LaPresse

Capolavoro Morbidelli, quinta pole stagionale in Moto2 sotto la pioggia

Capolavoro Morbidelli, quinta pole stagionale in Moto2 sotto la pioggia

Il 01/07/2017 alle 16:18

Dal nostro partnero OAsport.it.

Una doppia corsa, contro il tempo e contro il meteo. Così come successo per le precedenti Qualifiche Moto3 e MotoGP, anche i piloti della "classe di mezzo” oggi pomeriggio si sono da subito riversati in pista con lo scopo di ottenere immediatamente il crono buono per meglio posizionarsi sulla griglia di partenza del GP di Germania, in programma domani al Sachsenring (Sassonia). E infatti, i riders della Moto2 non si sbagliavano del tutto… La lotta per la pole position “vera” pare durare appena dieci minuti e il più bravo di tutti a piazzare il giro veloce sull’asciutto è il portoghese Miguel Oliveira (Red Bull KTM Ajo) in 1:34.338.

Il ventiduenne lusitano è davvero bravo ad approfittare della finestra giusta in una prima parte di Qualifica sviluppatasi in "assetto da gara”, vale a dire con tanti piloti sul tracciato tedesco alla ricerca del tempone quasi mai in grado di girare con la pista libera davanti. Il vicecampione del mondo Moto3 del 2015 rifila un secondo e 75 millesimi di distacco al secondo classificato, lo spagnolo "fratello d’arte” Alex Marquez (Kalex – EG 0,0 Marc VDS), e 1.178s al nostro Mattia Pasini (Kalex – Italtrans Racing Team).

Nei successivi venti minuti scarsi di sessione, la lotta per la pole position è assolutamente congelata e i pochi centauri che restano pista si cimentano in una sorta di FP3, atta a sperimentare gomme e telai sul bagnato, condizione possibile anche domani pomeriggio… Tuttavia, lo scroscio d’acqua abbattutosi sul circuito tedesco è forte ma non “definitivo”, così l’ultimo quarto d’ora di QP ridà a tutti i competitors la possibilità di migliorare i rispettivi riferimenti cronometrici. E’ di nuovo bagarre emozionante: si alternano in cima alla graduatoria cronometrica Luthi, Morbidelli, Cortese, Marquez, ma alla fine (ultimissimo tentativo, solo soletto in pista) è proprio il romano leader del Campionato a beffare il compagno di scuderia Marquez (+0.253) con un fantastico 1:32.159 che vale la quinta pole position stagionale per l’italo-brasiliano.

Chiudono la prima fila Marquez e l’italo-tedesco Sandro Cortese (Suter – Dynavolt Intact GP); 4° Mattia Pasini, 8° Simone Corsi e 10° Pecco Bagnaia. Da evidenziare la settima piazza di Thomas Luthi, primo rivale di Morbidelli in ottica iridata, ed il quinto posto dell’esordiente spagnolo Héctor Garzó.

Video - Marquez in ESCLUSIVA: "I rivali per il titolo? Vinales, Dovizioso e poi Rossi"

00:01
0
0