AFP

Rossi non è convinto: "C’è da lavorare, non sono così veloce come vorrei"

Rossi non è convinto: "C’è da lavorare, non sono così veloce come vorrei"

Il 15/02/2017 alle 10:21

Dal nostro partner OAsport.it

Una giornata in cerca del miglior assetto quella di Valentino Rossi nel day-1 di Phillip Island (Australia) concluso in seconda posizione alle spalle di Marc Marquez: “La squadra è stata molto brava, abbiamo studiato bene i dati e abbiamo fatto delle modifiche, così al pomeriggio siamo sempre stati veloci, avvicinandoci alle posizioni di vertice. Poi alla fine con le gomme nuove sono riuscito a fare un buon giro, 1’29”6 è già un buon tempo”.

Il nove volte campione del mondo però non nasconde le difficoltà nella configurazione da gara: “Soffriamo sul passo, non sono veloce come vorrei essere. C’è da lavorare e speriamo nei prossimi giorni di chiudere il cerchio. La Yamaha 2017 è molto diversa, facciamo fatica a capirla, serve un po’ di tempo”.

Relativamente la nuovo telaio, il centauro di Tavullia dimostra di apprezzarlo molto ma essendo un’evoluzione importante c’è bisogno di tempo per valorizzarlo: “A me piace, però ancora non ho deciso se usarlo. Ci restano due giornate, faremo molte altre prove e poi prenderemo la decisione”. Rossi ha confermato a chiosa di essere in una condizione fisica decisamente migliore rispetto alla sessione in Malesia.

0
0