LaPresse

Mondiali paralimpici 2017: l’Italia chiude con il botto, 5 ori e un argento!

Mondiali paralimpici 2017: l’Italia chiude con il botto, 5 ori e un argento!

Il 08/12/2017 alle 09:18Aggiornato Il 08/12/2017 alle 09:44

Dal nostro partner OAsport.it

È proprio il caso di dirlo: una chiusura con il botto per la Nazionale italiana di nuoto paralimpico ai Mondiali 2017 di Città del Messico. Nell’ultima giornata i nostri portacolori hanno infatti conquistato 5 ori e un argento arrivando a quota 38 medaglie totali e concludendo la rassegna iridata al terzo posto nel medagliere, alle spalle della Cina e degli Stati Uniti, con 20 ori, 10 argenti ed 8 bronzi. Numeri che fanno la storia!

A dare il via a questo day-6 trionfale è stato Efrem Morelli, che nei 150 misti SM4 ha resistito alla rimonta del padrone di casa Sanchez Martinez per potarsi a casa il secondo oro della sua rassegna chiudendo in 2’46"49 e precedendo di 41 centesimi il messicano. In terza piazza, distanziato di 1"64, il ceco Jan Povysil. Una prova di grande determinazione quella del 38enne tesserato per la Polisportiva Bresciana no Frontiere che, reduce dall’oro all’Europeo di Funchal nel 2016 e dal fantastico bronzo paralimpico a Rio 2016, è riuscito a bissare il successo dei 50 rana sb3. Poco dopo ci ha pensato Francesco Bettella a rimpinguare il bottino d’oro italiano nell’atto conclusivo dei 100 dorso S1. Il nostro portacolori ha dominato la scena in 2’30"69, battendo la coppia greca formata da Dimitrios Karypidis (3’18"59) e da Apostolos Tsaousis (4’13"83).

Il tris dorato non poteva che firmarlo lui: Federico Morlacchi nei 400 stile libero S9. Il 24enne nativo di Luino, argento olimpico su questa distanza e iridato nelle due edizioni precedenti di Montreal 2013 e Glasgow 2015, centra il bersaglio grosso in 4’25"19. Dopo due vasche d’approccio, l’azzurro ha cambiato letteralmente marcia rispetto agli avversari, non in grado di contrastare l’incedere in acqua di Morlacchi. In seconda e terza piazza si sono classificati dunque il portoghese David Grachat (4’31"09) ed il croato Kristijan Vincetic (4’32"42). Il poker italiano dai riflessi d’oro è stato sbrilluccicante grazie a Monica Boggioni. La classe 1998 lombarda, due volte vittoriosa nella piscina di Città del Messico nei 50 e 100 stile libero S4 ed argento nei 50 rana SB3 e 50 dorso S4, ha ottenuto la terza vittoria personale in questo campionato nei 150 misti SM3-4 siglando anche il nuovo primato del mondo di 2’41"52 e piegando in un arrivo allo sprint la cinese Jiao Cheng, seconda a 15 centesimi dalla nostra azzurra. Una prova eccezionale per la Boggioni che ha così concluso in maniera trionfale la competizione.

A completare quest’infinita sequenza di ori è stato Simone Barlaam nei 50 stile libero S9 vinti dal 17enne atleta di Cassinetta di Lugagnano in 25"38 davanti allo spagnolo Jose Antonio Mar Alcaraz (26"22) e al finlandese Leo Lahteenmaki (26"67). L’argento finale di questa fantastica avventura messicana è arrivato nella staffetta 4×50 stile libero mista in cui Giulia Ghiretti, Monica Boggioni, Efrem Morelli ed Antonio Fantin hanno centrato l’ennesimo podio alle spalle della Cina (2’18"86) e davanti al Messico (2’44"63).

Il medagliere finale dei Mondiali paralimpici di nuoto 2017

# Paese Totale
1 Cina 30 16 10 56
2 Stati Uniti 21 20 13 54
3 Italia 20 10 8 38
4 Brasile 18 9 9 36
5 Bielorussia 11 7 2 20
6 Spagna 10 16 19 45
7 Colombia 9 2 2 13
8 Messico 6 14 14 34
9 Germania 4 6 2 12
10 Polonia 3 4 3 10
11 Norvegia 3 3 3 9
12 Grecia 2 7 10 19
13 Corea del Sud 2 4 1 7
14 Svezia 2 3 3 8
15 Kazakhistan 2 3 1 6
16 Repubblica Ceca 2 2 4 8
17 Argentina 1 4 5 10
18 Francia 1 3 1 5
19 Islanda 1 2 2 5
20 Ungheria 1 1 4 6
21 Finlandia 1 1 1 3
22 Cuba 1 1 0 2
23 Lituania 1 0 2 3
24 Turchia 1 0 1 2
25 Austria 1 0 0 1
Cipro 1 0 0 1
India 1 0 0 1
28 Vietnam 0 4 2 6
29 Sud Africa 0 3 1 4
30 Egitto 0 1 2 3
Estonia 0 1 2 3
Slovacchia 0 1 2 3
33 IPA 0 1 0 1
Portogallo 0 1 0 1
35 Cile 0 0 4 4
Israele 0 0 4 4
37 Belgio 0 0 3 3
38 Croazia 0 0 2 2
39 Ecuador 0 0 1 1
Kenya 0 0 1 1

Giandomenico Tiseo

0
0