Getty Images

Le pagelle: Marquez stratega perfetto sotto l'acqua, Dovizioso bravo ad amministrare. Grande Petrux!

Le pagelle: Marquez stratega perfetto sotto l'acqua, Dovizioso bravo ad amministrare. Grande Petrux!
Di Eurosport

Il 10/09/2017 alle 15:43Aggiornato Il 10/09/2017 alle 17:34

E' tempo di dare i voti ai protagonisti del Gran Premio di Misano, 13° atto del mondiale della MotoGP 2017. Bravissimo Marc Marquez, che vince sotto l'acqua e si riporta in testa al mondiale, a pari merito con Andrea Dovizioso. Il Dovi si tiene stretto al podio. MVP comunque Danilo Petrucci, che comanda in corsa dal settimo giro sino all'ultimo.

Marc MARQUEZ 10: Inizia titubante e si prende diverse imbarcate. E così per non rischiare si mette buono dietro a Petrucci ad attendere, a studiarlo, fino al sorpasso finale. Vittoria fondamentale, decisiva in ottica mondiale. Sotto l'acqua non lo batte nessuno. Oggi fa lo stratega e rischia il giusto.

Danilo PETRUCCI 10 e LODE: Quando piove, come al solito, si fa vedere davanti, ma anche questa volta il successo gli sfugge per un nulla. Una gara accorta, stupenda, praticamente sempre in testa. Purtroppo nel finale il Cabroncito lo passa. Ma grande Petrux!

Andrea DOVIZIOSO 8: C'è delusione, ma ormai ci siamo abituati troppo bene. Senza la pioggia forse sarebbe stata un'altra corsa, ma questo Marquez fera imbattibile in ogni condizione. E così il Dovi si deve accontentare di un buon terzo posto, lontano però dalla vetta. Comunque è il primo podio a Misano. La battaglia è persa, la guerra è ancora lunga.

Maverick VIÑALES 6: Gara abbastanza anonima di Top Gun. E' vero, chiude quarto, ma distante una vita dal podio. Honda e Ducati sono superiori alla Yamaha sul bagnato, forse anche sull'asciutto. Maverick parte dalla pole, ma subito deve tirarsi indietro, mentre gli altri fuggono. Perde tanti punti nel mondiale.

Michele PIRRO 9: Ok, vero che la pista la conosce bene e la moto ancora di più, ma un quinto posto in questa condizioni è un risultato da fenomeno! Semplicemente il miglior tester che esista.

Jack MILLER 7: Anche lui, quando piove, torna in auge. Buon sesto posto finale.

Jorge LORENZO 5: Ci sta. Se non hai obblighi di classifica, è giusto rischiare e dare il massimo. Vola via nelle prime tornate, ma poi finisce ancora a terra. Un gran peccato.

Dani PEDROSA 4: Si chiama fuori nel mondiale con una prestazione indecente. Marquez vince, lui arriva 14mo, praticamente ultimo, dietro a gente come Crutchlow che è finito addirittura a terra.

Andrea IANNONE 3: C'è ben poco da dire. Indolenzimento al braccio o problema tecnico, qualsiasi sia la scusa è stata un'altra gara da dimenticare. Rins chiude ottavo, dopo aver saltato tutto l'inizio della stagione. Invece Andrea lotta prima nelle retrovie con le KTM, poi si ritira, mollando tutto.

Video - L'ultima proibitiva sfida della carriera di Valentino Rossi

01:10
0
0