AFP

Rossi: "Non sono molto soddisfatto, proveremo strade diverse"

Rossi: "Non sono molto soddisfatto, proveremo strade diverse"

Il 17/02/2017 alle 11:54Aggiornato Il 17/02/2017 alle 12:00

Il Dottore, tirando le somme di questi test di Phillip Island, stila un bilancio piuttosto negativo paragonandolo ai risultati del nuovo compagno di squadra, Maverick Viñales

"Abbiamo lavorato tanto e provato molte cose per cercare di avere un passo migliore con le gomme usate, non sono molto soddisfatto: tanti cambiamenti, tanto fatto ma non abbiamo risolto molto". Valentino Rossi è deluso al termine della terza e ultima giornata di test MotoGp in Australia, sul circuito di Phillip Island. Il 'Dottore' infatti non è andato oltre l'undicesima posizione. "Ho fatto parecchi giri e alla fine ero anche un po' stanco, non ho cercato di migliorare il tempo. Diciamo che abbiamo ancora da fare e abbiamo dei dubbi. Ci siamo confrontati e adesso proveremo a seguire delle strade diverse - ha proseguito il pilota di Tavullia - Il telaio mi ha convinto, quello nuovo mi piace e penso che anche Maverick (Viñales, ndr) sia della mia idea".

A proposito delle gomme il pilota della Yahaman ha sottolineato che "abbiamo cercato di salvare la gomma dietro ma sinceramente dopo un po' di giri rallentiamo troppo. Ho provato un paio di nuove Michelin anteriori e posteriori e ci sono delle cose abbastanza buone - ha sottolineato - In Malesia ero riuscito a fare un buon tempo e avvicinarmi ai più veloci, la pista di Phillip Island è un po’ strana ma i migliori sono stati ancora Viñales e Marquez per cui dovremo cercare di migliorare". Rossi resta comunque ottimista in vista dell'inizio di stagione. "La moto è buona, anche il motore non è male, ma c’è ancora da fare - ha concluso - Ora vediamo come potremo progredire in Qatar e avere le idee più chiare per la prima gara".

"Sono molto soddisfatto di come è andata la giornata, perché siamo migliorati tanto specialmente nel pomeriggio e ci stiamo avvicinando al livello che vogliamo". Giornata positiva per il pilota della Honda Marc Marquez, secondo dietro Viñales. "Mi sono trovato molto a mio agio e sembra che l?intenso lavoro di giovedì abbia pagato in termini di perfezionamento dell'elettronica - ha aggiunto il campione del mondo in carica - E' stato un test positivo in generale, ma non dimentichiamo che questo circuito è molto diverso da Losail e lì vedremo effettivamente a che punto siamo".

Nel venerdì australiano lo spagnolo ha festeggiato il suo 24° compleanno nel box insieme ai meccanici. "Il mio team mi ha fatto un regalo molto simpatico, una lente di ingrandimento per studiare meglio i crono. Sono molto contento perché HRC si sta sforzando molto e passo dopo passo stiamo migliorando - ha rivelato - Voglio dire grazie a tutto il box, specialmente al mio capomeccanico Santi Hernandez assente a causa di alcune visite mediche".

"Oggi abbiamo lavorato soprattutto sul passo gara, facendo un paragone con la moto più vecchia e quella con più novità. Mi sento rapido, mi sento costante e sono in buona forma". E' soddisfatto il pilota della Yamaha Maverick Viñales dopo essersi confermato il più veloce in pista anche nella terza e ultima giornata di test. "Con tutti e due i prototipi abbiamo tenuto un gran ritmo e fare un tempo così il terzo giorno non è per nulla facile - ha aggiunto lo spagnolo - Alla fine ho anche provato un time attack ma niente, la gomma davanti era troppo consumata ed ero anche un po' stanco".

Video - Valentino Rossi: 8 motivi per credere in un gran 2017

00:58
0
0