AFP

Test Phillip Island: e se fosse ancora Maverick Vinales contro tutti?

Test Phillip Island: e se fosse ancora Maverick Vinales contro tutti?

Il 14/02/2017 alle 11:00

Dal nostro partner OAsport.it

Dopo il primo assaggio di pista in quel di Sepang, i protagonisti del Campionato del Mondo MotoGP sono sbarcati in Australia per la seconda tre-giorni di test pre-Mondiale 2017. Da domani 15 febbraio a venerdì 17, piloti e team della classe regina saranno impegnati sulla pista di Phillip Island per un’altra tranche (molto importante) di prove preseason. In Malesia, due settimane fa, abbiamo potuto ammirare un Maverick Viñales (Movistar Yamaha) in gran forma; l’uomo nuovo volto della Casa dei Tre Diapason è stato il più veloce sull’International Circuit di Sepang, seguito da un competitivo Andrea Iannone (Suzuki Ecstar) e dal Campione del Mondo HRC Marc Marquez, sicuramente intenzionato a riprendersi la leadership cronometrica assoluta già nella Terra dei Canguri.

A Sepang, Valentino Rossi è rimasto vicino al talentuoso compagno di box ed ha mantenuto un passo notevole, mentre la sorpresa dei test malesi è stato Alvaro Bautista, neo pilota Pull&Bear Aspar Team che ha potuto beneficiare di un grande feeling con la “stagionata” Ducati GP16. Il Dottore è chiamato a dare, fare qualcosina in più, perché stiamo parlando di Valentino Rossi. Jorge Lorenzo (Ducati Team), dopo le fasi iniziali passate a trovare le migliori sensazioni in sella alla Desmodromica, ha ridotto sensibilmente il gap con i migliori, dimostrando insieme ad Andrea Dovizioso che la nuova creatura di Borgo Panigale è una moto da sogni iridati…

Attenzione però, la pista australiana ha caratteristiche totalmente diverse da quelle di Kuala Lumpur, così le varie scuderie avranno l’occasione di provare altre novità per la stagione, che il 16 marzo inizierà in Qatar (start “agonistico” che sarà anticipato dagli ultimi test precampionato proprio sulla pista di Losail).

Osservati speciali in Malesia saranno anche gli pneumatici Michelin, alla loro seconda stagione dopo il ritorno nella massima competizione motociclistica mondiale, e i tanti rookie della classe come il due volte iridato Moto2 Johann Zarco, già velocissimo a Sepang sulla M1 nera del team Tech3.

0
0