Getty Images

Il Setterosa travolge il Canada e ipoteca i quarti di finale

Il Setterosa travolge il Canada e ipoteca i quarti di finale

Il 16/07/2017 alle 11:02

Dal nostro partner OAsport.it

Una vittoria da favorite, quello che ci si aspettava alla vigilia. Si apre bene il girone preliminare dei Mondiali di Budapest per il Setterosa di Fabio Conti: nel primo incontro di questa competizione iridata la compagine azzurra batte per 10-4 il Canada. Ovviamente tantissima la differenza tecnica e fisica tra le due squadre, con le italiane che andranno a caccia del grandissimo risultato dopo l’argento delle Olimpiadi di Rio. Partenza non al top, ma poi le cose si sono messe come ci si attendeva: la qualificazione diretta verso i quarti di finale (primo posto nel girone) sembra quasi ipotecata viste le sfide a Brasile (prossimo incontro, tra due giorni) e Cina.

Inizio diesel per il Setterosa che chiude addirittura in svantaggio il primo quarto: a segno per le nordamericane Wright ed Eggens, solo Giulia Emmolo per le azzurre. Anche la seconda frazione, soprattutto a livello realizzativo, non è al top: il risultato a metà gara parla però a favore delle italiane che chiudono sul 3-2 con le segnature di Aleksandra Cotti e Roberta Bianconi. Alla ripresa del gioco si sbloccano le azzurre che mettono le cose in chiaro nelle due zone della piscina: 3-0 netto con reti di Queirolo, Bianconi e l’esordiente Domitilla Picozzi. Gli ultimi 8′ sono pura formalità: a segno Bianconi due volte, Garibotti con una splendida palombella e Cotti a chiudere.

Italia-Canada 10-4

Italia: Gorlero, Tabani, Garibotti 1, Queirolo 1, Radicchi, Aiello, Picozzi 1, Bianconi 4, Emmolo 1, Palmieri, Cotti 2, Dario, Lavi. Coach. Conti

Canada: Gaudreault, Alogbo, Crevier, Wright 1, Eggens 2, Christmas, Bekhazi, Lemay-lavoie, Mckelvey, Robinson, Mckee 1, Fournier, Hage. Coach. Pavlidis

Arbitri: Naumov (Rus), Mercier (Fra)

Note:
Parziali 1-2, 2-0, 3-0, 4-2
Superiorità numeriche: Italia 1/6 + un rigore e Canada 1/3 + un rigore. Uscita per limite di falli Robinson nel quarto tempo. Spettatori 1000 circa

gianluca.bruno@oasport.it

0
0