AFP

Giorno di riposo, si riparte domani dalla ‘solita’ Bolivia

Giorno di riposo, si riparte domani dalla ‘solita’ Bolivia

Il 08/01/2017 alle 08:34

Dal nostro partner OAsport.it

La sesta tappa della Dakar 2017 in programma ieri, 7 gennaio, è stata annullata per le (estremamente) avverse condizioni meteorologiche che hanno funestato la Bolivia. La carovana si è dunque “comodamente” trasferita a La Paz, dove oggi godrà del meritato primo ed unico giorno di riposo in programma da calendario.

Gli esperti osservatori sono stati inviati ieri sul percorso dagli organizzatori del rally raid per verificare lo stato dei 786 km previsti per la Oruro-La Paz. Dopo aver verificato il deterioramento del terreno a causa delle piogge torrenziali (anche la quinta tappa era stata accorciata per il maltempo, ndr), è arrivata l’inevitabile decisione di annullare la frazione.

Le contese riprenderanno, meteo boliviano permettendo, domani 9 gennaio, con il britannico Sam Sunderland (KTM) in testa nelle moto, forte dei 12′ di vantaggio sul cileno Pablo Quintanilla (Husqvarna) e 16’07” sul francese Adrien Van Beveren (Yamaha). Dovrebbero essere loro tre – occhio a Walkner e De Soultrait, però – a giocarsi il titolo nelle restanti sei tappe.

Video - Dakar: moto, la quinta tappa sorride a Sunderland

01:29

Da non dimenticare che l’uomo più atteso della vigilia, nonché Campione 2016, l’australiano Toby Price, è uscito di scena nel corso dello stage-4 a causa della frattura del femore sinistro rimediata con un brutto capitombolo. Quarta tappa fatale anche al nostro Alessandro Botturi (fin lì protagonista di una buona Dakar), caduto a circa 30 km dall’arrivo e vittima di una pericolosa botta alla testa. Con il prematuro ritiro del rider lombardo, sono tornate nel Bel Paese anche le speranze di vedere un concorrente azzurro protagonista in Sud America…

Tra le auto, invece, stanno dominando i piloti francesi e le Peugeot, con Stephane Peterhansel che precede i compagni di squadra Sebastien Loeb (+1’09”) e Cyril Despres (+4’54”); quarto lo spagnolo Nani Roma con la Toyota (+5’35”). Sarà solo uno di questi quattro pretendenti il Re delle auto della Dakar 2017…

Anche la competizione su quattro ruote ha avuto i suoi abbandoni eccellenti: su tutti, i due ex Campioni Nasser Al-Attiyah e Carlos Sainz, costretti a lasciare anzitempo il tanto amato rally raid a causa di due incidenti; ben più spaventoso e pericoloso quello occorso allo spagnolo, finito rovinosamente in un burrone.

Top-10 generale MOTO

1 14 SUNDERLAND (GBR) KTM 15:22:05
2 3 QUINTANILLA (CHI) HUSQVARNA 15:34:05 00:12:00
3 6 VAN BEVEREN (FRA) YAMAHA 15:38:12 00:16:07
4 8 FARRES GUELL (ESP) KTM 15:43:02 00:20:57
5 16 WALKNER (AUT) KTM 15:51:06 00:29:01
6 23 DE SOULTRAIT (FRA) YAMAHA 15:58:11 00:36:06
7 2 SVITKO (SVK) KTM 16:10:48 00:48:43
8 31 RENET (FRA) HUSQVARNA 16:16:50 00:54:45
9 34 DUPLESSIS (ARG) KTM 16:27:00 01:04:55
10 17 GONCALVES (POR) HONDA 16:30:26 01:08:21

Top-10 generale AUTO

1 300 PETERHANSEL (FRA) COTTRET (FRA) PEUGEOT 14:02:58
2 309 LOEB (FRA) ELENA (MCO) PEUGEOT 14:04:07 00:01:09
3 307 DESPRES (FRA) CASTERA (FRA) PEUGEOT 14:07:52 00:04:54
4 305 ROMA (ESP) HARO BRAVO (ESP) TOYOTA 14:08:33 00:05:35
5 303 HIRVONEN (FIN) PERIN (FRA) MINI 14:45:19 00:42:21
6 316 PRZYGONSKI (POL) COLSOUL (BEL) MINI 15:02:53 00:59:55
7 308 TERRANOVA (ARG) SCHULZ (GER) MINI 15:07:47 01:04:49
8 302 DE VILLIERS (SAF) VON ZITZEWITZ (GER) TOYOTA 15:11:09 01:08:11
9 314 GARAFULIC (CHI) PALMEIRO (POR) MINI 16:00:38 01:57:40
10 318 DUMAS (FRA) GUEHENNEC (FRA) PEUGEOT 16:25:15 02:22:17

