Getty Images

Motomondiale 2018: quanti italiani correranno? Tutte le conferme e le novità

Motomondiale 2018: quanti italiani correranno? Tutte le conferme e le novità

Il 16/11/2017 alle 09:59Aggiornato Il 16/11/2017 alle 10:03

Dal nostro partner OAsport.it

Il Motomondiale guarda già alla stagione 2018. L’Italia è tornata a conquistare un titolo Mondiale dopo otto anni, grazie alla vittoria di Franco Morbidelli in Moto2. In MotoGP, invece, non è riuscito il colpaccio ad Andrea Dovizioso, che ha contesto il titolo a Marc Marquez fino all’ultimo Gran Premio, mentre in Moto3 Romano Fenati si è classificato secondo ma distante dal campione Joan Mir. Anche nella prossima stagione i piloti italiani promettono battaglia, con una pattuglia folta e competitiva.

Partiamo dalla MotoGP. Ai quattro alfieri già presenti se n’è aggiunto uno, proprio il campione del Mondo della Moto2 Franco Morbidelli, che farà il suo debutto nella classe regina guidando una Honda del Team Marc VDS. Per il resto nessuna sorpresa. Andrea Dovizioso sarà sempre in sella alla Ducati ufficiale, provando a competere di nuovo per il titolo. Anche Valentino Rossi sarà della lotta, sperando che la sua Yamaha non lo tradisca come nella seconda parte di 2017. Andrea Iannone è poi confermato in Suzuki mentre Danilo Petrucci guiderà per il quarto anno consecutivo una Ducati del Team Pramac. Non è da escludere, poi, l’inserimento di Michele Pirro come wild-card del team ufficiale Ducati, come già capitato quest’anno in tre GP.

Tanti italiani presenti in Moto2, tutti motorizzati Kalex. Francesco Bagnaia, dopo il titolo di Rookie of the Year, è confermatissimo nel Team Sky VR46, provando, perché no, a lottare per il Mondiale. Quest’anno ad affiancarlo ci sarà Luca Marini, proveniente dal Team Forward, in cui è passato Stefano Manzi. Line-up confermata per il Team Italtrans, con Mattia Pasini e Andrea Locatelli. Formazione tutta italiana anche per il Team Tasca Racing, con Simone Corsi e Federico Fuligni, che dopo le sei gare del 2017 correrà a tempo pieno. Cambio di squadra anche per Lorenzo Baldassarri, passato nel team Pons. Un solo debuttante italiano, Romano Fenati, che correrà per il neonato Marinelli Rivacold Snipers, lo stesso per cui correva in Moto3.

Nove presenze italiane anche in Moto3. Nicolò Bulega sarà il pilota di punta del Team Sky VR46 (KTM). Nel box con lui nel 2018 ci sarà il debuttante Dennis Foggia, giunto nel Motomondiale a 16 anni dopo il titolo CEV di quest’anno. Cambia squadra dunque Andrea Migno, che correrà nel Team Aspar (KTM), dove prenderà il posto di Lorenzo Dalla Porta. Quest’ultimo avrà la grande chance di guidare la Honda del team Leopard Racing insieme ad Enea Bastianini. Conferma in Gresini (Honda) per Fabio Di Giannantonio, mentre ha cambiato box Niccolò Antonelli, passato al team SIC58 (Honda) dopo il divorzio da Tony Arbolino, andato a sua volta nel team Marinelli Rivacold Snipers (Honda). Sarà ancora parte del Mondiale Moto3 Marco Bezzecchi, che correrà per il team MC Saxoprint (KTM). Attualmente senza squadra, infine, Manuel Pagliani.

Video - Franco Morbidelli: il nuovo campione dell'Italia dei motori, 8 anni dopo Valentino Rossi

01:20
0
0