AFP

Valentino Rossi: "Spero in qualcosa di miracoloso, non sappiamo come far andare questa M1"

Valentino Rossi: "Spero in qualcosa di miracoloso, non sappiamo come far andare questa M1"

Il 12/03/2017 alle 23:55Aggiornato Il 13/03/2017 alle 00:05

Le dichiarazioni dei piloti al termine della tre giorni di test in Qatar. Il Dottore il più preoccupato dai risultati e dal feeling non ottimale con la sua Yamaha, Vinales invece gongola: "Ho fatto un altro importante passo in avanti ed ero molto a mio agio in moto. In vista della gara mi sento bene e punterò alla vittoria".

Sorriso a cattiva sorte. A 15 giorni dallo start della sua 22esima stagione nel motomondiale, Valentino Rossi si ritrova non nella condizione che sperava. Il feeling con la M1 non è ancora ottimale e come se non bastasse il nuovo compagno di squadra Maverick Vinales, arrivato solo da pochi mesi, va veloce come il vento e anche in Qatar come già nei test di Valencia, Sepang e Phillip Island è stato il più veloce in pista… Un bel problema alla vigilia di una stagione in cui il Dottore si appresta a dare la caccia all’agognato decimo titolo iridato di una carriera infinita e già così monumentale.

Valentino Rossi (Pilota Yamaha, 11° tempo): “Se paragoniamo ieri a oggi, questa domenica è stata molto difficile. Ho iniziato con la stessa moto ma sfortunatamente non avevo lo stesso feeling e la stessa velocità". Le condizioni della pista sono cambiate e non è stato possibile migliorare. Non abbiamo ancora capito perché non riusciamo a far andare la moto al 100% e sono un po’ deluso eccetto qualche buon giro, questi test invernali non sono andati molto bene. Adesso dovremo confrontarci per essere più competitivi in vista della prima gara. Spero che in queste due settimane che succeda qualcosa di miracoloso, oppure potrei dare un’altra risposta: sappiamo benissimo cosa fare ma abbiamo voluto nasconderci. La verità è che la M1 2017 è una moto diversa dalla precedente e non abbiamo ancora capito come farla funzionare al massimo”.

Andrea Dovizioso (Pilota Ducati, 2° tempo): “Questi tre giorni di test a Losail sono stati molto interessanti perchè ogni giorno abbiamo trovato condizioni diverse di pista e di grip che ci sono servite molto per preparare la gara di fine mese. Siamo andati forte ma non sono pienamente soddisfatto del mio passo gara che, anche se è buono, non è ancora sufficiente perchè Vinales è stato davvero molto veloce. Abbiamo comunque svolto una grande mole di lavoro e ottenuto dei riscontri importanti per cui sono fiducioso per la prima gara della stagione".

Maverick Vinales (Pilota Yamaha, 1° tempo): “Sono veramente soddisfatto, ho fatto un altro importante passo in avanti ed ero molto a mio agio in moto. In vista della gara mi sento bene. Credo che possiamo migliorare dal punto di vista dell’elettronica e guadagnare ancora un po’, abbiamo margine. Non sono al limite e credo che posso ancora dare di più. Se mi sentirò così durante il GP posso lottare per la vittoria. Abbiamo veramente un buon pacchetto, la moto per me è ottima”.

Jorge Lorenzo (Pilota Ducati, 4° tempo): “Oggi è stata una giornata decisamente più positiva delle prime due. In generale le cose sono andate molto bene ed ho ottenuto la mia migliore posizione dei tre test ufficiali del 2017. Abbiamo migliorato abbastanza il ritmo e sono anche riuscito ad ottenere dei buoni tempi, ma dobbiamo ancora lavorare sul passo gara e, in vista del GP, decidere anche che pneumatici utilizzare. Abbiamo ancora molto lavoro da fare, però su questo circuito credo che potremo ottenere un buon risultato e quindi lascio il Qatar con ottimismo per la prima gara”.

0
0