Getty Images

Finalmente Vettel! Seb vince davanti a Bottas e Kimi. Pazzesca rimonta di Hamilton

Finalmente Vettel! Seb vince davanti a Bottas e Kimi. Pazzesca rimonta di Hamilton
Di Eurosport

Il 12/11/2017 alle 18:36Aggiornato Il 12/11/2017 alle 22:57

Col mondiale già deciso, la Ferrari torna al successo che mancava dal Gran Premio d'Unghieria, prima dell'estate. Vince Sebastian Vettel, davanti a Bottas e Raikkonen. Giù il cappello davanti alla rimonta di Lewis Hamilton che, partito dalla pit lane, termina quarto attaccatissimo a Kimi. Quinto Verstappen, poi Ricciardo. Massa, Alonso, Perez, e Hulkenberg.

Finalmente la Ferrari torna al successo. Dopo oltre 100 giorni, si rivede una Rossa sul gradino più alto del podio. Sebastian Vettel vince il Gran Premio del Brasile, penultimo atto del mondiale 2017 di Formula 1. Bella gara del tedesco, che batte Bottas alla prima curva e respinge senza grossi problemi i successivi attacchi della Mercedes.

Con i giochi del mondiale ormai fatti, tutti corrono liberi, senza grossi obiettivi. Seb è bravissimo a gestire una corsa tutt'altro che semplice, con le gomme supersoft che non dimostrano competitive per colpa del caldo brasiliano. Ma Bottas comunque non è un grosso pericolo e la vittoria arriva senza patemi. Chiude il podio un buon Kimi Raikkonen, bravo nel finale a limitare la rimonta di Lewis Hamilton.

Giù il cappello davanti alla rimonta del quattro volte campione del mondo. Lewis parte dai box in modo da evitare anche i problemi della prima curva. Fortunato con la prima safety car, poi comincia una rimonta ai confini dell'epico, paragonabile a quella di Schumacher nel 2006. Chiude quarto, ad un soffio dal podio. Forse la migliore gara di Hamilton in questo 2017, una delle migliori della carriera.

Passo indietro per la Red Bull. Verstappen è quinto, Ricciardo subito dietro. Il caldo di Interlagos penalizza le vetture austriache, che faticano con le temperature delle gomme. Bravo Massa settimo, poi Alonso.

E così la Ferrari, dopo una vita, torna al successo. Ci volevo proprio per la scuderia di Maranello questa vittoria, per ritrovare il sorriso dopo settimane di bocconi amari ingoiati. Ora bisogna fare le valigie, il gran finale di Abu Dhabi ci attende.

Tabellino

POSIZIONE PILOTA SCUDERIA DISTACCO
1 Sebastian Vettel Ferrari -
2 Valtteri Bottas Mercedes +2.762
3 Kimi Raikkonen Ferrari +4.600
4 Lewis Hamilton Mercedes +5.468
5 Max Verstappen Red Bull +32.940
6 Daniel Ricciardo Red Bull +48.691
7 Felipe Massa Williams +68.882
8 Fernando Alonso McLaren +69.363
9 Sergio Perez Force India +69.500
10 Nico Hulkenberg Renault +1 Lap

I 5 momenti della gara

- Pronti via e Vettel parte bene e passa Bottas, terzo Kimi, poi Verstappen, Alonso e Massa. Dietro succede di tutto: Magnussen fa strike su Vandoorne e Ricciardo, Grosjean butta fuori Ocon. Ne approfitta Hamilton che, in un giro, è già 14mo. Safety Car in pista.

- Alla ripartenza Vettel tiene a bada Bottas, Raikkonen e Verstappen. Dietro parte la rimonta di Hamilton e Ricciardo. Lewis in pochi giri è settimo dietro Massa e Alonso. Ricciardo decimo dietro Perez e Hulkenberg.

- La rimonta di Hamilton non si arresta e, al giro 20, è già quinto a solo 17 secondi da Vettel, assolutamente in lotta.

- E' tempo di pit stop. Bottas prova l'undercut su Vettel, ma Seb rimane davanti. In pochi giri entrano tutti a mettere la soft, tranne Hamilton che quindi va in testa, davanti a Vettel, Bottas, Raikkonen, Verstappen e Ricciardo.

- Dopo una quarantina di giri, arriva il momento del pit di Hamilton. Lewis con gomme rosse, comincia a macinare giri da qualifica. In poco tempo passa Verstappen, buttandosi alla ricerca di Raikkonen. L'inglese arriva su Kimi, ma il podio non arriva. Vince Vettel, davanti a Bottas e Raikkonen.

La statistica chiave

Primo ritiro, IN CARRIERA, per Esteban Ocon. Dal debutto nello scorso anno, non si era mai fermato. Oggi arriva il primo stop, non per colpa sua.

Il tweet da non perdere

Il migliore

Lewis HAMILTON: Forse non è chiara la gara che ha fatto Lewis. Partendo ultimo, dai box, finisce a cinque di secondi dal vincitore. Favorito da una macchina nuova di pacca in tutti i componenti e da una strategia che si è dimostrata la migliore con le gomme gialle sin dall'inizio, guadagna una vita su tutti, compreso Seb. Finisce quarto, rispondendo al meglio a tutte le critiche ricevute dopo l'errore in qualifica.

Il peggiore

Lance STROLL: Weekend e gara da dimenticare per il canadese, a tratti imbarazzante. Mentre Massa finisce settimo e in festa a casa sua, Lance parte malissimo dalla retrovie, chiudendo terzultimo davanti solo a Ericsson e a Grosjean penalizzato. Non ci ha capito molto su questa pista.

Video - Lewis Hamilton campione: quarto titolo, è nell'Olimpo della Formula 1

01:41
0
0