LaPresse

Valentino Rossi: “Sono tornato ai problemi dei test. Sarà complicato entrare nella Q2”

Rossi: “Sono tornato ai problemi dei test. Sarà complicato entrare nella Q2”

Il 07/04/2017 alle 23:25Aggiornato Il 07/04/2017 alle 23:33

Il fuoriclasse di Tavullia non nasconde la propria preoccupazione dopo il 16esimo tempo nel venerdì di libere a Termas de Rio Hondo: “Giornata complicata: sono molto lontano dai primi e non sto andando forte”.

Maverick Vinales balla già il tango. Lo spagnolo è il dominatore della prima giornata a Termas de Rio Hondo e si candida ad un’altra gara da matador dopo l’exploit in Qatar al debutto in sella alla Yamaha M1. Chi invece arranca è il suo compagno di squadra, Valentino Rossi staccando di un secondo e che, con il rischio pioggia altissimo, rischia seriamente di non migliorare la propria prestazione e vedersi costretto a disputare la Q1. Ecco le impressioni dei protagonisti dopo la prima giornata di prove...

Valentino Rossi (Pilota Yamaha, 16° tempo): “È stata una prima giornata molto difficile, sono molto lontano dai primi e non sto andando forte. Speravo di avere delle sensazioni buone come quelle che ho provato in gara in Qatar, invece sono ritornato a quelle delle prove. Ho problemi sull’anteriore, la moto si muove molto davanti. Non riesco a guidare la M1 bene e siamo un in difficoltà, sono piuttosto lento in tutte le parti della pista. Ci sono molti piloti, al di fuori di quelli che vengono chiamati big, che vanno forte, siamo in 16 in 9 decimi. Speriamo domani mattina di trovare bel tempo e di entrare direttamente in Q2, ma sarà difficile perché siamo tutti molto vicini e io sono ancora lontano dai migliori”.

Maverick Vinales (Pilota Yamaha, 1° tempo): “Sono contento della nostra giornata, siamo andati forte, anche se c’è ancora spazio per migliorare, soprattutto a livello di grip posteriore e anche di elettronica. Abbiamo lavorato bene e domani lavoreremo ancora di più in ottica gara, per cercare il miglior setup per tenere un buon ritmo. Le gomme sono ancora un’incognita, la hard all’inizio lavora bene, ma poi ha tanto spin e bisogna capire se potrà finire la gara”.

Andrea Dovizioso (Pilota Ducati, 14° tempo): “Quello di oggi pomeriggio è stato un turno strano: ci sono stati alcuni dettagli della moto che secondo me non hanno funzionato bene e quindi non sono riuscito a girare con continuità durante il turno. Non avevo un buon ritmo e non eravamo del tutto a posto per quanto riguarda l’elettronica, ed è un vero peccato essere fuori dalla top 10 perché domani potrebbe piovere”.

Jorge Lorenzo (Pilota Ducati, 18° tempo): “Certamente non possiamo essere contenti della posizione di oggi, però nella penultima uscita del secondo turno mi sono trovato abbastanza bene e avevo un buon feeling con la mia moto. Purtroppo alla fine della sessione abbiamo montato la gomma anteriore morbida e probabilmente è stato un errore, perché sono convinto che con lo pneumatico più duro avrei potuto abbassare il mio tempo di alcuni decimi e migliorare sensibilmente la mia posizione in classifica. Adesso speriamo che domani il meteo sia clemente e ci consenta di girare sulla pista asciutta sia per le FP3 che per le qualifiche”.

Video - MotoGP Argentina, la presentazione del GP del 2017: 350° GP per Rossi

01:17

0
0