AFP

Super Egonu trascina il Club Italia: Busto sconfitta nell'anticipo

Super Egonu trascina il Club Italia: Busto sconfitta nell'anticipo

Il 04/02/2017 alle 23:17Aggiornato Il 04/02/2017 alle 23:53

Dal nostro partner OAsport.it

Nella serata si sono giocati due anticipi della 15^ giornata della Serie A1 di volley femminile che, dopo la vittoria di Conegliano su Bolzano nel match di giovedì sera, si completerà domani pomeriggio con gli ultimi tre incontri in programma.

Il Club Italia si è letteralmente scatenato, ha sconfitto Busto Arsizio per 3-1 (27-25; 25-23; 21-25; 25-21) nel derby del PalaYamamay e ha conquistato la seconda vittoria stagionale con la quale si rilancia in ottica salvezza. Fino a due settimane fa le azzurrine sembravano già spacciate, ora sono a sole due lunghezze da Monza e possono sognare!

Prestazione sopra le righe di tutte le ragazze di coach Lucchi trascinate dall’incontenibile Paola Egonu: la grande promessa del nostro movimento ha segnato addirittura 39 punti (46% in attacco) schierata da schiacciatrice visto che è stata data fiducia alla diagonale con Alessia Orro in cabina di regia e Vittoria Piani opposto. Doppia cifra anche per l’altro martello Giulia Melli (16 punti) e per la centrale Giulia Mancini (11).

Busto Arsizio è sempre più in crisi, incappata nella terza sconfitta consecutiva rimane al quinto posto in classifica ma con un margine ridotto sulle immediate inseguitrici. L’assenza di Stufi è sempre più importante, la formazione di Mencarelli fatica a fare il gioco che vuole, non basta Valentina Diouf da 21 punti.

Nel primo set una strepitosa Egonu da 11 punti risulta decisivo. Busto Arsizio ha avuto un set-point ma il Club Italia è stato bravo a ribaltare e a chiudere con il muro della Melli. Nel secondo parziale si procede punto a punto fino al 21-21: qui saltano fuori il servizio vincente della Piani e la solita incontenibile Paola Egonu.

Il pubblico delle Farfalle rumoreggia, Diouf e compagne reagiscono dominando la terza frazione ma è un fuoco di paglia perché nel quarto set il Club Italia si esalta ancora: il servizio di Mancini (break di 9-0) chiude il conto sul 14-4, poi le azzurrine vanno via in scioltezza.

Bergamo ci ha messo tutto il cuore del mondo e, senza un opposto di ruolo dopo l’infortunio di Skowrsonska, ha sconfitto Modena per 3-2 (25-14; 20-25; 25-18; 21-25; 15-10). Di fronte al proprio pubblico le orobiche hanno conquistato un successo fondamentale grazie al quale rinforzano ulteriormente il quarto posto in classifica, allungando su Busto Arsizio.

La Foppapedretti festeggia grazie alla straordinaria serata delle proprie centrali che hanno firmato 39 punti in coppia: 22 addirittura per Mina Popovic (9 muri), 17 per Martina Guiggi (3 stampatone), entrambe oltre il 70% in attacco. Leo Lo Bianco ha insistito su loro due per sconfiggere le emiliane, vista la scarsa precisione di Miriam Sylla (14 punti col 29% in fase offensiva) che si è dovuta improvvisare opposto per la seconda volta. Doppia cifra anche per le schiacciatrici Laura Partenio (15) e Alessia Gennari (13), decisive le 16 stampatone di squadra.

Modena fatica a ingranare in campionato e rimane bloccata al settimo posto, muovendo comunque la classifica. Top scorer la solita Jovana Brakocevic (22), bene anche Caterina Bosetti (16).

# SQUADRA PUNTI PARTITE GIOCATE PARTITE VINTE
1. Conegliano 37 15 13
2. Casalmaggiore 36 14 13
3. Novara 31 14 10
4. Bergamo 29 15 11
5. Busto Arsizio 22 15 8
6. Scandicci 21 14 7
7. Modena 20 15 6
8. Bolzano 18 15 5
9. Firenze 14 14 5
10. Monza 12 14 4
11. Montichiari 11 14 3
12. Club Italia 10 15 2
0
0