LaPresse

Le pagelle dei test di Barcellona: Ferrari quasi perfetta, Mercedes enigmatica

Le pagelle dei test di Barcellona: Ferrari quasi perfetta, Mercedes enigmatica

Il 11/03/2017 alle 10:30

Dal nostro partner OAsport.it

È una Ferrari sempre più veloce, quella ammirata nei test del Montmeló propedeutici al Mondiale F1 2017 (al via il 26 marzo in Australia). Nel corso dell’ultima giornata di ieri, in mattinata si è registrato il clamoroso 1’18″634 di Kimi Raikkonen, che ha dunque fatto segnare il miglior tempo assoluto dei test di questo preseason e anche il nuovo primato della pista catalana per le rinnovate monoposto della F1. Crono monstre realizzato, per di più, con gomma supersoft, che non è la mescola in assoluto più performante. Nel pomeriggio, però, la Rossa di Raikkonen si è fermata in pista a un’ora e mezza circa dalla fine della sessione – a quanto pare per un problema tecnico di natura elettrica – e poi riportata ai box con il carro attrezzi. Kimi, che ha poi ripreso la marcia sul tracciato iberico, a fine giornata è risultato il migliore, così come il compagno Vettel giovedì. Nella lista dei tempi, Iceman ha preceduto la Red Bull di Verstappen (1’19″438, con supersoft), la Toro Rosso di Sainz (1’19″837, con ultrasoft), la Mercedes di Bottas (1’19″845, con supersoft) e la Mercedes di Hamilton (1’19″850, con ultrasoft). In pista, fra gli altri, anche Hulkenberg, 6° con la Renault in 1’19″885, Perez, 7° con la Force India (1’20″116) e Alonso, 11° in 1’21″389 con una McLaren sempre molto in difficoltà, che si è fermata per un problema tecnico in mattinata e gli ha permesso di inanellare solo 43 giri. Ma diamo ora spazio alle nostre pagelle: buon viaggio!

Kimi Raikkonen, Ferrari, test 2017 (LaPresse)

Kimi Raikkonen, Ferrari, test 2017 (LaPresse)LaPresse

Ferrari: 9. Un lampo rosseggiante sulla Catalogna. E, si spera, sul Mondiale 2017… Raikkonen (da record) ieri, Vettel giovedì: un Cavallino quasi perfetto sempre davanti a fare l’andatura. Quasi perfetto, però, perché l’affidabilità non è ancora da “lode” e, francamente, non ci è dato ancora sapere quanto valgano davvero le Frecce d’Argento 2.0.

Carlos Sainz jr: 8. Terza piazza complessiva per la sorprendente Toro Rosso pilotata dal sempre meno sorprendente spagnolo, staccato di poco più di un secondo da SuperKimi. Il propulsore Renault non merita un voto così alto, invece…

Max Verstappen: 8. Eccolo, ben arrivato. Più forte anche delle avversità… Alle spalle di Raikkonen troviamo il miglior Max degli otto giorni di prove generali iridate fin qui disputate. Il suo cronometro si è fermato ieri sull’1:19.438 (con supersoft), mentre le tornate completate sono state 71. Segnali molto positivi da parte dell’olandese, che hanno fatto però il pari con quelli negativi da parte della “meccanica” Red Bull; ovvero gli ennesimi problemi riscontrati nel corso del pomeriggio. La nuova RB13 nasce “cagionevole”, a quanto pare, con una power unit non ottimale. Quantomeno, Verstappen è tornato nelle zone alte della graduatoria, là dove ci sguazza che è una bellezza…

Max Verstappen (Red Bull) - Tests Montmelo 1 2017

Max Verstappen (Red Bull) - Tests Montmelo 1 2017AFP

Lance Stroll: 7. La quiete dopo la tempeste (di critiche). Il canadese della Williams, di gran lunga il pilota più bersagliato dai detrattori nella prima tranche di test catalani, ha completato ieri ben 132 giri e ha fatto segnare un interessante 1:20.335, ottenuto con le soft. Tutta esperienza, il ragazzo sta crescendo, bisogna avere un po’ di pazienza, ha solo 18 anni: bella risposta a livello caratteriale.

Renault: 6,5. Sesto posto per Nico Hulkenberg (con soli 45 giri conclusi), ottavo per il suo compagno Joylon Palmer. Non stiamo parlando di prestazioni eccellenti, sia chiaro, tuttavia le “api” paiono già più pungenti rispetto a quelle viste nel 2016.

Mercedes: 6 (di “stima”). Sornioni. Ancora una volta… In quarta posizione con Valtteri Bottas e in quinta con Lewis Hamilton, pochi i giri in cascina per i due piloti in Argento (53 per il finlandese, uno in più per la Tigre di Stevenage). La netta sensazione è che ieri abbiano, addirittura più che nelle altre uscite del 2017, voluto nascondersi. La Stella non ha lavorato sull’assetto né sulla simulazione-gara. Il loro reale valore, al momento, non s’è visto: enigmatici…

Lewis Hamilton (Mercedes) - Tests Montmelo 2 2017

Lewis Hamilton (Mercedes) - Tests Montmelo 2 2017AFP

Force India: 6. Sergio Perez solito “stakanovista” con 128 giri totali e il settimo tempo generale di 1:20.116. Le Force India difettano forse di velocità (una novità…) ma sembrano solide come sempre.

Team Haas: 5. Ad oggi, mediocre.

Sauber: 4. Indietro tutta…

McLaren: 3. Sulla crisi della Scuderia di Woking è nato anche un sito web che continua beffardamente a conteggiare le rotture “all’ordine del giorno” delle monoposto. C’è poco da scherzare, però, non osiamo immaginare cosa stia passando per la testa di Fernando Alonso

Video - McLaren-Honda, un grande ritorno finora fallimentare

01:06

giuseppe.urbano@oasport.it

0
0