Getty Images

Massa: “Spero di finire meglio rispetto all’anno scorso, ma sono felice della mia carriera"

Massa: “Spero di finire meglio rispetto all’anno scorso, ma sono felice della mia carriera"

Il 09/11/2017 alle 14:37Aggiornato Il 09/11/2017 alle 15:23

Dal nostro partner OAsport.it

Protagonista assoluto della conferenza stampa del GP del Brasile è stato ovviamente Felipe Massa, che correrà per l’ultima volta in casa in Formula 1. Piccolo deja-vù. Una situazione già vissuta lo scorso anno, quando il brasiliano salutò salvo poi tornare al volante della Williams. “È il mio secondo ritiro qui in Brasile“, ha scherzato l’ex pilota della Ferrari. “Stavolta sarà sicuramente l’ultima in casa in Formula 1. Non vedo l’ora di cominciare un’altra bellissima gara qui e godermi la pista su cui sono cresciuto. Spero di fare una bella gara e chiudere bene“.

“La stagione non è stata il massimo“, ha proseguito Massa guardando l’andamento del campionato 2017. “Non è terminata come era cominciata, gli sviluppi non sono andati nella direzione giusta, quella che speravamo. Ma mi è piaciuto guidare con le nuove regole, è stato divertente. Sono stato un po’ sfortunato in alcune gare, avrei potuto portare a casa punti importanti ma ci sono stati problemi con la macchina. Saremmo potuti essere più competitivi ma mi sono divertito e mi diverto a guidare. Sono felice di esser riuscito a tirare fuori il meglio nelle gare in cui la macchina è andata bene. È stata comunque una stagione che mi è piaciuta e per me sarà bello ricordarla tra qualche anno“.

Come evolverà la Williams? “È importante cambiare alcune idee sulla monoposto ma lo stanno già facendo. Sarà fondamentale avere una monoposto diversa rispetto a come è stata sviluppata“. E Stroll? “Ha avuto uno sviluppo interessante ed è normale in Formula 1. Cambia tutto rispetto a qualsiasi altra categoria, ci sono molti più aspetti da considerare. Lance sta imparando e sta decisamente migliorare. Ha capito velocemente e ha avuto buone performance. Ha avuto anche un buon insegnante!“.

Massa è stato ovviamente il bersaglio principale delle domande dei giornalisti presenti in sala stampa. Cominciando da un excursus sulla sua carriera.

" Il ricordo più bello è la mia vittoria qui nel 2006. Un sogno diventato realtà. Sono stato molte volte sul podio qui, forse più che in ogni altra pista ma la gara del 2006 non la dimenticherò mai. La giornata più bella della mia carriera. Credo di aver avuto una carriera di successo, non pensavo fosse possibile quando è cominciata. Sono riuscito a lottare per il Mondiale, l’ho perso agli ultimi metri. Sono felice soprattutto per le persone che ho incontrato e che mi rispettano. Penso sia la cosa più importante. Ci sono molte cose da fare nella vita ma finisco a testa alta. Come celebrerò a fine gara? Spero di finire meglio rispetto all’anno scorso! Non avrei mai pensato di avere questo tipo di emozione. Mi è bastato, oggi voglio fare un’ottima gara. Qualsiasi cosa mi verrà naturale, spero solo di chiudere con un bel risultato."

Infine c’è stato spazio anche per parlare del Brasile, che rischia di scomparire dal calendario della Formula 1. “Spero che la F1 rimanga per sempre qui. Il Brasile è importante, ci sono stati molti titoli, molti piloti, a partire dall’inizio. Spero che Interlagos rimanga per molto tempo e se posso dare il mio aiuto lo farò. È una gara importante, è anche vero che stiamo vivendo un periodo non facile dal punto di vista finanziario ma è un evento importante, per San Paolo e per il Brasile“. Il futuro di Felipe invece? “Correre fa parte delle mie aspettative, continuare a girare e divertirmi sui circuiti. È quello che ho fatto da quando avevo 8 anni. è il mio lavoro da una vita. Quando giri e gareggi senti le emozioni del lavoro che fai, ti diverti. Spero decisamente di trovare una categoria in cui divertirmi come mi sono divertito in F1. Avrò anche abbastanza tempo per pensarci e decidere“.

alessandro.tarallo@oasport.it

0
0