Getty Images

Hamilton fa paura nelle prime libere davanti a Bottas e Raikkonen

Hamilton fa paura nelle prime libere davanti a Bottas e Raikkonen

Il 10/11/2017 alle 15:45

Dal nostro partner OAsport.it

La prima sessione di prove libere del GP del Brasile mette subito in chiaro una cosa: Lewis Hamilton e la Mercedes non sono assolutamente in vacanza. Il fresco campione del mondo, infatti, fa segnare uno strepitoso 1:09.202 (nuovo record della pista) con gomma SuperSoft, corroborato da un altrettanto eccellente 1:09.445 con gomma Soft. Un ritmo, sul giro secco, impossibile per tutti, tranne che per il suo (redivivo) compagno di scuderia Valtteri Bottas che si ferma a 127 millesimi di distacco.

E gli altri? I distacchi sono pesanti. Al terzo posto troviamo Kimi Raikkonen (Ferrari) a 542 millesimi, mentre alle sue spalle (a soli 6 millesimi) c’è l’olandese Max Verstappen (Red Bull). Quinto è il suo compagno di team Daniel Ricciardo ad oltre 6 decimi, mentre Sebastian Vettel (Ferrari) sfiora gli otto decimi di distacco dalla vetta. Buona prova per Felipe Massa (Williams). Il padrone di casa, infatti, è settimo a 9 decimi esatti da Hamilton, mentre la prima McLaren, di Stoffel Vandoorne è ottava a 1.2 secondi di ritardo. Completano la top ten Esteban Ocon (Force India) e Fernando Alonso (McLaren) a 1.274 secondi.

Passo indietro deciso per le Renault che si classificano solamente al quindicesimo e sedicesimo posto con Nico Hulkenberg e Carlos Sainz (a circa 2.5 secondi) addirittura dietro alle due Haas. Sessione da incubo per le Toro Rosso che, oltre ad aver concluso dietro alle Sauber, vedono Pierre Gasly ultimo e Brandon Hartley subito appiedato dal suo motore, non una novità.

Nella seconda fase della sessione si è passati alle simulazioni di passo gara. La Mercedes, anche in questo caso, ha fatto la voce grossa, girando con costanza tra l’1:12 medio e l’1:13 basso, ma la Ferrari è molto vicina, con Vettel capace di scendere fino all’1:12.7. Male, invece, le Red Bull che fanno fatica a stare sull’1:13 medio anche per colpa di notevoli segnali di blistering sugli pneumatici anteriori.

I piloti torneranno in pista nel pomeriggio (alle ore 17.00 italiane) per la seconda sessione di prove libere. Il meteo parla di possibile rischio di pioggia, anche se in mattinata ha dominato il sole. La giornata di domani, a sua volta, dovrebbe prevedere gli ombrelli aperti, per cui questa FP2 potrebbe essere decisamente importante in ottica qualfiche.

Video - Lewis Hamilton campione: quarto titolo, è nell'Olimpo della Formula 1

01:41

Classifica FP1 GP Brasile 2017

Pos. N. Pilota Team Distacco Tempo Giri
1 44 Lewis Hamilton Mercedes 1’09″202 35
2 77 Valtteri Bottas Mercedes +00″127 1’09″329 41
3 07 Kimi Raikkonen Ferrari +00″542 1’09″744 29
4 33 Max Verstappen Red Bull +00″548 1’09″750 28
5 03 Daniel Ricciardo Red Bull +00″626 1’09″828 35
6 05 Sebastian Vettel Ferrari +00″782 1’09″984 29
7 19 Felipe Massa Williams +00″900 1’10″102 28
8 2 Stoffel Vandoorne McLaren +01″200 1’10″402 24
9 31 Esteban Ocon Force India +01″252 1’10″454 33
10 14 Fernando Alonso McLaren +01″274 1’10″476 24
11 18 Lance Stroll Williams +01″430 1’10″632 39
12 35 George Russell Force India +01″845 1’11″047 26
13 08 Romain Grosjean Haas +01″986 1’11″188 26
14 20 Kevin Magnussen Haas +02″261 1’11″463 27
15 27 Nico Hulkenberg Renault +02″406 1’11″608 32
16 55 Carlos Sainz Renault +02″580 1’11″782 29
17 37 Charles Leclerc Sauber +02″600 1’11″802 28
18 09 Marcus Ericsson Sauber +02″696 1’11″898 25
19 10 Pierre Gasly Toro Rosso +04″832 1’14″034 5
20 28 Brendon Hartley Toro Rosso 2

alessandro.passanti@oasport.it

0
0