F1, Leclerc: "Guidare Ferrari esperienza unica, vado in vacanza contento"

F1, Leclerc: "Guidare Ferrari esperienza unica, vado in vacanza contento"

Il 01/08/2017 alle 20:02Aggiornato Il 01/08/2017 alle 20:03

Budapest (Ungheria), 1 ago. (LaPresse) - “Guidare una Ferrari non è mai un’esperienza ‘normale’. Mi sono sentito come se fosse stata la prima volta che guidavo una macchina da corsa". Per Charles Leclerc, pilota di Ferrari Drivers Academy e attuale leader del campionato F2, il responso del cronometro non è certo la cosa più importante di questa giornata. "E’ un grande onore che mi è stato concesso, e ringrazio con tutto il cuore la Ferrari per questa opportunità. Sono contento del lavoro che ho svolto e spero lo sia anche la squadra. Guidare la SF70H mi ha dato sensazioni fantastiche - ha aggiunto al sito del Cavallino - per me che vengo dalla F2 è un altro mondo, sotto tutti gli aspetti. Era la prima volta che guidavo una F1 con gomme larghe e questo carico aerodinamico, è stato un feeling incredibile". "Anche il lavoro ai box mi ha fatto crescere: in Ferrari ci sono gli ingegneri migliori del mondo e con loro mi sono trovato benissimo. Il miglior tempo è una soddisfazione, ma nei test ha un’importanza relativa. Posso andare in vacanza contento - ha concluso - ma adesso voglio concentrarmi sulla seconda parte della stagione F2. La Formula 1 per adesso è solo un sogno. Devo lavorare ancora, lo so: un passo alla volta”.

0
0