Getty Images

Vettel: "Non sono soddisfatto"; Hamilton: "Giro strepitoso"

Vettel: "Non sono soddisfatto"; Hamilton: "Giro strepitoso"

Il 15/07/2017 alle 16:06Aggiornato Il 15/07/2017 alle 16:07

Dal nostro partner OAsport.it

Il primo tentativo in Q3, concluso a poco meno di due decimi da Lewis Hamilton, aveva illuso circa le possibilità di un attacco al primato dell'inglese durante il secondo run. E invece, per Sebastian Vettel non solo non è arrivato un miglioramento di posizione, ma addirittura una retrocessione in seconda fila, con il 3° posto finale, scavalcato anche dal compagno di scuderia Kimi Raikkonen. Un risultato che non pregiudica sicuramente la corsa di domani, ma allo stesso tempo sembra complicare le velleità di aggressione immediata al poleman britannico. Lo stesso Vettel non nasconde il suo disappunto, nell'intervista post-qualifica:

" Innanzitutto, devo dire che è speciale guidare vetture del genere su questa pista. Ce ne ricorderemo anche tra tanti anni, ne sono sicuro. Non sono soddisfatto della prestazione offerta in Q3, specie se paragonata alle sensazioni che avevamo avuto stamattina"

I bookmakers inglesi probabilmente non lo quotavano nemmeno più e, come previsto, Lewis Hamilton ha portato la sua Mercedes in pole position nel GP di Gran Bretagna facendo segnare un giro eccezionale scendendo, e non di poco, sotto l’1:27 (1:26.660). Che emozioni si provano dopo una pole simile?

" Mi sento alla grandissima. Ho ricevuto un sostegno incredibile lungo tutto il circuito da parte del mio pubblico, per cui non potevo che regalare loro questa pole. Un giro perfetto? Diciamo che mi sono voluto tenere il meglio proprio per l’ultimo tentativo. Ci tenevo in maniera particolare a riscattarmi dopo il brutto weekend del GP d’Austria e a fare un regalo a questo pubblico splendido"
" Con pista asciutta mi sono sentito in maniera perfetta con la mia vettura, le gomme si sono comportate alla grande ed è tutto stato più semplice. All’inizio c’era la pioggia e non ho avuto problemi da buon inglese. Con le nuove vetture quanto è emozionante girare su questa pista? Assolutamente meraviglioso. Ormai una curva come la Copse si fa in pieno, e quando arrivi alle curve in successione, Maggott, Becketts e Chapel, vivi emozioni uniche. Che gara ci dobbiamo aspettare? Parto davanti e proverò a fuggire, tenendo a bada chi mi segue. Le simulazioni di passo gara sono state eccellenti, per cui mi sento fiducioso"

alessandro.passanti@oasport.it.

0
0