AFP

Valentino Rossi: "Viñales finora è stato perfetto ma proverò ad andarlo a prendere"

Valentino Rossi: "Viñales finora è stato perfetto ma proverò ad andarlo a prendere"

Il 09/04/2017 alle 22:21Aggiornato Il 10/04/2017 alle 12:36

Le dichiarazioni dei protagonisti del GP dell'Argentina: il Dottore si gode il secondo podio stagionale che permette di festeggiare a dovere il 350° GP della carriera nel motomondiale. Marquez si lecca le ferite mentre Viñales si gode il magic moment ma respinge il ruolo di favorito numero uno per il titolo.

Per l’ottava volta in 16 stagioni di MotoGP, Valentino Rossi dopo le prime due gare in MotoGP ha ottenuto due podi. Il secondo posto dell’Argentina ha un sapore ancora più dolce perché giunto al termine di un weekend complicatissimo e perché arrivato in una gara dove tantissimi avversari (Marquez, Lorenzo e Dovizioso) sono usciti di pista. Viñales finora ha fatto tutto perfetto però la stagione è lunga e Valentino è lì a 14 lunghezze di distanza e con una moto competitiva e che gara dopo gara sembra avere più feeling… Per questo c’è motivo per essere ottimisti e sfoderare il sorriso migliore per il 223esimo podio in 350 gare.

Valentino Rossi (Pilota Yamaha, 2° classificato): “E’ stata una gara migliore del Qatar, sono stato competitivo dall’inizio alla fine. Sembra che con questa moto dobbiamo sempre soffrire nelle prove, poi io sono uno che arriva step by step, abbiamo fatto un grande lavoro. Però ero già abbastanza costante, anche fisicamente ero più in forma. Ho lavorato tanto e ho potuto spingere fino alla fine. In gara siamo riusciti a mettere la moto a posto anche in staccata, era molto più stabile. Poi sono partito bene e sono stato veloce dall’inizio. Sono riuscito a battere Crutchlow che andava forte e che sapevo essere il mio avversario se volevo salire sul podio, poi è caduto Marquez ed è stato secondo posto: se dobbiamo scegliere un giorno per essere più veloci, la domenica mi sembra il migliore. Viñales? Ha fatto una prestagione perfetta, e in queste due gare è stato perfetto. Anche oggi è stato il più veloce, noi ci proveremo di sicuro a prenderlo”.

Maverick Viñales (Pilota Yamaha, 1° classificato): “Sto vivendo un momento incredibile. Ancora non ci credo in quello che abbiamo fatto in queste due gare, il team ha fatto un lavoro magnifico. Quando è caduto Marquez non volevo rischiare ma ho dovuto spingere perché Cal e Vale erano lì. Oggi mi sono trovato bene sulla moto, meglio che in Qatar: ho potuto sfruttare al meglio la mia Yamaha e portare in casa 25 punti che sono tanto importanti per il campionato. Penso che avrei preso Marquez anche se non fosse caduto. Oggi stavo troppo bene, mi sentivo di poter fare quello che volevo in pista. Posso guidare questa Yamaha a modo mio. Devo ringraziare il team. Per il momento devo pensare gara dopo gara, non penso ancora al Mondiale”.

Cal Crutchlow (Pilota LCR Honda, 3° classificato): “E' stato facile oggi arrivare terzo. Il passo andava bene, ho gestito bene la moto. Speravo di riuscire a prendere Maverick (Viñales, ndr), in alcuni punti ho pensato di farcela, poi non ce l'ho fatta ed è passato Valentino, ma è stato abbastanza facile seguirli. Ringrazio il team che ha fatto un ottimo lavoro. Sono contento dei punti fatti per Honda e di esser tornato bene dopo la delusione del Qatar”.

Marc Marquez (Pilota HRC): “Ero a mio agio, in totale controllo. Stavo spingendo forte. Non riesco a spiegarmi l’errore. Dispiace cadere perché quando succedono questi errori, recuperare il terreno perso è molto dura nell’arco di una stagione. Però bisogna girare pagina e passare alla prossima gara”.

Video - This or that con Marquez: "Rossi o Viñales? Scelgo Valentino"

00:58
0
0