Getty Images

Marchionne: "La Ferrari ha un piano di sviluppo e una base solida per il 2018"

Marchionne: "La Ferrari ha un piano di sviluppo e una base solida per il 2018"

Il 02/09/2017 alle 14:58Aggiornato Il 02/09/2017 alle 14:59

Il presidente della rossa di Maranello: "Giovinazzi e Leclerc? Sono ragazzi del futuro, dobbiamo trovargli un posto per svilupparli ancora".

"La cosa più interessante e incoraggiante è che abbiamo un piano di sviluppo della vettura per il resto dell'anno. Questa gara è la più difficile di quelle che sono rimaste, ma abbiamo una serie di interventi dal punto di vista del motore e dell'aerodinamica che miglioreranno ancora la macchina. Sono cose buone per questa stagione e stabiliscono una base solida per il 2018". Lo ha detto il presidente della Ferrari Sergio Marchionne ai microfoni di Sky Sport parlando a Monza a proposito della lotta per il titolo con Mercedes. "Sono davvero contento, nonostante domenica scorsa non siamo arrivati dove volevamo abbiamo fatto un passo in avanti enorme - ha aggiunto - Giovinazzi e Leclerc? Sono ragazzi del futuro, dobbiamo trovargli un posto per svilupparli ancora".

A proposito della vicenda legata al consumo dell'olio che ha portato Mercedes a introdurre il quarto motore una settimana fa, Marchionne ha rivelato che "la sfida politica tra noi e Mercedes c'è sempre stata, la cosa importante è mantenerla in certi limiti civili - ha sottolineato - Fino ad adesso abbiamo condiviso la maggior parte degli sviluppi strategici della F1, e questo è importante. La scelta l'ha fatta Toto (Wolff, il team principal, ndr) e se ne porta le conseguenze. E' una scelta sua, noi abbiamo la libertà di lavorare sul motore per il resto della stagione. Alcuni la considerano una furbata, può darsi anche che lo sia ma ha le sue conseguenze", ha concluso.

"Abbiamo fatto un grande lavoro per migliorare la vettura. Siamo convinti che la vettura che abbiamo in pista oggi è totalmente alla pari con la Mercedes - prosegue Marchionne - Vedremo in gara, non faccio previsione però al momento tecnicamente la macchina c'è, poi vediamo", ha aggiunto.

0
0