Getty Images

Hamilton: "Motore Mercedes migliore di quello Ferrari"; Vettel ai tifosi: "Arriviamo!"

Hamilton: "Nostro motore migliore di quello Ferrari"; Marchionne: "Imbarazzanti, mi girano le balle"
Di LaPresse

Il 03/09/2017 alle 15:43Aggiornato Il 03/09/2017 alle 16:45

Parlano i protagonisti del Gp d'Italia a Monza. Hamilton si dice estasiato dai tifosi italiani ma allo stesso tempo rivendica la supremazia della Mercedes sulla Ferrari. Vettel non ci sta e infonde speranze ai tifosi: "Arriviamo". Durissimo invece il presidente della Ferrari.

" Adoro l'Italia e la passione dei tifosi della Ferrari, questa energia non la si vede da nessuna parte, forse solo a Silverstone. Il team ha fatto un lavoro eccezionale, anche Valtteri è stato eccezionale, dobbiamo tutto alla squadra"

Così Lewis Hamilton ha commentato il trionfo nel Gran Premio d'Italia a Monza dal podio della premiazione. "Credo che il motore della Mercedes sia migliore di quello Ferrari e questo weekend l'ha dimostrato", ha spiegato l'inglese della Mercedes che ha preceduto il compagno di team Bottas e Sebastian Vettel. "La partenza? E' stata difficile, avevo poco grip, ma è stata una grande giornata, ci sono anche tanti tifosi inglesi", ha aggiunto Hamilton. "Il team è riuscito a sfruttare al massimo la macchina, che è stata fantastica, noi dobbiamo fare del nostro meglio. Non vedo l'ora di tornare qui l'ano prossimo".

" Grazie a tutti, siete il miglior pubblico del mondo. Anche se questa gara è stata difficile, arriviamo, vedrete, arriviamo. Forza Ferrari"

Così Sebastian Vettel si è rivolto, parlando in italiano, al pubblico di Monza dal podio del Gran Premio d'Italia. Il tedesco ha concluso al terzo posto alle spalle delle Mercedes del vincitore Hamilton e Bottas. "E' stato divertente. La partenza non è stata molto buona, avevo parecchio pattinamento, c'è voluto un po' per recuperare posizioni, abbiamo fatto dei buoni sorpassi. Poi sono rimasto isolato, non avevamo il passo di chi stava davanti". Così Sebastian Vettel ha commentato, dal podio del circuito di Monza, il terzo posto ottenuto al volante della Ferrari nel Gran Premio d'Italia, alle spalle delle Mercedes del vincitore Hamilton e di Bottas. "Anche se questa è stata una gara difficile abbiamo una macchina forte e sono sicuro che avremo un grande finale di stagione", ha aggiunto il tedesco.

Soddisfatto il compagno di squadra di Lewis Hamilton, Valtteri Bottas:

" E' stata una partenza complicata, ma ho tenuto la testa bassa e ho recuperato posizioni. La macchina oggi è stata fortissima, è stato fantastico quanto eravamo veloci, è stata una gioia pura guidarla. Ringrazio il team per il risultato. Difficoltà? Nessuna."

Ha qualche perplessità l'altro pilota della Ferrari, Kimi Raikkonen:

" Non è stato un weekend semplice, siamo arrivati lontani da quello che avremmo voluto. Ho faticato per tutta la gara, ho dovuto lottare con il bilanciamento. Poi è andata meglio, ma non mi sono mai sentito come avrei dovuto con la macchina. Dobbiamo capire cosa è successo e come mai abbiamo avuto difficoltà in entrambe le condizioni, soprattutto con il bagnato. Sorpreso dalla Red Bull e il gran sorpasso di Ricciardo? Lui aveva gomme migliori, ma mi ha fregato frenando tardi. Ma sarebbe stata dura tenerlo dietro."

La stangata, però, arriva dal presidente della Ferrari Sergio Marchionne:

" Oggi è stato quasi imbarazzante vedere la differenza tra Mercedes e Ferrari. L'obiettivo non cambia per il mondiale piloti e costruttori. Questa non è la Ferrari: bisogna raddoppiare l'impegno. Dobbiamo togliere il sorriso dalla faccia di questi, mi stanno girando un po' le balle."

Video - Cina 2006, l'ultima epica vittoria di Michael Schumacher

00:01
0
0