Getty Images

Rivoluzione nel volley: nasce la National League, cancellati World League e Grand Prix

Rivoluzione nel volley: nasce la National League, cancellati World League e Grand Prix

Il 13/10/2017 alle 13:54

Dal nostro partner OAsport.it

La FIVB ha ufficializzato la rivoluzione già annunciata nei mesi scorsi: dal prossimo anno non esisteranno più World League e Grand Prix che verranno sostituite dalla Volleyball National League. Si tratta di un nuovo torneo internazionale, al maschile e al femminile, che aumenta notevolmente il numero di partite per le Nazionali e che alza il livello medio di gioco assicurando due mesi di gioco davvero spettacolari per tutti gli appassionati. Sono previsti addirittura 130 incontri e ogni squadra giocherà almeno quindici partite.

Chi può partecipare alla National League?

Nel maschile avranno diritto 16 squadre di cui 12 partecipanti fisse: Brasile, Italia, USA, Cina, Serbia, Francia, Argentina, Iran, Polonia, Germania, Giappone, Russia. oltre a queste 12, anche 4 challengers: Australia, Corea del Sud, Canada, Bulgaria. Nel femminile, sempre 16 squadre di cui 12 partecipanti fisse: Brasile, Italia, USA, Cina, Serbita, Paesi Bassi, Thailandia, Turchia, Corea del Sud, Germania, Giappone, Russia. Poi anche qui 4 challengers: Argentina, Repubblica Dominicana, Polonia, Belgio. Sono previsti anche dei livelli secondari (la Challenger League, una sorta di Serie B) con meccanismi di promozione e retrocessione (i dettagli devono ancora essere comunicati).

Come funziona?

Le 16 squadre si affronteranno tra loro una volta, in un classico girone all’italiana. Sono dunque in programma 5 weekend di gara: ogni Nazione organizza in casa un fine settimana a turno durante il quale affronterà tre squadre. Le date e il programma dettagliato della competizione, con le varie città che ospiteranno la competizione, verranno comunicati nei prossimi mesi.

0
0