolders arriva un altro piazzamento di prestigio olandese: Maikel van Der Vleuten chiude al secondo posto.

Due italiani nelle prime cinque posizioni della classifica finale del Longines Global Champions Tour. E’ questo il verdetto dell’edizione 2017 del circuito ideato da Jan Tops. Un verdetto che fa inorgoglire tutto il movimento. I protagonisti sono sempre loro: l’aviere scelto Lorenzo De Luca e il Caporal Maggiore Alberto Zorzi.

E’ proprio De Luca il primo degli azzurri in classifica con il terzo posto finale conquistato al termine della finale di Doha proprio questo fine settimana. Il cavaliere dell’Aeronautica Militare ha collezionato ben 260 punti totali, tra i quali spiccano le due vittorie di Valkenswaard e Shangai in sella al fido Ensor de Litrage LXII sommate a numerose performance di spessore che gli hanno permesso di rimanere costantemente ai vertici della classifica.

Conclude al quinto posto, invece, Alberto Zorzi. Per il cavaliere dell’Esercito Italiano il finale è di 255 punti, punteggio ottenuto grazie ai prestigiosi piazzamenti conquistati durante tutto il circuito (Zorzi ha preso parte a 10 delle 15 tappe dove ha ottenuto un secondo posto a Miami in sella a Cornetto K e la terza piazza a Shangai su Fair Light Vant Heike) e grazie alla vittoria del Gran Premio del Principato di Monaco.

Sono questi, quelli di De Luca e Zorzi, i migliori risultati di sempre nella storia del Global Champions Tour da parte degli azzurri. Insomma una stagione da non dimenticare questa che si avvia alla conclusione, ma solamente da incorniciare.

La vittoria dell’edizione 2017, lo ricordiamo, era già matematicamente stata assegnata a Roma all’olandese Harrie Smolders (278). Il secondo posto, dopo il Gran Premio di sabato nel fantastico impianto di Doah, è stato assegnato al connazionale Maikel van der Vleuten con 263 punti. Un podio orange, possiamo dire, ma con una grande e gloriosa macchia di azzurro.

0
0