From Official Website

Ravenna batte Piacenza e torna in Europa dopo 20 anni nella notte degli addii di Papi e Zlatanov

Ravenna batte Piacenza e torna in Europa dopo 20 anni nella notte degli addii di Papi e Zlatanov

Il 24/04/2017 alle 23:42

Dal nostro partner OAsport.it

Ravenna si è qualificata alla Challenge Cup 2018, la terza competizione europea per importanza. I giallorossi hanno infatti sconfitto Piacenza per 3-2 (25-23; 24-26; 21-25; 25-23; 15-12) nella Finale dei Playoff che assegnavano il quinto posto in SuperLega e l’annesso pass per il prossimo torneo continentale. Nel derby la Bunge è riuscita a spuntarla in rimonta, da nona della regular season dopo aver a sorpresa sconfitto Verona (quinta) nella semifinale che si è giocata ieri. Proprio nel palazzetto degli scaligeri oggi hanno fatto festa i ragazzi di coach Soli che riportano la società emiliana in Europa dopo addirittura 20 anni di assenza (nel 1997 alzarono al cielo la Coppa CEV), provando a rinverdire un glorioso passato fatto anche di tre Coppa Campioni (ora Champions League) vinte consecutive tra il 1992 e il 1994. Piacenza mastica amaro e, al termine di una stagione al sotto delle aspettative, rimane fuori da tutti i giochi. Oggi hanno fatto la differenza i 24 punti di Van Garderen (3 muri) e le 20 marcature di Lyneel, oltre alle 5 stampatone di Grozdanov e all’ottima regia di Luca Spirito. Bene anche i giovani centrali Fabio Ricci (8) ed Elia Bossi, solo 6 punti per Maurice Torres. Questa partita passerà alla storia per essere stata l’ultima di Samuele Papi e Hristo Zlatanov che da questa sera hanno definitivamente appeso le scarpette al chiodo: O’Fenomeno lascia a 43 anni dopo 27 stagioni da professionista, 4 medaglie olimpiche, 2 trionfi mondiali, 3 Europei, 6 scudetti; il capitano abbandona a 41 primavere dopo 14 stagioni a Piacenza, miglior marcatore della storia in Serie A (8688 punti).

0
0