Legavolley

Civitanova ruggisce, Milano lotta: Juantorena e Sokolov trascinano la Lube nel posticipo

Civitanova ruggisce, Milano lotta: Juantorena e Sokolov trascinano la Lube nel posticipo

Il 26/10/2017 alle 22:47Aggiornato Il 26/10/2017 alle 23:39

Dal nostro partner OAsport.it

Civitanova è semplicemente più forte e non fa sconti a Milano che però esce a testa altissima dal campo. La Lube si impone per 3-1 (26-24; 25-22; 24-26; 25-22) nel posticipo della terza giornata di SuperLega: partita giocata alla pari dalle due squadre ma i Campioni d’Italia hanno dimostrato maggiore cinismo nei momenti più caldi, quelli che sono poi risultati decisivi per vincere l’incontro. I meneghini hanno provato a riaprire la contesa ribaltando un terzo set che sembrava già indirizzato e hanno poi battagliato per metà della quarta frazione prima che i marchigiani pigiassero sull’acceleratore.

Doveva essere il big match del primo turno infrasettimanale e così è stato: la battaglia del PalaYamamay non ha deluso le aspettative. I cucinieri ribadiscono di essere tra le favorite per lo scudetto (salgono a quota sei punti, a tre lunghezze da Modena e Perugia ma con una partita da recuperare) mentre gli uomini di Giani confermano la loro crescita dopo aver sconfitto Trento e Monza e hanno definitivamente fatto capire di poter lottare per le posizioni di vertice.

A decidere la partita sono stati gli 11 aces di squadra. Show personale dell’opposto Tsvetan Sokolov e dello schiacciatore Osmany Juantorena (18 punti a testa), doppia cifra anche per il centrale Enrico Cester (12 punti, 3 muri), Taylor Sander e Jiri Kovar (7 punti a testa) si sono alternati di banda accanto alla Pantera. L’indemoniato Nimir Abdel-Aziz (27 punti) e il grande rientro di Klemen Cebulj (16) non sono bastati a Milano.

# SQUADRA PUNTI PARTITE GIOCATE VITTORIE
1. Modena 9 3 3
2. Perugia 9 3 3
3. Civitanova 6 2 2
4. Milano 5 2 2
5. Piacenza 4 3 2
6. Trento 4 3 1
7. Ravenna 4 2 1
8. Latina 4 3 1
9. Monza 3 3 1
10. Castellana Grotte 3 2 1
11. Padova 3 3 1
12. Verona 2 2 1
13. Vibo Valentia 1 3 0
14. Sora 0 3 0
0
0