Moto3, GP Giappone: prove libere, Bulega vola sul bagnato davanti a Migno e Fenati

Moto3, GP Giappone: prove libere, Bulega vola sul bagnato davanti a Migno e Fenati

Il 13/10/2017 alle 08:01

Dal nostro partner OAsport.it

Nelle prime prove libere del venerdì del GP del Giappone, 15° appuntamento del Mondiale 2017 di Moto3, è grande Italia sull’asfalto bagnato di Motegi. In una giornata non certo delle migliori dal punto di vista meteorologico infatti è stato Nicolò Bulega (SKY Racing Team VR46) ad impressionare sotto la pioggia nipponica. Il pilota del team gestito da Valentino Rossi, in sella alla KTM, si è esaltato trovando un buon feeling con il tracciato giapponese e siglando, nel computo della classifica dei tempi combinati tra prima e seconda sessione, la miglior prestazione in 2’09″577. Le previsioni per il weekend parlano chiaramente di perturbazioni sia domani che domenica e quindi, per Bulega, la presenza dell’acqua in pista non è una cattiva notizia. Un andamento positivo replicato anche dal compagno di team Andrea Migno, a conferma che la squadra italiana è riuscita a trovare una messa a punto ideale per queste condizioni particolari. 2’09″705 per il romagnolo, vincitore quest’anno del GP d’Italia al Mugello. In terza piazza, un positivo Romano Fenati, ormai sempre più consistente sul bagnato, un suo punto debole nelle stagioni passate. Il centauro della Honda (Marinelli Rivacold Snipers), secondo nella graduatoria iridata, ha siglato il crono di 2’09″896 a +0″319 dal riscontro di Bulega. “Fenny” tra l’altro è stato poi il più veloce nelle FP2 (2’10″628, in una sessione con pioggia più insistente e tempi più alti) a testimonianza della bontà del pacchetto a sua disposizione. In quarta posizione, ad interrompere il filotto del Bel Paese, troviamo Aron Canet (Estrella Galicia 0,0) che ha fatto fermare i cronometri sul 2’10″068 a precedere uno scatenato Niccolò Antonelli, in palla nel secondo turno nonostante una situazione meno propizia. Il 2’10″634 delle prove libere 2 (2° tempo delle FP2) è valso nella classifica dei tempi combinati la quinta posizione al pilota del team Red Bull KTM Ajo. A completare il quadro che fa sorridere gli appassionati italiani la sesta piazza della Mahindra (CIP) di Manuel Pagliani (2’10″759) e la settima di Fabio Di Giannantonio sulla Honda del Team Gresini (2’11″105) presenti nella top10. Per quanto concerne il leader della graduatoria iridata Joan Mir (Leopard Racing), lo spagnolo ha preferito non prendere troppi rischi nel corso di questo venerdì chiudendo in 17esima piazza (2’12″152), ottenuto nelle FP1 mentre a riguardo degli altri italiani Enea Bastianini (Estrella Galicia 0,0) ha concluso al 14° posto, Marco Bezzecchi (CIP) al 18°, Lorenzo Dalla Porta (CIP) al 19° e Tony Arbolino (SIC58 Squadra Corse) al 22°

0
0