AFP

All Blacks in crescita, buona la "prima" con i Pumas

All Blacks in crescita, buona la "prima" con i Pumas

Il 17/07/2015 alle 17:05Aggiornato Il 17/07/2015 alle 17:10

Inizia con il piede giusto il Rugby Championship 2015 per i detentori del titolo e campioni del mondo: 39-18 contro l'Argentina

La Coppa del Mondo si avvicina, i campioni rispondono "presente".

La Nuova Zelanda non manca l'appuntamento con l'esordio nel Rugby Championship 2015: i Tuttineri regolano con un perentorio 39-18 un'Argentina comunque molto battagliera sul terreno di Christchurch.

Capitan Richie McCaw, Ma'a Nonu, Charles Piutau, Kieran Read e il debuttante Codie Taylor firmano le mete, Dan Carter segna 14 punti al piede, rimandando al mittente le velleità di un'Argentina in grado di segnare due mete consecutive a inizio secondo tempo, entrambe segnate da capitan Agustin Creevy (Nicolas Sanchez mette a segno due penalty e una conversione).

"Abbiamo giocato un buon rugby a tratti", ha detto a fine partita capitan McCaw, segno che il lavoro è stato impostato nel migliore dei modi ma che c'è ancora tanto da fare in vista di settembre. "Anche chi è entrato ha fatto vedere buone cose: dobbiamo essere ragionevolmente contenti".

Discreto ottimismo anche in casa Argentina: "Abbiamo commesso troppi errori, e questi errori contro gli All Blacks si pagano cari - ha detto Creevy - Non siamo molto contenti di quello che abbiamo fatto vedere oggi".

0
0