Eurosport

Vittorie per Calvisano, Mogliano e Rovigo

Vittorie per Calvisano, Mogliano e Rovigo
Di LaPresse

Il 07/03/2015 alle 21:58Aggiornato Il 08/03/2015 alle 19:02

Nella dodicesima giornata di Eccellenza le prime della classe vincono tutte con bonus. Prezioso successo anche del Padova sulle Fiamme Oro Roma

Il Cammi Rugby Calvisano batte il fanalino di coda R.C. I Cavalieri Prato per 78-0 segnando 12 mete, di cui tre con Susio e doppia marcatura per Steyn e Violi. Partita mai in discussione con il campioni d’Italia ad imprimere al match un ritmo fuori portata del Prato.

Il Marchiol Mogliano risponde per le rime. A Roma contro la Ima Lazio i ragazzi del coach Properzi passano per 44-8, dopo aver chiuso il primo tempo in vantaggio per 19-3 frutto delle mete di Boni, e doppio Riccardo Pavan. La formazione veneta ha alternato rapide azioni alla mano con iniziative a rompere il primo placcaggio dei romani. Nel secondo tempo era la volta di Halvorsen e Van Zyl che arrotondavano il punteggio. Sul finale il direttore di gara Passacantando assegnava la meta tecnica per falli ripetuti della mischia della Lazio.

A L’Aquila il Femi-Cz Rovigo fatica a conquistare il bonus. La gara è sempre stata gestita dal Rovigo che muoveva il punteggio al 6’ con una meta di punizione. Poi la attenta difesa degli abruzzesi non permetteva di vedere altre segnature. Ad inizio ripresa era Ferro che metteva a segno una meta di potenza per il 14-0. Tuttavia con una rapida azione alla mano Joaquin Riera, premiato come man of the match, riapriva la partita 14-7. Il Rovigo usciva alla distanza. Prima la meta di Mahoney e successivamente al 78’ una seconda meta di punizione, davano al Femi-Cz la vittoria ed il punto di bonus mete.

Il Petrarca Rugby Padova batte le Fiamme Oro Roma per 32-10 e riapre, in attesa del posticipo tra San Donà e Viadana, la corsa al 4 posto in classifica. Il Padova va subito in vantaggio con Eru (7’) e Bellini dopo pochi minuti replica. Al 14’ il Petrarca conduceva già per 14-0. Nella ripresa tra il 61’ e 68’ i veneti mettevano in cassaforte la vittoria con bonus. Prima era Rochia a varcare la meta dei poliziotti romani e successivamente Furia realizzava il 32-10.

Nel posticipo della 12^ giornata dell’Eccellenza il Laferrt San Donà centra il successo contro il Rugby Viadana per 33 – 20 che potrebbe rilevarsi vitale per la corsa ai play off. Ora il San Donà si asseta al quarto posto a 4 lunghezze dal Rugby Viadana e 5 dalle Fiamme Oro Roma. Partita dal buon ritmo con il San Donà che replicava al piazzato di Gennari (4’) con una meta di Furlan (8’) che si infilava sotto la difesa avversaria e schiacciava in meta. Sul 10-6 in favore dei padroni di casa un placcaggio a sollevare di Barbieri (29’) veniva sanzionato con il cartellino rosso dal direttore di gara Damasco. Ne approfittava il San Donà che in doppia superiorità numerica (al 39 Gamboa veniva sanzionato con un giallo), centrava la meta tecnica per crollo della mischia del Viadana.In apertura di ripresa era la volta di Barbini (42’) segnare la meta del 22-6. A metà tempo Whitaker ridiceva lo score (25-13), ma al 60’ era ancora Furlan a marcare la meta del bonus. C’era ancora tempo per vedere una mta di McKinley, che trasformava per il 33-20 finale.

Classifica: Cammi Rugby Calvisano punti 51; Marchiol Mogliano punti 47; Femi-Cz Rugby Rovigo punti 46; Lafert San Donà punti 34; Rugby Viadana punti 30; Fiamme Oro Roma punti 29; Petrarca Rugby Padova punti 27; Ima Lazio Rugby punti 22; L’Aquila Rugby Club punti 5; R.C. I Cavalieri Prato punti 0.

* * *

0
0