Tra i camion, la Tupiza-Oruro di venerdì si è rivelata territorio di conquista (seconda affermazione di fila) per il Campione 2016 Gerard De Rooy, che a bordo del suo Iveco ha dominato la scena in lungo e in largo, confermandosi eccelso navigatore. L’olandese ha ottenuto così anche la testa della graduatoria generale con 2’23” di vantaggio su Eduard Nikolaev e 6’36” su Dmitry Sotnikov, entrambi a capo di equipaggi interamente russi.

Top-10 generale CAMION

1 500 DE ROOY (NED) TORRALLARDONA (ESP) RODEWALD (POL) IVECO 14:06:07
2 505 NIKOLAEV (RUS) YAKOVLEV (RUS) RYBAKOV (RUS) KAMAZ 14:08:30 00:02:23
3 513 SOTNIKOV (RUS) AKHMADEEV (RUS) LEONOV (RUS) KAMAZ 14:12:43 00:06:36
4 501 MARDEEV (RUS) BELYAEV (RUS) SVISTUNOV (RUS) KAMAZ 14:22:39 00:16:32
5 510 DE BAAR (NED) ROESINK (NED) DE GRAAFF (NED) RENAULT TRUCKS 14:38:32 00:32:25
6 502 VILLAGRA (ARG) YACOPINI (ARG) TORLASCHI (ARG) IVECO 14:40:37 00:34:30
7 515 SHIBALOV (RUS) AMATYCH (RUS) ROMANOV (RUS) KAMAZ 14:48:46 00:42:39
8 504 STACEY (NED) VAN DER VAET (BEL) KUPPER (NED) MAN 14:49:37 00:43:30
9 509 VERSLUIS (NED) KLEIN (GER) PRONK (NED) MAN 14:51:23 00:45:16
10 514 VAN DEN HEUVEL (NED) KUIJPERS (NED) VAN OORT (NED) SCANIA 15:11:51 01:05:44

Nei quad, infine, il leader della overall è il transalpino Simon Vitse su Yamaha con 8’14” di vantaggio sul team mate russo Sergey Karyakin e 10’35” sull’altro pilota d’oltralpe Axel Dutrie, anch’egli portacolori della Casa dei tre diapason. L’impressione, però, è che tutto possa ancora accadere in questa categoria, quantomeno guardando i primi cinque-sei posti in graduatoria.

Top-10 generale QUAD

1 279 VITSE (FRA) YAMAHA 19:32:22
2 254 KARYAKIN (RUS) YAMAHA 19:40:36 00:08:14
3 280 DUTRIE (FRA) YAMAHA 19:42:57 00:10:35
4 251 CASALE (CHI) YAMAHA 19:46:58 00:14:36
5 272 MAZZUCCO (ARG) CAN-AM 20:19:54 00:47:32
6 267 KOOLEN (NED) BARREN RACER 20:40:19 01:07:57
7 263 COPETTI (ARG) YAMAHA 20:53:42 01:21:20
8 261 HANSEN (ARG) HONDA 21:18:00 01:45:38
9 257 SANABRIA GALEANO (PAR) YAMAHA 21:35:05 02:02:43
10 250 SONIK (POL) YAMAHA 21:38:08 02:05:46

Dopo l’odierna giornata di riposo (ammesso che si possa riposare bene a quasi 4000 metri d’altitudine…) sarà proprio la permanenza sugli altipiani boliviani la prima difficoltà da superare nel “viaggio di ritorno” verso l’Argentina. La Dakar 2017 è giunta dunque al suo giro di boa. Colpi di scena, spettacolo e dolorosi ritiri non sono mancati, ma per incoronare i nuovi Eroi “motorizzati” del Sud America bisognerà aspettare ancora sei giorni… Divertitevi!

Video - Dakar Heroes: la Gutierrez prima si perde, poi si ferma ad aiutare un avversario

02:02
0
0