Imago

Addio a John Surtees: fu l'unico a laurearsi campione del mondo di F1 e MotoGP. Aveva 83 anni

Addio a John Surtees: fu l'unico a laurearsi campione del mondo di F1 e MotoGP

Il 10/03/2017 alle 17:07Aggiornato Il 10/03/2017 alle 17:41

Lutto nel mondo dei motori che piange la scomparsa del leggendario John Surtees, unico pilota a vincere un titolo iridato nella top class in moto (si laureò campione della classe 500 nel 1956, 1958, 1959, 1960) e in Formula 1 (1964 con la Ferrari). E' deceduto all'età di 83 anni stamani al St.Georges Hospital di Londra dove era ricoverato da febbraio a seguito di problemi respiratori.

Spesso si abusa del termine leggenda ma con John Surtees questa parola non suona assolutamente vuota o retorica. Per gli appassionati di motori Surtees resta un personaggio mitico, l’unico a realizzare un’impresa sognata da tanti ma riuscita solo a questo fenomeno britannico: vincere un titolo di campione del mondo sia in moto, ne conquistò ben 7, che con la Formula 1. Surtees da febbraio era ricoverato all’Ospedale St.Georges Hospital di Londra da febbraio a causa di problemi respiratori, che si sono aggravati nelle ultimissime ore: John è morto stamani circondato dalla sua famiglia, che ha annunciato il decesso con un comunicato stampa.

Considerato uno dei più grandi piloti della storia delle corse sportive, Surtees debuttò nel motomondiale nel 1952 in sella a una Norton. Nel 1955, sempre in sella a una Norton 350, vinse la prima gara della sua carriera ma fu l’anno seguente quando approdò alla MV Agusta che iniziò a fare incetta di titoli vincendo 7 titoli mondiali dal 1956 al 1960 (3 nella classe 350, 4 nella classe 500) e riuscendo sia nel 1958 sia nel 1959 a vincere tutti i gran premi delle due classi a cui ha preso parte. Nel 1960 mentre stava correndo nel motomondiale, iniziò anche a correre con le quattro ruote e con le monoposto di F1. Partecipò al gran premio di Monaco con la Lotus dove si ritirò per problemi meccanici e al Gran Premio di Inghilterra sempre con la Lotus dove arrivò secondo. Nel 1962 dopo un lungo flirt Enzo Ferrari riuscì ad affidargli una Ferrari con la quale nel 1964 riuscì a laurearsi campione del mondo F1 vincendo 2 gare e collezionando 4 podi in 10 gare. Corse poi per Cooper, Honda e BRM. Fondò infine una propria omonima scuderia senza riuscire a conquistare successi.

Il comunicato della famiglia

“È con grande tristezza che annunciamo la morte del nostro marito e padre, John Surtees. John, 83 anni, era entrato al St Georges Hospital di Londra a febbraio con problemi respiratori e dopo un breve periodo in terapia intensiva è deceduto serenamente questo pomeriggio. Sua moglie, Jane e le figlie, Leonora e Edwina erano al suo fianco. John era un amorevole marito, padre, fratello e amico. E 'stato anche uno dei veri grandi del motorsport e ha continuato a lavorare senza sosta fino a poco tempo con la Fondazione Henry Surtees Fondazione e il Buckmore Parco Kart Circuit. Piangiamo la perdita di un uomo così incredibile, gentile e amorevole, è stato un vero e proprio esempio. Vorremmo ringraziare tutto il personale dell'ospedale per la loro professionalità e il sostegno in questo momento difficile per noi. Grazie anche a tutti coloro che hanno inviato i loro messaggi genere nelle ultime settimane".

0
0