Yamaha Racing Corp.

Valentino Rossi: "Sogno il 10° titolo e un figlio da crescere. Lorenzo è meno finto di Marquez"

Valentino Rossi: "Sogno il 10° titolo e un figlio. Lorenzo è meno finto di Marquez"

Il 27/02/2017 alle 09:25

In un'intervista al Corriere della Sera il 38enne fuoriclasse di Tavullia, a un mese dallo start della 22a stagione, ha espresso le sue emozioni e i suoi obiettivi: "Il 2015 resta una ferita aperta. Sono accadute cose che non dovrebbero accadere, una vergogna per lo sport. Rimpianti? Certo. Se non avessi parlato... se non avessi reagito... La verità è che mi avrebbero fregato comunque...".

Meno di un mese e la marea gialla tornerà a sognare il decimo titolo iridato di Valentino Rossi. L’highlander della MotoGP è pronto ad affrontare la sua 22esima stagione nel mondiale in sella alla sua Yamaha con la quale proverà anche quest’anno a piegare l’armata spagnola che quest’anno s’arricchisce di un terzo rivale agguerrito e pericoloso. Già perché agli arcinemici Marc Marquez e Jorge Lorenzo si aggiunge Maverick Vinales, salito l’altroieri (o quasi) sulla Yamaha ma già veloce come un missile sulla M1… Insomma ancora una volta la missione per il 38enne di Tavullia sarà proibitiva ma esaltante ed emozionante come confessa in un’intervista al Corriere della Sera dove spiega lo stato d’animo e gli obiettivi presenti e futuri del suo 2017.

"Il 2015 resta una ferita aperta, se fossi rimasto zitto mi avrebbero fregato comunque"

" Le basi, gli ingredienti sono quelli di sempre. Posso vincere quando si può vincere. Posso cercare di vincere quando è più complicato, mica sempre. I due anni con Ducati (2011-2012) sono stati devastanti ma, visti ora, sono serviti per rilanciare impegno e desideri. L’apice ha coinciso con il 2015, che è finito come è finito. Sarà più difficile, ma è stato difficile sempre. Cosa provo quando ripenso al 2015? Una delusione fortissima. Sono accadute cose che non dovrebbero accadere, una vergogna per lo sport. Ho lottato contro avversari tosti, diversi, da Biaggi a Stoner, ma nessuno si è comportato come Marquez allora. Mai visto un pilota fuori dalla lotta per il titolo correre contro, così. Rimpianti? Certo. Se non avessi parlato... se non avessi reagito... La verità è che mi avrebbero fregato comunque e almeno mi sono sfogato, ho fatto casino. "

Movistar Yamaha MotoGP's Italian rider Valentino Rossi (L) looks on as Repsol Honda Team's Spanish rider Marc Marquez (R)addresses a press conference ahead of the 2016 MotoGP Malaysian Grand Prix at Sepang International Circuit on October 27

Movistar Yamaha MotoGP's Italian rider Valentino Rossi (L) looks on as Repsol Honda Team's Spanish rider Marc Marquez (R)addresses a press conference ahead of the 2016 MotoGP Malaysian Grand Prix at Sepang International Circuit on October 27AFP

"Marquez ‘finto’, Vinales equilibrato ma staremo a vedere"

Parlando degli avversari, Valentino spiega cosa differenzia Lorenzo da Marquez e cosa ha capito di Vinales, in queste poche settimene di convivenza…

" Lorenzo, nel bene o nel male, è più trasparente di Marquez, meno finto. Viñales mi pare più equilibrato di Lorenzo. Poi bisognerà vedere se saprà gestire le tensioni, se cambierà sotto stress. Oddio, magari in pista non lo vedo neanche, visto quanto è andato forte nei test. Ma le persone si rivelano sotto tensione. A fare i signori a moto ferme son buoni tutti. "

"Il ritiro di Rosberg? Scelta inconcepibile e poco credibile"

Per un eterno Peter Pan con un inesauribile voglia di competere e guidare la moto come Valentino Rossi è difficile capire la scelta di Nico Rosberg di smettere a 31 anni, pochi giorni dopo aver vinto il primo e unico titolo iridato della sua carriera:

" Una scelta sconcertante. Non mi piace, non la capisco. Poi, se lo chiede a uno come me... facciamo così: mi astengo e aspetto gli esiti di una mossa poco credibile. "

"Sogni? il decimo titolo e un figlio da crescere"

Chiosa finale sugli obiettivi a breve e lungo termine: l’agognato decimo titolo e… un figlio

" Continuare a vincere, essere lì, esserci, cercare il decimo titolo. E un figlio. Mi piacerebbe fare un bambino e mi pare sia il momento giusto. "

0
0