Getty Images

Alesi e LeClerc continuano a vincere, ma in Ferrari non c'è spazio per i giovani piloti?

Alesi e LeClerc continuano a vincere, ma in Ferrari non c'è spazio per i giovani piloti?
Di Eurosport

Il 17/07/2017 alle 10:40Aggiornato Il 20/07/2017 alle 10:22

A Silverstone la Ferrari ha masticato amaro, ma per il Cavallino Rampante è stato un weekend ricco di successi: Giuliano Alesi e Charles LeClerc hanno vinto in Formula 2 e GP3. Entrambi i giovani fanno parte della Ferrari Driver Academy, l'accademia della scuderia di Maranello. Insieme a Giovinazzi, il nuovo che avanza è molto competitivo, ma per il 2018 si punta sempre su Raikkonen. Perché?

Non solo la Formula 1 a Silverstone. In Inghilterra, come sempre, erano di scena anche la GP3 e la Formula2. In confronto alla gara di F1, le corse di contorno hanno dato molta più gioia al mondo della Ferrari. La Driver Academy macina talenti, pilotini come Giuliano Alesi e Charles LeClerc continuano a mettersi in luce. Andiamo a conoscere meglio i due drivers in orbita Maranello da qualche tempo.

Finalmente Alesi sul gradino più alto del podio

Sono passati ben 22 anni dalla celebre, e unica, vittoria di Jean Alesi in Canada nel 1996. Ora tocca finalmente a Giuliano, giovane classe '99, pilota del team Trident, che a Silverstone nella gara-2 sprint è partito dalla seconda casella per poi andare a vincere. Una corsa condotta dal primo all'ultimo giro, un successo festeggiato insieme al papà e a Massimo Rivola, capo della Ferrari Driver Academy. E' il primo trionfo nella categoria del francese che, dopo il podio in Austria, sembra aver preso finalmente le misure alla categoria.

LeClerc non si ferma più

Nonostante sia al debutto in Formula 2, Charles LeClerc continua a battere ogni record della ex GP2. Sei pole su sei appuntamenti stagionali e quinta vittoria stagionale in gara-1 a Silverstone. Il monegasco della Prema è saldamente in testa al mondiale, tutti i record della categoria vacillano.

La Ferrari lo porterà nei test in Ungheria

Dopo la gara di Budapest ci saranno i test per giovani piloti di Formula 1. Grazie alle fantastiche prestazioni in Formula2, la Ferrari ha deciso di far salire LeClerc sulla Ferrari SF70-H, alternandosi all'altro giovane rampante Antonio Giovinazzi. Un premio, ma anche un riconoscimento per un fenomeno in rampa di lancio.

Funziona la Ferrari Driver Academy!

Dopo anni in cui si è parlato solo della scuola piloti Red Bull e di quella Mercedes, con i vari Verstappen, Gasly, Wehrlein e Ocon, finalmente la Ferrari recita un ruolo di primo piano anche per quanto riguarda i giovani. Tra Alesi, LeClerc, Giovinazzi, Armstrong in F4, il nuovo che avanza sotto il Cavallino è veramente di alto livello.

Ma perché si continua a puntare su Raikkonen?

Kimi Raikkonen of Finland and Ferrari walks in the Paddock before the Formula One Grand Prix of Austria at Red Bull Ring on July 9, 2017 in Spielberg, Austria.

Kimi Raikkonen of Finland and Ferrari walks in the Paddock before the Formula One Grand Prix of Austria at Red Bull Ring on July 9, 2017 in Spielberg, Austria.Getty Images

La "Cantera" Rossa funziona a meraviglia, ma in Ferrari i giovani continuano a non arrivare. Anzi, il rinnovo di Raikkonen sembra sempre più probabile. Le prestazioni del finlandese in questo 2017 non sono negative, ma in tanti si chiedono se abbia senso continuare con lui o provare con qualcuno di nuovo, magari proprio con LeClerc.

Video - La Porsche 2 trionfa nella 24 Ore di Le Mans delle sorprese

00:54
0
0