Getty Images

Moto3: Rodrigo ci prende gusto, sua la pole anche in Austria. Scintille fra Fenati e Di Giannantonio

Moto3: Rodrigo ci prende gusto, sua la pole anche in Austria. Scintille fra Fenati e Di Giannantonio

Il 12/08/2017 alle 13:32Aggiornato Il 12/08/2017 alle 14:06

Dal nostro partner OAsport.it

Gabriel Rodrigo cala il bis, siglando la pole position anche al Red Bull Ring, in occasione del Gran Premio d’Austria, dopo essere partito dalla prima casella sulla griglia anche a Brno. Lo spagnolo-argentino del Team Rba sfrutta, come da consuetudine nella piccola cilindrata, il riferimento numeroso di piloti più veloci di lui, almeno sulla carta, facendo siglare il crono di 1:36.503. In prima fila, al suo fianco, scatteranno il compagno di squadra Juanfran Guevara, 2° a poco più di un decimo, e Aron Canet (Team Estrella Galicia), 3° a 187 millesimi. Sul tracciato austriaco, Joan Mir (Team Leopard) aveva fatto siglare il secondo tempo ad appena cinque centesimi dal poleman, ma tale riferimento cronometrico gli è stato poi tolto per aver ecceduto i limiti della pista. Il leader del Mondiale Moto3 scatterà, dunque, dalla quarta fila, in decima posizione.

Enea Bastianini (Team Estrella Galicia) è il migliore degli italiani, chiudendo in extremis 4° a 213 millesimi da Rodrigo. Nella top ten, sempre con riguardo ai nostri portacolori, troviamo Andrea Migno (Team Sky VR46, 7°) e Fabio Di Giannantonio (Team Gresini), 9° a 464 millesimi, a precedere di un soffio Romano Fenati (Team Rivacold Sniper, 11°), con cui ha avuto un alterco piuttosto acceso negli ultimi minuti della sessione di prove ufficiali della “piccola cilindrata”.

GRIGLIA DI PARTENZA MOTO3 GP AUSTRIA 2017 (TOP TEN):

1° Rodrigo (Argentina-Ktm) 1:36.503
2° Guevara (Spagna-Ktm) +0.112
3° Canet (Spagna-Honda) +0.187
4° Bastianini (Italia-Honda) +0.213
5° McPhee (Gran Bretagna-Honda) +0.287
6° Bendsneyder (Olanda-Ktm) +0.290
7° Migno (Italia-Ktm) +0.308
8° Oettl (Germania-Ktm) +0.452
9° Di Giannantonio (Italia-Honda) +0.464
10° Mir (Spagna-Honda) +0.487

davide.brufani@oasport.it

Video - Cosa è cambiato dal debutto di Valentino Rossi?

00:01

0
0