LaPresse

Dovizioso: "Un weekend strano, la Ducati ha curato i dettagli ed è trionfo"

Dovizioso: "Un weekend strano, la Ducati ha curato i dettagli ed è trionfo"
Di Eurosport

Il 11/06/2017 alle 15:06Aggiornato Il 11/06/2017 alle 18:55

Tutte le dichiarazioni a caldo dopo il GP di Catalogna: il pilota italiano conquista il secondo successo consecutivo dopo aver vinto al Mugello, una vittoria decisamente sorprendente.

Dopo il Mugello, ecco anche Montmelò. Andrea Dovizioso regala il secondo successo consecutivo alla Ducati, impresa che non riusciva dal 2010. Ecco tutte le dichiarazioni a caldo dopo il GP di Catalogna.

Andrea Dovizioso (Ducati, primo)

" È stato un weekend strano per tutti. Riuscire a gestire il tracciato, la temperatura e l’aderenza non è stato facile. È stato strano, non riuscivo a spingere ma sono riuscito a stare davanti. Sono felicissimo perché abbiamo lavorato tanto e bene, raggiungendo un’ottima velocità di punta. Abbiamo perfezionato quei dettagli che hanno fatto la differenza in gara. Questa doppietta ha un sapore stranissimo, non saprei come interpretarla. Siamo riusciti a vincere perché siamo stati più intelligenti a capire i limiti nella gestione delle gomme. Abbiamo lavorato sulla costanza, convinti che il calo delle gomme sarebbe stato enorme. Sapendo questo, abbiamo cercato di guidare e mappare la potenza per il poco grip che c'era. La moto era molto veloce, ma è stato comunque strano. Ho fatto tutta la gara senza spingere, consapevole che non sarebbe stato possibile arrivare fino in fondo alla gara con le gomme. Riuscivamo a essere veloci anche senza spingere. Quando sono andato davanti, speravo di poter allungare ma mi sono reso conto che non avevo più gomma. Mi sono detto 'ops, e adesso?'. E, invece, nemmeno gli altri ne avevano più."

Marc Marquez (Honda, secondo)

" Complimenti a Dovizioso, ha fatto una gara bellissima. Ha guidato alla grande. Per noi è stato un weekend difficile e abbiamo dovuto fare una gara intelligente. Credo che sia stata importante per la mentalità e per il resto del mondiale. Sapevo che sarebbe stata una gara difficile, quindi mi sono detto che avevo già vinto altre volte e dovevo soltanto spingere non interessandomi a quello che avrebbe detto la gente. Mi sono svegliato per fare una gara di cuore, cercando di restare positivo. Ho capito che in alcuni punti non potevo spingere altrimenti sarei caduto. "

Dani Pedrosa (Honda, terzo)

" Dal primo giro non avevo grip, ho cercato di restare tranquillo. Però dopo ho subito i sorpassi di Lorenzo e Marquez, ho dovuto capire se potevo rientrare. Ma la gomma davanti soffriva moltissimo e quindi ho dovuto contenere i danni. Non c’era modo di rimediare il distacco. Era dura restare competitivi, ho cercato di gestire le gomme. Gli altri erano più veloci e io non avevo più pneumatico per restare competitivo. Il fatto di essere arrivato a podio mi rende contento. Sono punti importanti."

Video - Auto in mare e diamanti rubati: le 5 storie più folli legate al GP di Monaco

01:03
0
0